Money money money

Ieri abbiamo fatto un giro alle Cinque Terre. Il viaggio in treno da Genova è panoramicissimo. Scorrono dal finestrino le più belle località della Riviera di Levante: Nervi, Camogli, Santa Margherita, Portofino, Vernazza. Così ho pensato che non sarebbe male vivere in una villa a strapiombo sul mare in una qualsiasi di queste zone. Certo, resterebbe da sistemare il trascurabilissimo particolare dei soldi: bisognerebbe diventare schifosamente ricchi per permettersi una tale sistemazione. Ohibò, ma come si fa a mettere le mani su così tanto denaro? Io sono uno squattrinato web designer che ha molta più dimestichezza con interfacce grafiche piuttosto che con mercati monetari, planning finanziari e paradisi fiscali.

Ma poi i soldi fanno la felicità??? Ah saperlo! Una cosa però è sicura: è molto meglio essere infelici sui cuscini di una Rolls Royce che sulle panchette di un tram. Zio Paperone sostiene che l’oro non è tutto, ci sono anche i diamanti ed io penso che tutto sommato abbia ragione. Quindi sono graditi consigli su come diventare milionari in poche mosse e ancor meno tempo. Ma non ditemi le solite cose come gioca al superenalotto, rapina una banca oppure iscriviti alla P2 e poi diventa Presidente del Consiglio… quelle le conosco già!
Questo post è catalogato in blablabla, paolo. Vai al permalink.

29 Commenti

  1. PattyBruce commenta:

    Purtroppo non ho una ricetta da consigliarti. Ormai ho smesso da tempo di cercare d’avere più denaro, optando per cercare di avere meno cose superflue, solo quel che veramente mi preme, che per me è veramente importante. Ma neanche con il mio sistema ti posso assicurare che un giorno potrai avere una di quelle case da sogno a picco sul mare. Sorry.

  2. fiordicactus commenta:

    “dietro ogni grande fortuna c’è un delitto” non so chi lo diceva, ma è un detto che ho sentito spesso . . . dobbiamo solo trovare il delitto perfetto! ;-)

    Ho sentito che le 5 terre sono a fuorco, e anche da voi non si scherza! In bocca al lupo! :-)

    Ciao, R

  3. crimson74 commenta:

    Che ti devo dire? Per noi ‘comuni mortali’ i metodi più o meno sono quelli… potresti giocare, rischiando, in borsa, ma ovviamente non te lo consiglio, sebbene ci siano persone che hanno fatto fortuna in quel modo. Altrimenti, spera di scoprire di essere l’unico erede di un lontano parente straricco…

  4. crimson74 commenta:

    P.S. Oppure potresti romperti la capoccia per un anno su matematica, statistica e calcolo delle probabilità e diventare un genio del poker…

  5. alerina commenta:

    Non c’è bisogno della villa a strapiombo sul mare per essere felici. Un appartamento appena fuori dal centro storico e un pò di terra da coltivare.Sai che danno degli incentivi pazzeschi per lavorare le antiche terrazze (patrimonio dell’umanità in abbandono) delle cinque terre? mai pensato a coltivare limoni a Monterosso? Sai quanto puoi arrivare a farli pagare? Cambiamento di vita radicale, (però d’inverno potresti continuare il tuo lavoro col telelavoro) ma la soddisfazione di spennare i turisti americani non ha prezzo…

  6. RearWindow commenta:

    @PattyBruce

    Non prendere troppo sul serio la mia piccola provocazione :) Comunque hai ragione: l’essenziale è importante. O, meglio ancora, è importante la serenità, e questa naturalmente è del tutto indipendente da ciò che si ha o che non si ha.

    @fiordicactus

    Accidenti!!! Nientemeno che un delitto mi suggerisci??? Io comunque, essendo un hitchcockiano, di “delitti perfetti” me ne dovrei intendere!!! :)

    @crimson74

    Umh… questa cosa del poker mi intriga. Ricordo di aver visto un programma con Fabio Volo che a Las Vegas (almeno credo che si trattasse di Las Vegas) intervistava un giovane magazziniere italiano, il quale aveva mollato il suo umile lavoro in Italia ed era diventato un asso nel poker negli USA, facendo – per l’appunto – una montagna di soldi!!! :)))

    @Alerina

    Chissà perchè quando parli di spennare i turisti americani, mi viene in mente l’immenso Totò quando cerca di vendere la Fontana di Trevi!!! Impagabile!!! :)))

  7. fiordicactus commenta:

    Eh! Eh! Eh! Troppo facile davvero per te! ;-)

    Come va con il fuoco, voi siete fuori pericolo, vero??? :-)

    Ciao, R

  8. PattyBruce commenta:

    Non ti ho preso affatto sul serio ;o)

    Ormai un pochino ti conosco….

  9. MrsApple commenta:

    Ti stavo per suggerire l’ultima ma la reputi banale!!! Sai la storia del pescatore sul molo e dell’imprenditore??? Credo di si è famosa…. ebbene quando penso di voler diventare ricca me la racconto e non ho nessun dubbio di stare bene così!!! Siete stati fortunati ad andare alle 5 terre e godere di paesaggio bellissimo…. se ci andaste oggi penso che verrebbe solo da piangere e basta visto che è quasi tutto bruciato!!!!…. Piromani maledetti!!!!

  10. RearWindow commenta:

    @fiordicactus

    Grazie per l’interessamento Rosangela. Fortunatamente l’unico fuoco con cui finora abbiamo avuto a che fare è il sacro fuoco della scrittura, che ci porta ad ammorbare chi ha il buon cuore di leggere i nostri blog!!! :)))

    @PattyBruce

    Oh menomale… ho sempre il terrore che qualcuno creda davvero alle cose che dico… :)))

    @MrsApple

    Accidenti… ma io quella del pescatore e dell’imprenditore non la so mica!!!

    Non c’è estate che qualche zona della nostra bella Italia non venga deturpata e distrutta da questi banditi. Mi piacerebbe, una volta acciuffati, farli arrostire a fuoco lento come le streghe di secoli fa…

  11. SaR commenta:

    Pure io, ho visitato quei luoghi, ed ho anche albergato in una casa come da te descritta, la quale era della donna di un mio fratello, poi venne venduta. “Sono i soldi che fanno le guerre! Etc. Oggi ci pensiamo, domani…chissà!” Un caro saluto.

  12. gattarandagia commenta:

    buono a sapersi: mi è stato detto che nelle 5 terre regalano appezzamenti di terreno a chi s’impegnasse a coltivarli a vite (dopo aver edificato la sua villa lussuosissima), finanziando il tutto a pioggia.

    non so se sia una leggenda, ma io te la butto lì: certo, milionario non ci diventi e ti fai anche un mazzo così, però lo strapiombo sul mare è garantito.

  13. RearWindow commenta:

    @SaR

    E’ vero: i soldi fanno le guerre… e tante altre cose :) Un salutone. Paolo.

    @gattarandagia

    E’ un’iniziativa vera che è stata posta in essere qualche anno fa. Ora non so se esiste ancora o meno. Diciamo che non è esattamente quello che avevo in mente… per quanto fare il contadino alle Cinque Terre non è affatto cosa da buttar via!!! :)

  14. DonBuro commenta:

    Mi hai segato tutte le opzioni… Aprire una zecca?

  15. corradovecchi commenta:

    Dai diamanti non nasce niente..dal letame nascono i fior…

  16. SaR commenta:

    Ricambio, Paolo, ciao.

  17. RearWindow commenta:

    @donburo

    Mmm… ai tempi ci pensarano loro e le cose non andarono molto bene :)))



    @corradovecchi

    Frase meravigliosa fino a quando sta dentro una canzone di De Andrè, ma poi, quando la porti nella realtà di tutti i giorni, perde molto della sua poeticità :)

    @SaR

    :)

  18. Sinforosa72 commenta:

    oh…l’importante è essere ricchi dentro!

    ciao!!

  19. unattimoprima commenta:

    Quando è Natale, mi regalano i soldini di cioccolato…quando è il mio compleanno è il pensiero che conta…quando è Pasqua è solo Resurrezione…io di dindini non ne vedo mai l’ombra, mi tocca sempre rimboccarmi le maniche e fatigar fatigar fatigar che detto tra di noi…io adoro spendere,non a caso nacqui donna!

    Un mio amico scherzosamente una volta mi disse “Fai la mantenuta!!”…ecco comincia ad essere un’opzione che mi piace!

    Che cosa consigliarti…uhmm solite banalità…oppure una cosa bella bellissima comincia a fare l’elettrcista o l’idraulico…loro sì che guadagnano!

  20. AdamsRib commenta:

    Oh ma noi siamo molto ricchi, per tanti aspetti… ci siamo incontrati!!! :)

    Comunque avrei anch’io qualche ideuccia su una piccola attività imprenditoriale, bisogna continuare a sperare, “mai dire mai”!!!

  21. RearWindow commenta:

    @Sinforosa72

    Ma essere piuttosto benestanti dentro e sfacciatamenti ricchi fuori, non si potrebbe?? :))

    @unattimoprima

    Umh… come idraulico io non ci capisco un tubo!!! ;)

    @Adam’s Rib

    La tua sarebbe proprio una bella ideuccia!!! Sperem :)

  22. NightTripper commenta:

    Caro Rear,

    per lo ‘schifosamente’ di consigli da darti ne avrei parecchi…Ma il ‘ricchi’ non è proprio il mio settore (sigh e sob) :D

    p.s. grandiosa la copertina scrooggiana!:)

  23. RearWindow commenta:

    @NightTripper

    Che dirti… se proprio non posso avere i soldi di Zio Paperone, almeno mi metto nei suoi panni!!! :)

  24. Masaghepensu commenta:

    Ciao Rear,

    grazie per la visita.Interessante il Tuo Blog. Buon inizio settimana……….

    Maseghepensu

    (Ma se ci penso)

  25. utente anonimo commenta:

    e mettere su uno spettacolino com questo??

    :0))

    http://www.youtube.com/watch?v=rkRIbUT6u7Q

    bananaelena

  26. utente anonimo commenta:

    money mony money always sunny in the richman’s world!!

    http://www.youtube.com/watch?v=WCkOmcIl79s&feature=related

    bananae

    (ma dai poi ti annoieresti……….)

    Simona, voi siete già ricchi, hai ragione tu!!!

  27. LultimoZar commenta:

    Bellissime le Cinque Terre, io ho fatto una vacanza a Corniglia… poi sono tornato qualche anno fa a Portovenere…

    Il rumore delle onde sulle pareti a strapiombo il ricordo più bello…

    Manarola forse la più suggestiva con il percorso dell’amore se non sbaglio…

    Il nostro pensiero sul dio denaro può essere dispregiativo, ma vivendo in una comunità consumistica come la nostra dove i sentimenti più importanti sono l’invidia e la concorrenza tutto diventa vano. I buoni propositi prima o poi vengono cancellati.

    Ogni cosa che facciamo comporta una spesa e lavoriamo per pagare queste spese… triste credo.

    Per non pensare ai soldi bisognerebbe trasferirsi in un paese africano povero dove appunto cambierebbero le priorità e i sistemi di comparazione…

    Ciao da San Pietroburgo.

    Andrea

  28. utente anonimo commenta:

    simpatico questo

  29. RearWindow commenta:

    @Masaghepensu

    Sono di Genova! Non c’è bisogno che mi traduci Masaghepensu… :)))

    Grazie a te. Un salutone!

    @Bananae

    Penserò seriamente allo spettacolino… anzi, sto già lucidandomi le mie scarpine da ballo!!! :)

    @LultimoZar

    Penso tu abbia ragione… però penso anche che le Cinque Terre siano molto più suggestive che un povero paesino africano… quindi resterò qui senz’altro ricco o povero!!! :)

    @Anonimo

    Grazie!!! :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.