Una destra per amico?

Mai in vita mia avrei immaginato di lodare e parteggiare per Gianfranco Fini. Oggi in Italia l’autentica opposizione, l’unica che può fare davvero male al dittatorucolo di Arcore, è la sua. Il Presidente della Camera rappresenta l’unica speranza di avere in questo misero Paese una destra moderna e riformista, ben distante dalle spinte populiste e plebiscitarie di berlusconi o da quelle reazionarie e xenofobe di bossi. Due facce – queste ultime – del tracollo culturale e sociale che l’Italia ha subito in questi anni.

Anche se la sua iniziativa di istituire una “corrente interna” in seno al PDL verrà fatta naufragare dai berlusconiani, il progetto di isolare il premier ed i suoi fedelissimi è ormai iniziato. E nonostante l’informazione di regime abbia dipinto le recenti elezioni come un successo della maggioranza, le cose stanno diversamente: rispetto allo scorso anno il Popolo delle Libertà ha perso ben 2 milioni e mezzo di voti e la Lega 200.000. C’è una larga fetta di elettorato che si è astenuto e che non si sente rappresentato dall’attuale scenario politico, dalla quale Fini potrà attingere molti voti. E’ certamente un progetto difficile ma che ha una sua forza dirompente, perchè – come scrive oggi Curzio Maltese – risponde al vuoto programmatico del Governo berlusconi: «Il Pdl è un partito invecchiato, come il suo leader, e privo di progetti. La politica è delegata alla Lega. Le strombazzate riforme sono una panzana. Berlusconi quasi lo ammette e, dopo la vittoria, è tornato come sempre a occuparsi di giustizia e televisioni. Non esiste nel partitone di maggioranza relativa, sempre più relativa, uno straccio d’idea, a parte Silvio for President. Su tasse, immigrazione, temi etici, tutto il Pdl, da Berlusconi in giù, si limita a far l’eco agli slogan di Bossi. Quasi non avesse più una visione della società e del Paese. Fini invece ne ha una ed è assai diversa da quella della Lega». E per fortuna, aggiungo io.

Questo post è catalogato in fini, politica. Vai al permalink.

35 Commenti

  1. DonBuro commenta:

    Fini, condividendo oppure no le sue esperienze politiche, è l'unico politico vero che abbiamo. E se anche riuscisse a scindere la maggioranza (cosa di cui dubito fortissiamemente) e si dovesse andare ad elezioni anticipate, il centrosinistra riuscirebbe a perdere ugualmente. Non c'è in giro un Fini di sinistra…?

  2. RearWindow commenta:

    @donburo
    Non sono molto d'accordo. Credo invece che oggi sia l'inizio della fine per l'impero berlusconiano. Se si dovesse andare ad elezioni anticipate, dubito fortemente che – in un rinnovato scenario politico – berlusconi insieme al solo bossi possa avere i numeri per vincere.

  3. ipitagorici commenta:

    Beh concordo col post. Ma lo hai scritto prima o dopo la rissa verbale in diretta tv ?

  4. luigi commenta:

    Fini è un politico, dei 2 forni, alla Casini per intenderci, lo vedrei bene insieme a Pirferdi, Marini, Montezemolo (ridicolo..) e compagnia bella a fondare l'allegra brigata dei fancazzisti di centro…è vero, Berlusconi si sta appiattendo verso la Lega, e allora? hai perso, e stai zitto…la Lega ha l'obbligo di fare le riforme, l'obbligo…visto che non le fa Fini di sicuro…e se non le farà nemmeno la Lega, ridiscuteremo il tutto…
    per intanto 
    FINI….MA VA A CIAPA' I RAT…E FORA DI BAL!!!

  5. RearWindow commenta:

    @ipitagorici
    L'ho scritto prima. Anche se non era difficile immaginare cosa sarebbe successo oggi…

    @luigi7
    Le riforme vanno fatte di concerto con l'opposizione. Men che meno può farle la Lega da sola, essendo espressione di una parte territoriale precisa (il Nord per intenderci) e non del Paese inteso nella sua interezza.
    Detto questo, la questione è un pò più complessa di come la descrivi tu. Fini è distante dal Premier nè più nè meno come due anni fa. Ci siamo dimenticati che nel dicembre 2007 disse del premier che era un ectoplasma? Poi ci fu improvvisamente la crisi del governo Prodi e i due, sbagliando, pensarono di confluire in un sol partito per vincere a mani basse le elezioni. Rispetto ad allora il governo, troppo impegnato a fare leggi ad personam, si è appiattito sulle posizioni della Lega a scapito di AN. Ricordiamo che in definitiva il PDL non è il partito di berlusconi ma di forza italia più AN.

  6. AdamsRib commenta:

    Il tuo post assume un significato particolare, dopo gli episodi di oggi… Lo scontro verificatosi durante l'incontro direttivo segna uno spartiacque. 
    A quanto pare non ci resta che dire: Gianfranco, siamo tutti con te! A parte gli scherzi, spero vivamente che Fini continui a non farsi intimidire e si faccia promotore di una destra "normale", democratica… un partito conservatore vero e serio che in questo paese manca da più di 60 anni. 

  7. ipitagorici commenta:

    Sinceramente mi aspettavo scontri ma non così forti e davanti alle telecamere. Ma quando c'è troppo amore… ;)

  8. RearWindow commenta:

    @Adam's Rib
    Penso anche io che oggi si sia arrivati ad un punto di non ritorno… in questo momento tutto pare a favore di berlusconi, però secondo me invece è l'inizio della fine del suo impero

    @ipitagorici
    Sai com'è… da uno come berlusconi che ha la faccia come il culo di accusare Fini di avere un conflitto di interessi nell'interpretare il suo ruolo istituzionale, ci si può davvero aspettare di tutto…

  9. luigi commenta:

    mi pare..dico mi pare, che l'unico partito che sta cercando un ampia convergenza sul tema del federalismo sia la Lega..il PDL è troppo impegnato nelle sue risse da paese, ridicole, cialtronesche e patetiche…se solo avessimo i numeri al Nord……ahhhhhhhh…

  10. RearWindow commenta:

    @luigi7
    Se la Lega volesse davvero fare del bene a questo Paese dovrebbe prendere atto che a questo governo non gliene importa nulla delle riforme, a parte di quelle che garantirebbero l'impunità eterna al premier. E quindi prendere le distanze e lasciar da solo berlusconi.

  11. giovanotta commenta:

    neanch'io pensavo di dover un giorno parteggiare per Fini, ormai come ha scritto qualcuno, a destra fanno tutto, maggioranza e opposizione..
    speriamo che si sveglino eh?

    su Bossi-Pdl: questo è per Luigi .. ;-)

    http://notizie.tiscali.it/articoli/politica/10/04/23/rottura-nel-pdl-diretta.html

    grazie per l'articolo su l'Unità, credo ne vedremo ancora delle sifaperdire belle

    ciao!

  12. utente anonimo commenta:

    E' notizia di poco fa che Bossi minaccia la fine dell'alleanza col PDL. Farà sul serio?

    Ciao. Matteo.

  13. lorybell62 commenta:

    Wow San gennaro m'ha fatto la grazia…..

  14. RearWindow commenta:

    @giovanotta
    Sicuramente ne vedremo delle belle. Si è aperta una nuova stagione. Io penso che questa stagione sia quella che, dopo 16 anni, porterà alla fine del berlusconismo. Teniamo duro…

    @Matteo
    Ancora presto per capire cosa ha in mente Bossi. Parrebbe un modo come un altro per spingere il premier a far subito fuori Fini. Staremo a vedere.

    @lorybell62
    Speriamo che l'abbia fatta a tutti coloro che hanno in cuore le sorti di questo Paese, da troppo tempo schiacciato sotto il peso degli interessi di un uomo che è salito al potere solo per evitare di rispondere alla giustizia dei suoi misfatti.

  15. stefanover commenta:

    mammamia !
    sai che invece temo sia una messa in scena ben orchestrata per far
    "dimenticare" ai leghisti, l'unica cosa buona che poteva esserci nel loro programma… il federalismo…

    ovviamente cole che dovrebbe essere la vera opposizione……..

  16. sherazade2005 commenta:

    vorrei fare un discorso piu' organico su quanto sta avvenendo e sulla figura di Fini il cui restyling cominciò con la svolta di Fiuggi e come una donna imbellettata 'sbavò' nell'adesione al progeggo e la cofondazione (annessione) al pdl.
    Purtroppo per lui è un cane che abbaia e alla conta dei numeri sono rimasti…quattro gatti.

    Quanto a Maltese mi chiedo se ha scoperto l'acqua calda. Quando mai B. ha  avuto (e quindi sta perdendo)  "una visione della società e del Paese" che non fosse pro domo sua?

    Scusa la mia latitanza dovuta alla stessa fretta di cui mi dispiaccio ora.

    shera

  17. crimson74 commenta:

    Non sono cosa succederà… conoscendo Berlusconi, pur di togliersi fini di torno sarebbe capace di ammazzare il suo stesso Governo e di andare alle elezioni, che l'Italia non si può permettere, e a quel punto uscirebbe fuori la vera statura di Napolitano, che non potrebbe avallare tanto facilmente tre mesi di campagna elettorale. L'alterantiva è che sul serio succeda ciò che sembrerebbe volere Fini: sostegno al Governo, ma tentativo di 'correggere la rotta'. Staremo a vedere, per il momento, assisto abbastanza divertito al coro dei tanti (da Gasparri a Capezzone) che si issano su pulpiti improvvisati facendo la lezione a Fini sono per farsi belli agli occhi del 'capo'.

  18. luigi commenta:

    qui ci si stupisce per le dichiarazioni di Bossi…ma nessuno ha mai pensato che a noi di Berlusconi frega una sega????sapete benissimo tutti quanti qual'è l'obiettivo minimo della Lega:il federalismo, o si fa, o si va a votare, e vediamo che succede al Nord…ricoratevi che comunque, piaccia o no, al Nord siamo in crescita, costante, e dopo lo squallido episodio di ieri, i voti aumenterebero ancora…

  19. smilepie commenta:

    ora aspettiamo qualcosa di concreto…
    dopo i numeri i fatti…

  20. RearWindow commenta:

    @stefanover
    Mah… non so… mi pare che nella tua versione dei fatti ci sia un pò troppa fantasia :)))

    @sherazade
    Una critica condivisibile la tua… c'è anche da dire però, a difesa di Fini, che in questi due anni il Governo è andato ben peggio di quanto si potesse prevedere nel momento in cui si formò il PDL… tutto ripiegato sugli interessi del premier…
    non c'è nulla di cui scusarsi… davvero :)

    @crimson74
    Capezzone, ma anche Gasparri naturalmente, sono dei mercenari della politica… votati a chi li paga di più… puah…

    @luigi7
    Ma se davvero alla gente della Lega a berlusconi non importa nulla, perchè non lo dite chiaramente al vostro leader. Bossi ha sempre detto che la Lega è un partito che sta vicino al suo popolo. Ditegli di lasciar berlusconi da solo…

    @smilepie
    Staremo a vedere… io comunque sono fiducioso…

  21. ArtemisiaHate commenta:

    Per il momento Fini vuole fare questa "opposizione interna"..ma vedrai che Berlusconi non gliela lascerà fare….e farà di tutto per toglierlo di mezzo, istigato da Bossi.

  22. luigi commenta:

    non è così semplice..sai benissimo che per fare la riforma del federalismo, deve stare al Governo, alla Lega, credimi, frega niente che ci sia Berlusconi o Bersani, l'importante è portare a casa il federalismo: anche oggi ho letto che Bossi ha preso un impegno col suo popolo e vuole mantenere la promessa fatta…se parla di ipotetica scissione dal PDL lo fa per accelerare la cacciata di Fini dal partito…Fini è un nemico della Lega, credo si sia capito…e con Fini tra i piedi il sogno svanisce, quindi, o Fini viene cacciato (lui non se ne va…mica scemo), o via dall'alleanza con Berlusconi…loso che si farebbe il gioco della sinistra, ma credimi, per noi il problema non è chi sta su ma cosa fa…e qui non si sta facendo nulla…Bossi ha promesso il federalismo, e ora lo deve ottenere, a qualsiasi prezzo…io ne ho già le palle piene di stare a Roma con questi politici…meglio stare sul nostro territorio e dare ciò che la gente del nord chiede…comunque vedremo…ma la codizione primaria è che Fini sparisca…vada dove vuole, chissenefrega…ma se ne vada…buona giornata…

  23. RearWindow commenta:

    @ArtemisaHate
    berlusconi ormai è finito. Anche se farà in modo di allontanare Fini non ha più la forza nè tantomeno i numeri per vincere le prox elezioni

    @Luigi
    Sulla Lega la pensiamo molto diversamente, come sai. Io ritengo che abbia sfruttato la crisi economica per strumentalizzare la paura dell'altro, che in tempi difficili come questi diventa fisiologica. Invece di formare ed educare la gente, la Lega alimenta e cavalca le tensioni sociali ed etniche. Lo spettacolo di Adro che ho visto ad Annozero è stato imbarazzante. E dell'iniziativa di vietare le insegne straniere che dire??? Non è Fini ad essere un nemico della Lega, è la Lega ad essere un nemico della democrazia. Buona giornata a te.

  24. stefanover commenta:

    il partigiano di Leonard Cohen
     

    Quando arrivarono passando il confine Mi dissero che dovevo arrendermi
    Non potevo farlo Presi il mio fucile e sparii

    Nessuno mi chiede mai Chi sono e dove sto andando
    Per quelli di voi che sanno Voi, coprite le mie tracce

    Ho cambiato il mio nome così tante volte Ho perso moglie e figli
    Ma ho molti amici E alcuni di loro sono con me

    Una donna anziana ci diede riparo Ci nascose in un soppalco
    Poi arrivarono i soldati Lei morì senza un fiato

    C'erano tre di noi stamattina E questa sera sono da solo
    Ma devo andare avanti Le frontiere sono la mia prigione

    Il vento, il vento soffia Il vento soffia sulle tombe
    La libertà arriverà presto E noi appariremo dall'ombra

  25. luigi commenta:

    ma certo che condanno anch'io quello che è successo..ci mancherebbe…ma sempre e solo a citare episodi isolati…ma vedo che comunque in quanto a intolleranza non siamo soli..

  26. SaR commenta:

    Due galli nel pollaio….non è possibile! Un saluto da Salvatore.

  27. RearWindow commenta:

    @stefanover
    Grazie per la poesia di Cohen…

    @luigi
    Detto che gli imbecilli, così come le persone per bene, sono da entrambe le parti, e detto che l'idiozia di chi si comporta vilmente ad una manifestazione è da condannare aspramente, sono due situazioni imparagonabili. Da una parte non c'è nessuna copertura da parte dei partiti di riferimento (ammesso che ve ne siano), dall'altra c'è un'azione discutibile che parte proprio dai rappresentanti e dagli organi del partito in questione, ossia la Lega. Mi piacerebbe poter dire che si tratta di casi isolati, come sostieni tu, mi pare però che in questi due anni si siano ripetuti troppe volte, purtroppo.

    @SaR
    Sicuramente due personalità molto forti e due modi diversi di intendere ed interpretare la politica. Un saluto a te.

  28. luigi commenta:

    si…da ambo le parti però, cerchiamo di migliorare tutti…buona giornata

  29. RearWindow commenta:

    @luigi
    Non ho nessun problema a dire che si deve migliorare tutti, resta però il fatto che stiamo parlando di due cose molto differenti :)

  30. stefanover commenta:

    chi dovrebbe migliorare che cosa ???

  31. redpoz commenta:

    ….almeno Fini viene da dire! era ora (ammettendo che sia tutto vero) che anche in italia venisse fuori una destra così. se e quando diventerà maggioritaria, è da vedere…

    intanto il PD continua a barcamenarsi nel nulla: il giorno in cui anche lì qualcuno tirerà fuori una linea programmatica, la politica italiana sarà "normale"

  32. RearWindow commenta:

    @stefanover
    Facciamo gli ottimisti una volta tanto :)

    @luigi
    :)

    @redpoz
    Infatti il problema dell'opposizione in Italia è un problema gigantesco. Questa opposizione è responsabile di non aver saputo arginare un fenomeno come il berlusconismo che in 15 anni ha ridotto il Paese in condizioni disperate.

  33. redpoz commenta:

    impossibile darti torto. però mi viene anche da pensare che forse, forse!, il berlusconismo non poteva essere arginato, per lo meno non con i tradizionali mezzi politici a cui era abituata la sinistra…. alcune trasformazioni gli erano del tutto sconosciute, tipo il discorso sulla società liquida e sui media. infatti berlusconi fa leva su quello, sul "popolo", non sulla politica

  34. RearWindow commenta:

    @redpoz
    Mah… non ne sono così sicuro. Io penso che ai dirigenti del centrosinistra sia sostanzialmente mancato il coraggio di bloccare berlusconi quando avrebbero potuto farlo. Che poi non si sia riusciti a leggere le trasformazioni sociali che il Paese ha avuto a partire dagli Anni 80 e non si abbia avuto a disposizione – contrariamente all'avversario – un formidabile strumento di instupidimento e manipolazione di massa come la televisione, a mio parere non può rappresentare una piena giustificazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.