La pistola fumante

Concussione ed utilizzo della prostituzione minorile. Su questi due reati, che persino in questa Repubblica delle Banane sono serissimi, specie per un Presidente del Consiglio, si apre l’ultimo capitolo del ventennio berlusconiano. L’uomo che ha fondato il proprio enorme impero economico sulla corruzione e che ha logorato un intero Paese modellando il senso comune sugli istinti più bassi e rozzi della società, l’uomo che ha costruito il suo potere sulla manipolazione costante della realtà e sull’appoggio di un partito – la Lega Nord – che teorizza e pratica la discriminazione ed il razzismo, deve ora affrontare la triste parabola conclusiva del suo percorso. Siamo, come sostiene Nichi Vendola, al momento della «caduta degli dei. Peccato, però, che la colonna sonora non sia di Wagner ma di Apicella». Un premier malato e, secondo le parole della stessa Ruby,«solo ed infelice», il quale – mentre il resto del mondo ci deride ed il Paese si dibatte in una rovinosa crisi ecomonica, con studenti in rivolta nelle piazze ed operai costretti a scegliere fra un lavoro senza dignità e la disoccupazione –   rischia   di finire a processo con “rito immediato”. Rito che solitamente una Procura richiede quando le prove in suo possesso sono schiaccianti.

Sta proprio qui la novità di questa ennesima disavventura giudiziaria di berlusconi: nel fatto che la Magistratura, per la prima volta, abbia fra le mani una pistola fumante. Ossia una quantità di prove documentali inconfutabili, tali da non lasciare spazio a posizioni innocentiste e rendere impossibile contestare l’evidenza dei fatti persino ai berlusconiani più convinti.

Questo post è catalogato in berlusconi, politica, ruby. Vai al permalink.

25 Commenti

  1. AdamsRib commenta:

    In una parola sola? Squallore. Qualsiasi punto di vista si scelga per commentare la vicenda. 

    Ogni volta mi sembra di poter dire che "ci siamo… ci siamo"… eppure quest'uomo è riuscito a trasformarmi in una scaramantica.

    Ce lo faremo questo regalo per festeggiare i 150 anni della nostra Unità? Giusto per inaugurare un nuovo inizio… 

  2. SaR commenta:

    Sarà dura liberarsi di lui!  Un caro saluto da Salvatore.

  3. fda006 commenta:

    Ma poi, io non capisco: sono 2 settimane che si lamentano che il divin pelato e i suoi ospiti fossero sotto controllo…………

    Uhm, quindi adesso la legge Pisanu, ovvero quella che tra le altre cose stabilisce che i dati delle transazioni telematiche e telefoniche debbano rimanere nelle mani dei provider per almeno 12 mesi dopo la loro produzione e che siano a completa disposizione di magistratura e/o polizia, in caso di richiesta, l'avrebbe fatta la sinistra?

    No, cioè, mi state dicendo che QUESTA sinistra sarebbe in grado di fare qualcosa?

    Mah……

  4. luigi commenta:

    l'ennesima boutade..al lupo al lupo….piuttosto volevo ringraziare quel 54 per cento di concittadini che hanno voglia di lavorare…sugli altri mi astengo, ma sono la vergogna di Torino..non eravamo cosi…abbiamo dato una pessima immagine al mondo…siam sempre stati una città modello per il lavoro…sempre…che caduta d'immagine….mi son vergognato di essere torinese….
    buona giornata a tutti…

  5. laila81 commenta:

    E' una novità rilevante la richiesta di giudizio immediato. Fosse la volta buona… Mah.. vedremo!!

    Ieri ho dato un'occhiata ai titoli dei principali quotidiani esteri inerenti al fattaccio e mi sono sentita piccola piccola, perchè la figura peggiore la fanno gli italiani che non sono capaci di mandare a casa un individuo del genere.. 

  6. RearWindow commenta:

    @Adam's Rib
    Il post è molto ottimista… spero che questo ottimismo venga premiato.

    @SaR
    Questo sicuramente. Un caro saluto a te.

    @fda006
    Beh, adesso non sbilanciamoci: "fare qualcosa" mi pare un'eufemismo!!! :))))

    @luigi
    Non si può definire una boutade un'accusa di concussione e prostituzione minorile. Sono due reati gravi, ancor più gravi se a commetterli è un uomo delle istituzioni. Vedremo gli sviluppi, ma sicuramente è una tegola serissima sulla testa del Caimano.
    Quanto alla FIAT, siamo in totale disaccordo anche qui. Marchionne ha imposto con la forza del padrone un contratto che ha di botto cancellato anni di rivendicazioni. Sotto il ricatto della perdita del proprio posto di lavoro, gli operai sono stati umiliati, costretti ad accettare l'annullamento dei loro diritti fondamentali.

    @laila81
    Hai assolutamente ragione. La responsabilità principale perchè l'Italia continui ad avere come Presidente del Consiglio un uomo che è del tutto inadeguato a ricoprire quel ruolo, è di chi – cloroformizzato dal suo impero mediatico – seguita a dargli fiducia.

  7. acquacotta commenta:

    ho perso il messaggio video del nostro primo ministro di ieri sera di cui tutti i giornali parlano oggi. ho capito che è stato costretto a prendere la parola per tranquillizzare il popolo che sente la minaccia d'intrusione della magistratura  nelle proprie mura domestiche. il saluto con 'lo stabile rapporto di affetto'  chiude il discorso sulle frequentazioni di minorenni e apre il dibattito sul nome (qualcuno azzarda un Alfonso Signorini). amen.

  8. RearWindow commenta:

    @acquacotta
    Credo che per chiudere un accusa di concussione e prostituzione minorile ci voglia qualcosa di più che apparire in televisione e dire che si è fidanzati, persino qui in Italia. Credo che si debba essere in grado di dimostrare che l'impianto accusatorio non sia così inconfutabile come una richiesta di rito immediato lascerebbe supporre. Attendiamo gli sviluppi…

  9. Sed commenta:

    I comportamenti non sono censurabili solo rispetto alla rilevanza penale.Se domani dovesse uscire fuori che invece di palpatine concupiscenti  ( è il codice, non sono io) sono stati allegri pizzicotti (qui sono io) che succede?
    Che siccome i pizzicotti non sono abbastanza reato il premier ne viene fuori lindo e pinto?
    E' lo stile di vita che non va, è l'esempio ad essere deprimente è la doppia morale, l'ipocrisia delle pubbliche virtù delle foto di famiglia a braccetto con i vizi privati delle feste con le ragazzine.
    Ergo, seppure I vari Mavalà dovessero dimostrare che nessun reato è ascrivibile al premier, le cose non cambierebbero.
    Un uomo anziano, ricattabile per le sue frequentazioni, non può avere credibilità di rappresentante dei cittadini.
    Tempo fa Vernica Lario ipotizzò una possibile malattia…
    Ciò conferma la teoria universale : le mogli andrebbero sempre ascoltate.

  10. crimson74 commenta:

    Si, ma l'impressione è che ancora una volta farà di tutto per imporre l'immagine della persecuzione…. tutto ciò cambierà poco: quelli che lo votano continueranno a votarlo, gli altri no. Quello che serve è un'alternativa politica, ben lungi dall'esserci, purtroppo…

  11. Bigliame commenta:

    Divertente la sua difesa: o giura sui suoi figli o s'inventa una fidanzata che, ovvio, preclude ogni possibilità di fare orge con minorenni.
    Un ridicolo show, come al solito.

  12. RearWindow commenta:

    @sedlex
    Assolutamente. E' giusto ricondurre il discorso su un piano più squisitamente etico, anche se – ahinoi – una gran fetta dei nostri connazionali non vede nulla di particolarmente censurabile nei comportanti del Nostro. Che male c'è? Tanto è una cosa che è sempre stata fatta e sempre si farà! I soldi son suoi e può spenderli come crede. Non deve interessare come uno si comporta nel privato, l'importante è che faccia bene il suo lavoro. Sempre meglio andare a prostitute che con i trans, come quelli della sinistra. E' solo gossip, parliamo di cose serie. E via così… purtroppo la litania è pressochè infinita e la dice lughissima sull'ignoranza imperante in questa misera italietta.

    @crimson
    Certamente hai ragione a proposito dell'alternativa politica, anche perchè nelle stesse ore in cui la notizia dell'accusa a berlusconi si diffondeva, quelli del PD trovavano l'ennesimo motivo per dividersi e scontrarsi…

    @bigliame
    Devo confessare che, vedendo il suo videomessaggio, per la prima volta berlusconi mi ha fatto più pena che rabbia. La tristezza è pensare ad un Paese come l'Italia costretto ad assistere a spettacoli pietosi come questo…

  13. tiptop commenta:

    La storia della fidanzata è un evidente depistaggio, vuole alzare un polverone che distolga l'attenzione dalla nuova incriminazione, così tutti a cercare di scoprire chi è, e staranno occupati un bel po', visto che con tutta probabilità non esiste.

    Che poi, nel discorso di Berlusconi, nessuno vedo che raccoglie la sua frase che ha infastidito me: "Mai pagato una donna.Sarebbe una cosa degradante per la mia dignità."
    Dignità di supermaschio che non ha bisogno di chiedere?

    Tornando un attimo sulla Fiat… perchè ha vinto il sì, marchionne investe e la cassa integrazione c'è ancora per un anno? mica un paio di mesi, è un anno, mica a carico di Marchionne.. E il Governo tace, e il sinistro silenzio della sinistra?

  14. pyperita commenta:

    Un uomo vecchio, malato e patetico, indifendibile. Prima si toglie di mezzo, meglio è.

  15. RearWindow commenta:

    @tiptop
    Il PD sulla FIAT ha ancora una volta avuto un atteggiamento non unitario, buona parte della dirigenza si è purtroppo dichiarata a favore del SI. Ennesima decisione che la base non ha affatto gradito!

    @pyperita
    Siamo in tanti a pensarla così… speriamo d'essere premiati!

  16. ipitagorici commenta:

    Carina la vignetta !
    Per il resto : stiamo a vedere che succede.

  17. camosciobianco commenta:

    …"è un uomo malato" disse la sua ex moglie. Tanti risero a queste parole e tanti altri la insultarono, perché osava criticare il loro dio.

    I fatti, che dimostrano in modo incontrovertibile quale sia la reale situazione,  si accumulano giorno dopo giorno.
    Tuttavia vi sono ancora legioni di persone disposte a sostenere che non si tratta di comportamento deviante, ma solo di una passeggera debolezza. 

    Ricordiamoci che tutto prese inizio con Noemi Letizia, a cui nel tempo si sono aggiunte tante altre protagoniste. Fosse stato un'estemporanea debolezza, non staremmo ora a parlare dell'ennesima situazione imbarazzante per l'Italia.

    O.

  18. RearWindow commenta:

    @ipitagorici
    Io penso che il quadro che ne sta uscendo profila sempre più la totale inadeguatezza di quest'uomo a rappresentare una democrazia occidentale. Se è in grado di provare la sua estraneità ai fatti che gli sono contestati vada in tribunale e si difenda, altrimenti si dimetta. Il Paese merita una guida migliore.

    @camosciobianco
    L'uomo ha perso totalmente la sua lucidità. Ha esposto la sua persona ad enormi problemi di sicurezza (le ragazze entravano nelle sue residenze senza controlli) e di ricattabilità. E' impossibile guidare un Paese come l'Italia in queste condizioni, senza parlare del tracollo in termini di credibilità internazionale. Fuori dall'Italia il teorema dei magistrati bolscevichi che mirano a destabilizzare il Paese, è considerato per ciò che è: un puerile e meschino tentativo di difesa di un uomo che è disposto a tutto pur di preservare il suo potere.

  19. sherazade2005 commenta:

    Nel mio essere donna e cittadina italiana provo un profondo senso di disagio e non è neppure disagio ma scoramento per il nostro Paese.

    Penso alla situazione drammatica generale  in cui versiamo.
    Al RICATTO con cui Malchionne e la Fiat hanno messo il cappio al collo agli operai per quattro soldi a discapito della loro salute e qui si parla di ragazzette che prendono bustarelle di soldoni firmate Silvio B. ed entrano ed escono dai Palazzi del Governo o dalle residenze private del 'nostro' premier?

    Dignità, decoro, rispetto, onestà intellettuale ma insomma come è possibile che siamo caduti così in basso?

    sherazade

  20. Skynet70 commenta:

    @Luigi7: mi piacerebbe sapere se sei un metalmeccanico. Se lo sei, ti invito ad una discussione nel mio blog su un post fatto ad hoc (http://trinity3d.splinder.com/post/23869114/essere-metalmeccanici), se invece non lo sei mi piacerebbe molto che tu ed altri non metalmeccanici evitassero di dire cavolate su un lavoro che non svolgono e di cui non conoscono appieno le dinamiche.
    Altrimenti ti invito a scaricarti dal web il contratto firmato e leggere bene che cosa implica, leggere ad esempio che gli straordinari vanno da 120 a 200 ore (da fare nei turni di riposo e non come prolungamento del turno in corso), leggere per esempio che i permessi retribuiti verranno rilasciati in base alle necessità di produzione e non dell'individuo e tante altre belle cose.
    Marchionne ha spacciato spudoratamente la balla che i bassi salari sono colpa della bassa redditività, quasi come la bassa redditività fosse colpa degli operai in catena di montaggio… e quei coglioni dei dirigenti? quelle mezze seghe degli impiegati… tu non hai un'idea Luigi dei numeri da circo che fanno nelle riunioni questi colletti bianchi, la loro arte migliore è quella di schivare le responsabilità e di prendere meno decisioni possibili!

    Fermo restando che è stato un referendum arrogante e dittatoriale, credo però che se Marchionne avesse preso posizioni altrettanto forti e riorganizzative anche in ambito impiegatizio e non solo operaio… allora la musica sarebbe cambiata di molto, ma di un bel pò!! Credimi

    ***************

    Per quanto attiene a Silvio invece… 1- spero che possa in qualche modo risentire fisicamente, magari diventando un puffo blu, di tutte quelle belle pilloline di cui si è imbottito x tenere botta all'harem che si era organizzato; 2- mi aspetto, ma forse invano, un ammonimento serio, chiaro e decisivo da parte della Chiesa, che tanto spesso mette il naso in questioni di moralità laica che non le competono… guarda caso proprio stavolta che sarebbe auspicabile una bella legnata al nostro premier onnipresente in messaggi audio-video (che nemmeno il Papa ha tanto materiale multimediale)… zitti stanno, muuuuti, OMERTOSI!
    Meditate gente, meditate.

  21. DonBuro commenta:

    Io non mi stupisco più di nulla… certo, se lo vedessi fuori dalle scuole superiori a prendere la nipote un po' mi insoppettirei…

  22. RearWindow commenta:

    @sherazade
    Il problema dell'Italia è prima di tutto culturale. Perchè solo qui siamo ancora disposti a tollerare un Capo del Governo che sarebbe inadeguato anche per l'Uganda.

    @skynet70
    Non posso che essere completamente d'accordo con quanto scrivi sulla questione FIAT. Quanto a Silvio, la Chiesa ieri qualcosa ha detto… anche se troppo poco rispetto alla gravità della situazione. Mi aspetterei una fermezza ben maggiore, una completa presa di distanza dal satrapo di Arcore.

    @donburo
    Eh eh eh… specie se avesse indosso un impermeabile e niente sotto, come nella vignetta di Vauro! :)

  23. redpoz commenta:

    squallore è la parola adatta.
    e sconforto: quello che provavo ieri sentendo alla radio o i miei interlocutori (spesso persone di grande cultura) sostenere che v'è una persecuzione, che le prove sono barzellette di ragazzine che non sanno cosa dire, che il dispiego di mezzi è vergognoso contro il povero B…
    ho provato a guardare dieci minuti di talk show politico ieri sera (Ballarò), ma non ho potuto resistere di più, ormai il berlusconismo è una religione di cui B è dio e unico profeta.

  24. fda006 commenta:

    Più che un profeta, Sirvio è il catalizzatore.

    Nessuno dei suoi credo pensi seriamente che lui sia di un'altra levatura morale, un fine intelettuale, etc. Capiamoci, con questo non intendo dire nemmeno che sia l'ultimo dei cretini. Tuttavia, il vecchio str**zone risente dell'effetto "Mourihno", se mi si può passare l'ennesimo paragone con il calcio: l'ormai santo (per molti noi interisti) Josè, in realtà, non è che disponesse di un'acume tattico così al di fuori della norma. Era (è) si saggio, ma quello che lo avvantaggiava era il carisma che aveva nei confronti della squadra, il fatto che riuscisse a fargli fare TUTTO QUELLO CHE VOLEVA, senza che sgarrassero più di tanto. Un allenatore normale, solitamente, ha un margine di errore dovuto all'interpretazione e alla capacità di seguire la tattica, della squadra. Mourihno questo margine lo aveva ridotto all'osso

    Per i suoi giocatori non c'era più la classica spartizione "in un modo la pensa l'allenatore, in un modo la pensa la stampa, in un modo la pensiamo noi". Allenatore e squadra erano diventate una cosa sola, in sintesi Mou era diventato non parte integrante, bensì il CREATORE del 'loro mondo'.

    Allo stesso modo, Sirvio ha impostato il pensiero del cdx, dando anche lavoro a gente che altrimenti sarebbe giustamente rimasta a fare il bibitaro a Tor Vergata (vedi ad esempio Gasparri). Come Mourihno, catalizza su di sè polemiche e critiche, diventando al tempo stesso parafulmine e scudo per gran parte dei suoi parlamentari. Fateci caso, oltre ai ministri e a qualche portavoce, quanti parlamentari del PDL sono noti al grande pubblico? Pochi o nessuno, a differenza del CDS, perchè Sirvio e il suo entourage catturano maggiormente l'attenzione del pubblico.

    Quando parla del governo, a differenza di un Prodi, di un D'Alema o di un Dini, non dice mai il "Nostro" governo, ma il "Mio". E' l'evoluzione ultima della politica personalizzata: per capirci, se Pompei crolla, per gran parte dell'elettorato di sinistra non è colpa di Bondi, ma di Sirvio.

    In questo modo, il sottoposto sirviano si sente al tempo stesso protetto e stimato (perchè da buon imprenditore, anche se uno che ha fatto soldi in modo parecchio sospetto, Sirvio sa che bisogna dispensare carota e bastone, ma specialmente la prima), ed è pronto a fare di tutto per difendere il 'proprio mondo'.

    Va da sè che, per destabilizzare quest'etica politica, basterebbe dare ad ogni avversario politico il suo peso corrispettivo, senza focalizzarsi su una sola persona. Ma non credo che il CDS se ne sia mai accorto più di tanto, purtroppo…….

  25. RearWindow commenta:

    @redpoz
    Purtroppo quando la politica diventa mero tifo calcistico queste sono le desolanti conseguenze.

    @fda006
    Come dicevo a redpoz, l'abilità di berlusconi è stata quella di trasformare la passione politica in fanatismo sportivo. Così si sostiene il premier nè più nè meno come si farebbe il tifo per una squadra di calcio, in cui lui è deus ex machina. In una sconfortante dichiarazione di ieri a Ballarò, Alfano ha ammesso che il PdL senza berlusconi non esisterebbe. Questo spiega anche la cieca ed incondizionata dedizione con cui i suoi fedelissimi lo stanno difendendo: salvando lui riescono a salvare anche loro stessi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.