Il delirio della destra

Mai prima d’ora nella nostra storia repubblicana si è giunti a minacciare  simultanee dimissioni di massa dal Governo e dal Parlamento. Berlusconi chiede ai suoi di lasciare subito, aprendo una crisi istituzionale senza precedenti. Non potendolo fare sul tema a lui più caro, ossia quello dell’accanimento giudiziario sulla sua persona, si serve dell’aumento dell’IVA come specchietto per le allodole ad uso e consumo del proprio elettorato. Ancora una volta una becera manovra populista, ancora una volta una spregiudicata torsione della verità: la vera cifra della comunicazione berlusconiana. La realtà ovviamente è assai diversa, ed è quella di una destra che – senza un briciolo di decenza – non si fa scrupolo di piegare le regole democratiche e di utilizzare le istituzioni come uno strumento di ricatto pur di salvare un delinquente condannato in via definitiva. E’ il punto più basso di vent’anni di berlusconismo.

Tutto questo – è bene ricordarlo – con buona pace di Grillo, il quale, per tutta la durata del Governo Letta non ha fatto altro che blaterare di inciuci, di un PdL e di un PD che sarebbero la stessa cosa, di finte contrapposizioni fatte esclusivamente a beneficio dei media, di un esecutivo che non sarebbe mai caduto perchè non conveniva a nessuno dei due partiti, dei democratici che avrebbero fatto qualsiasi cosa pur di salvare il Cavaliere. Anche in questo caso la verità viene mistificata per mere logiche di consenso. E non è un caso se il ducetto di Arcore ed il profeta del vaffanculo sono allineati sull’andare immediatamente ad elezioni, pur sapendo che se si votasse domani col Porcellum si consegnerebbe il Paese ad una nuova stagione di ingovernabilità dalle ricadute imprevedibili. Entrambi si muovono secondo personali interessi di bottega. Entrambi puntano allo sfascio dell’Italia. La Grecia si avvicina. Muoia Sansone con tutti i filistei.

Questo post è catalogato in berlusconi, grillo, politica. Vai al permalink.

210 Commenti

  1. paluca66 commenta:

    Dissento solo su una cosa, il punto più basso è stato toccato l’altro giorno quando Berlusconi ha invocato le dimissioni dei parlamentari proprio mentre Letta parlava negli Stati Uniti cercando di rassicurare le altre nazioni sulla solidità e affidabilità (ah ah ah ah ah) dell’Italia.
    A questo punto l’unica speranza è che l’asse Letta – Napolitano tenga duro e sia in grado di formare un nuovo Governo con SEL e con i dissidenti del centro destra (che aumenteranno, vedrai, nelle prossime ore, perché va bene il masochismo ma fino un certo punto) tenendo fuori i folli seguaci di Berlusconi e tutta la grillinità.
    Questo per il bene dell’Italia, ovviamente, perchè sarebbe bello immaginare gli italiani che domani vanno al voto eliminando FINALMENTE politicamente Berlusconi e nello stesso tempo smascherando il povero Grillo che ha detto che di fronte a una nuova vittoria PD-PDL lascerebbe il Paese con tutti i suoi. Magari!!!

  2. paluca66 commenta:

    Ti lascio solo immaginare il dolore di chi nel 1994 ha provato a credere in Berlusconi e negli anni successivi ha sperato che anche l’Italia potesse avere una destra seria, liberale e liberista e soprattutto in grado di mettere il bene degli italiani al primo posto dei propri programmi.
    Ti lascio immaginare la vergogna degli ultimi anni e la profonda vergogna degli ultimi giorni; Berlusconi ha fatto male a tutta l’Italia ma ha tradito nella maniera peggiore possibile immaginabile un’intera schiera di persone che vorrebbero una vera destra anche per l’Italia!

  3. paluca66 commenta:

    E concludo (scusa per il numero di interventi) con un ringraziamento di cuore a Letta, alla serietà della persona, all’impegno che ci ha messo, oltre alla faccia, nel momento più difficile e meno gratificante che si potesse immaginare; se oggi siamo dove siamo e non siamo affondati definitivamente un grande merito lo ha questo uomo politico, serio, sebbene considerato di secondo piano e di poco appeal, ma pieno di buone idee, grande volontà e determinazione.

  4. Sed commenta:

    Come già scritto più in basso al fremente Matteo che già sta preparando il video per candidarsi a Governatore della Marca di Pontevedro,il rischio Porcellum sarà con ogni probabilità sventato dalla Consulta il giorno 3 di dicembre e seguenti (fate presto, eccellentissimi, che il tempo stringe)
    Per il resto mi pare che quello che stia succedendo a destra sia un fenomeno interessante da osservare: qui non si tratta di defezioni di poco conto,Quagliariello e Cicchitto sono pezzi importanti della storia di quel partito e se la Lorenzin non entra in Forza Italia e la Di Girolamo tentenna (Forza Boccia) qualcosa sta succedendo.
    Un paio di partiti gollisti? In Francia a un certo punto arrivarono fino a tre.
    Vero è che Silvio nostro è maestro nell’arte della convinzione…
    Anche per questo la decisione di Letta di andare ad un chiarimento mi sembra sempre più opportuna.
    Quanto all’Apocalisse…beh, si sa, quello è uno dei miei temi preferiti.

  5. Pietro commenta:

    il punto più basso si avrà alle prossime elezioni (non so quanto prossime, ma purtroppo so che lo saranno molto) quando milioni di idioti voteranno ANCORA Berlusconi e il suo partito di inetti e falchi, colombe e pitonesse (uno zoo di idioti)

  6. il punto più basso si avrà alle prossime elezioni (non so quanto prossime, ma purtroppo so che lo saranno molto) quando milioni di idioti voteranno ANCORA Berlusconi e il suo partito di inetti e falchi, colombe e pitonesse (uno zoo di idioti comandati da un nano dedito al mirrorclimbing)

  7. luigi commenta:

    non c’è mai limite al peggio…ma forse questa volta, qualcuno avrà la forza di ribellarsi, o almeno si spera, e lo sfaldamento del PDL non può che essere positivo.bisogna aspettare la verifica in Parlamento, certo che a sentire il delirante Grillo, che gode di questa situazione che lui ha contribuito sa creare, fa rabbia e tristezza.

  8. RearWindow commenta:

    @paluca
    Quando parlo di punto più basso intendo comprendere anche l’episodio da te citato. Concordo con te sul giudizio personale riguardo Letta che è sicuramente persona per bene. Comprendo il rammarico di coloro che nel 94 avevano creduto al miraggio berlusconi. Devo dire però, in tutta sincerità, che già 20 anni fa io non riuscivo a raccapezzarmi sul come si facesse a votare per un personaggio del genere. Erano già note infatti le sue frequentazioni, si sapeva ad esempio che aveva ospitato a casa sua in qualità di stalliere (diceva lui) un pericoloso mafioso. Già allora aveva delle pendenze giudiziarie a suo carico (non è affatto vero cioè che la Magistratura ha iniziato ad occuparsi di lui solo DOPO il suo ingresso in politica). Già allora era nota la spregiudicatezza con cui era solito perseguire i propri interessi e con cui aveva sfruttato l’amicizia con alcuni influenti amici politici (Craxi su tutti). Già allora si poteva intuire quale razza di gigantesca anomalia potesse rappresentare un leader politico proprietario di 3 canali televisivi, e così via di questo passo. E’ sicuramente un bene che diversi milioni di persone che lo avevano premiato allora gli abbiano nel frattempo voltato le spalle, ma – informandosi un pò – già nel 1994 era possibile comprendere che berlusconi fosse tutt’altro del personaggio che lasciava intendere che fosse…

    @Sed
    Giustissimo sottolineare che a dicembre la Consulta deve valutare la costituzionalità del Porcellum. Invocarlo oggi è, per questo motivo, ancora più irresponsabile. Le defezioni in Forza Italia sono sicuramente una bella notizia che spero deflagri sempre più. Ho qualche dubbio però sull’eventuale successo elettorale di un nuovo soggetto politico a destra. Ci aveva provato già Fini e sappiamo com’è andata a finire…

    @Pietro
    Purtroppo l’evetualità da te prospettata è tutt’altro che infondata…

    @Luigi
    Grillo sfrutta questo momento in chiave elettorale… è un avvoltoio… altro che leader di una forza politica seria e responsabile…

  9. Matteo commenta:

    Confuse the enemy, insegnano gli inglesi (che di guerre ne hanno vinte alcune)
    Quindi non solo ci scriviamo dal basso all’alto come da casino consueto, ma ora persino da post a post.
    Massì, perché no? :-)))

    Eravamo, se non sbaglio, al porcellum. Che è in vigore da dicembre 2005. Da allora abbiamo avuto due anni e mezzo di maggioranza di csx (vabbé), tre anni e mezzo di maggioranza di cdx (vabbé) e due anni di maggioranza congiunta.
    L’ottima Sed (comincio a vederla di nuovo in forma, per fortuna. Molto ilare quella cosa della Finocchiaro, Lei è già alla terza o quarta lettura parlamentare stamattina, immagino. Mi legge per favore l’etichetta della bottiglia con cui ha fatto colazione? Tanto per stare tranquilli) ci ricorda che la consulta (che va bene oggi, domani chissà. La corte dei conti poi, che palle, controlla i dl, le coperture e la costituzionalità delle manovre fiscali, sempre a rompere! Cin cin, cara!) sta per deliberare sulla costituzionalità della legge in questione, una legge la cui costituzionalità evidentemente non poneva dubbi né in chi l’ha proposta, né in chi l’ha votata, né in chi l’ha firmata, neanche in chi non l’ha modificata quando poteva.

    Rear devi avere il pregiudizio aprioristico (tipo me con la Sofia Coppola) per cui ormai non leggi più quello che scrivo (e non fingere di essere il sesto OneDirection: all’epoca c’eri quindi potresti anche ricordare), sennò sapresti che non è la prima volta nella storia etc. perché di ministri ritirati ce ne sono stati e ne abbiamo parlato due post fa. I parlamentari hanno dato la letterina a Schifani e Brunetta e poi ciao.
    Perché, dirai tu? Se sei irresponsabile e vuoi far cadere il governo e andare alle urne e muoia-sansone etc e tutta la prima pagina di Repubblica (cantata dalle voci bianche, con i ricci biondi) allora il casino lo devi fare in parlamento dove si ritira la fiducia, non al governo dove si rimpasta.
    Invece toh, guarda che tonti…
    Oppure rileggi quello che scrivevamo solo pochi giorni fa ed eccoti qua di nuovo al via.
    Il Letta bis si farà (mercoledì sarò in Francia – Dio perdoni chi ha messo Malpensa dove sta Malpensa – ma me lo assicura la Pizia)
    La legge elettorale aspetterà, perché poi arriva la consulta, si torna al Mattarellum, nel frattempo si fa il congresso, primarie etc. si trova sostituto di B. e poi si capisce come scriverla la legge elettorale.
    Perché, checchè ne dica Sed, ad oggi per PD-PDL meglio il Mattarellum. Sed crede che vogliano il doppio turno. Sì, come PS e UMP oggi a Parigi. Manda i francesi al voto ora, e vedi che cosa succede, altro che Jospin. Cin cin, ma chère.
    [Sed, il video che sto preparando la coinvolge, senta un po’ che ideona: vengo a Roma ci buttiamo a fontana di Trevi e rifacciamo insieme la scena degli ombrelli del Gusto dell’Anguria. Postiamo su Youtube e diventiamo popular. Non dica infamous. Allora?]
    Però poi c’è il semestre europeo, le elezioni europee, temo ci sarà una brutta crisi per cui – pensa – non potremo votare perché sennò si apre la terra sotto i piedi e le fiamme ci divoreranno.

    Posto che Grillo è responsabile del terremoto di Messina del 1908, varrà forse la pena ricordare che M5S nasce proprio dalle prime iniziative di mobilitazione popolare per modificare la legge elettorale e moralizzare la politica, la legge di proposta popolare (centinaia di migliaia di firme raccolte) non c’è più. Perché dopo un tot di anni (era il 2007) le carte vengono mandate al macero. In questa legislatura, a parte Letta, la prima pagina di Repubblica e te che ricordate diversamente (cin cin), le uniche forze a votare in parlamento una mozione per una modifica della legge elettorale sono state M5S e SEL.
    Negli otto anni che ricordavo all’inizio, nessuna.
    Cin cin

    • Sed commenta:

      Quindi che vordì? Che siccome stamattina dopo aver salutato il sole, essersi guardato le mani e aver bevuto du’ gocce de rugiada nella posizione del loto, le fa comodo la costituzionalità?
      Guardi che ci sono ottime probabilità che l’odiata legge non passi il vaglio.
      Ha argomenti di costituzionalità da opporre, a parte quello che ha già scritto e che non ha dignità giuridica? Si accomodi che la voglio sentir balbettare.
      Io latte della Centrale di Roma.In terrazza davanti al Quirinale e al Ministero di Grazia e Giustizia straordinariamente illuminato alle cinque del mattino (Cancellieri all’opera?).
      Lei invece?

      • Sed commenta:

        Rear il signore è nervoso.Digli di pazientare : dopo la pausa estiva il Litio tornerà nelle farmacie dell’operoso nord est più efficace che pria.
        Digli anche che nella fontana di Trevi ci si butta con sua sorella.Se non ha sorelle con la parente più prossima.

  10. RearWindow commenta:

    @Matteo
    Forse neppure tu leggi quello che scrivo io, perchè già mi pare di averti dato ragione a proposito delle gravi responsabilità di tutti coloro i quali, pur avendone il tempo, non hanno ancora provveduto alla riforma della legge elettorale. Il mio dubbio sulla tua poca attenzione a ciò che scrivo vale anche per il discorso dimissioni. Ribadisco infatti (come ho indicato nel post) che questa è la prima volta in cui sono paventate dimissioni di MASSA, sia al PARLAMENTO che al GOVERNO, di TUTTI (o quasi) gli esponenti di un partito politico. Se tu hai notizie diverse in questo senso, prego fornire.
    Quanto a quello che succederà in futuro, staremo a vedere. Per intanto mi basta constatare di aver vinto una scommessa. Avevo infattti scommesso con te (se ho tempo vado a recuperare i commenti precisi prima delle ferie) sulle sorti del governo. Tu sostenevi che non sarebbe caduto (perchè PD e PDL sono la stessa cosa, perchè non conviene a nessuno dei due, perchè i litigi sono solo a beneficio dei media e quant’altro) io al contrario, se non ricordo male, mi ero persino spinto a pronosticare settembre/ottobre come momento in cui ci sarebbe stato il tracollo. Finisco e i miei dubbi sulla tua scarsa attenzione aumentano ancor di più, perchè l’ho scritto pure io che Grillo si è battuto da tempo per eliminare il Porcellum. Ma a maggior ragione proprio per questo motivo, la sua inversione ad U di oggi desta non pochi sospetti e preoccupazioni.

    • Sed commenta:

      Macché preoccupazione,il burino matrimoniale sudaticcio e sovrappeso è solo un opportunista come tutti gli altri.
      Pensa di conquistare il 51 col premio di maggioranza porcellesco e riempire di nuovo il parlamento di esseri inutili,maleducati ignoranti e peggio vestiti di lui.

  11. Matteo commenta:

    Ma Rear caro, i parlamentari del PDL non si dimettono se le letterine non vengono portate ai presidenti delle Camere. Il governo non è caduto: mercoledì va a chiedere la fiducia alle Camere.
    Dunque, parlamentari tutti lì, governo rimpastato… però per carità, se vuoi ti pago la scommessa lo stesso, cos’era?

    L’inversione a U di Grillo dove sta? M5S vota (unico con SEL) per cambiare la legge elettorale, fatalità è già da un po’ il gruppo parlamentare M5S ha elaborato la proposta di modifica della legge elettorale e l’hanno messa sul blog di Grillo per farla commentare e poi presentarla questo mese (puoi leggerla e commentarla pure tu. Già fatto?).
    Cosa c’entra con il voto subito? Se aspetti questi che c’hanno messo otto anni (still counting) non voti più.
    Per quanto cantino le voci bianche, Grillo e M5S hanno detto quello: votiamo il prima possibile e se vinciamo cambiamo la legge elettorale.
    E cosa dovevano dire: sì sì, certo, votiamo dopo che avete elaborato, fate con comodo? A questi qua?

    @Sed
    Latte anch’io, e caffè, ma non capisco la sua risposta.
    Cosa vuole sapere rispetto alla costituzionalità? Mica ho scritto se costituzionale o no e neanche fatto previsione. Semplicemente ricordavo (con Lei) che c’è la pronuncia.
    Quindi fino a dicembre stiamo coperti. Poi ci saranno tante urgenze, priorità, problemi veri degli italiani (abbiamo solo due mani!) ci vuole responsabilità e campa cavallo.
    Massimo dello sforzo, faranno il Mattarellum. Cioè il povero Giachetti mesi dopo. Cioè quello che mi dicono Letta dice essere la scelta del partito che vota Lei. Ha detto così? E Lei l’aveva capito che tra le 777 (come le isole greche) proposte del PD era quella lì quella del cuore?

    Ma che me fa l’offesa?!? Eddài che si scherzava (sono in realtà di buon umore e ridanciano, ho su persino la maglietta di Barman. Il tutto perché domani mattina mi devo svegliare prima dell’alba e già piango dentro)

    • Sed commenta:

      Si scervelli un po’ di più :
      Riconosce il paradosso? (No)
      Il senso era : tanto se non la modificano loro parlamentari ci pensa la Consulta (addio sogni di gloria del malvestito matrimoniale).A seguire :
      Non sarebbe istituzionalmente corretto lasciare che la Consulta svolgesse un ruolo di supplenza.Quindi si spera che il parlamento provveda.

      Non ho parlato di doppio turno ma immedesimandomi nei tormenti delle stelle ne ho ipotizzato le paure fino a sfiorare quelle estreme.

      Non ho stigmatizzato l’intervento della magistratura contabile.Solo osservato ironizzando che nella premessa governativa era espressa con precisione la mancanza di alcune coperture da reperire in finanziaria.

      Ma se devo spiegarle le battute siamo messi male

      Male la maglietta.Dopo una certa età (14) detesto le magliette con le scritte o con le immagini spiritose.Lei non è un quattordicenne vero?

      Faccio colazione davanti ad un panorama differente dal suo (metafora)

  12. RearWindow commenta:

    @Matteo
    Ripeto: vedremo quel che succederà…. non vorrei farti perdere un’altra scommessa! :) L’inversione a U sta nel fatto che Grillo sbraita da giorni che vuol andare ad elezioni subito col Porcellum. SeL, ad esempio, invece preferisce che si costituisca un Governo di scopo che faccia una nuova legge elettorale e che ci porti a votare in primavera. Sarà mica come dice Sed? Sarà mica che dopo aver detto peste e corna della legge di Calderoli, oggi Grillo voglia cavalcarla per biechi interessi di bottega? E questa sarebbe la responsabilità del M5S??? Beh… complimenti!!!

    @Sed
    A pensar male si fa peccato… ma quasi sempre ci si azzecca!!! :)

  13. Matteo commenta:

    @Rear
    Ma come seconda scommessa, non siamo ancora alla prima? Non confondermi approfittando del fatto che stamattina sono incasinato che domani parto e i cinesi vanno in ferie e si svegliano oggi.

    Ma guarda che per cambiare la legge elettorale non devi mica far cadere un governo: basta il parlamento. Vediamo un po’ cosa elaborano dopo ‘sti otto anni di riflessione, poi le camere voteranno. M5S è sempre lì, la loro proposta l’hanno messa in rete per presentarla ‘sto mese entrante, vediamo le altre e vediamo chi vota e come, no?

    @Sed
    Ma allora scherzava anche Lei! Bon, per fortuna. Credevo si fosse offesa.
    Tutta colpa del fatto che non siamo più quattordicenni e non mettiamo le faccine (Le mando un :-), quindi leggiamo e pensiamo subito male.
    La maglietta molto complimentata dalle colleghe, invece, *et alors
    !

    • Matteo commenta:

      però qui le faccine non funzionano Rear! Avevo mandato a Sed un :-* [due punti trattino asterisco] ed è venuta fuori una smorfia

    • Sed commenta:

      Et alors? Merde ! Avrebbe detto mia nonna ( et merde alors era l’espressione esatta)
      Le sue colleghe sono stiliste? Arbitre di eleganza? No? E allora…
      Bello il lapsus “mi esce fuori la smorfia al posto del sorriso”.
      Nella scala dell’idiosincrasia disgustata, le magliette vengono subito dopo le faccine.
      Cresciamo Mattè,cresciamo….

  14. RearWindow commenta:

    @Matteo
    Però ti sei guardato bene dal dire cosa pensi della posizione di Grillo che vuole andare subito al voto col Porcellum… quanto alle faccine, qui non ci sono. Non è mica un blog di un quattordicenne!!! :)))

    • Matteo commenta:

      @Rear
      Anche a me piacerebbe votare il prima possibile, indipendentemente dal sistema elettorale.
      Non mi fido di questa maggioranza e la situazione sta precipitando velocemente e non per colpa di B., che cmq non è ricandidabile.
      Così non c’è speranza, ci stanno consegnando alla troika perché a loro fa comodo.
      Non c’è quasi più tempo.
      (se fossimo quattordicenni, però, saremmo quattordicenni simpaticissimi)

      @Sed
      Le mie colleghe non sono quella roba lì, ma sono carine e simpatiche, et alors! Ça me fait plaisir de faire plaisir.
      Da domani alta uniforme, mi faccia tirare il fiato.

  15. luigi commenta:

    tutto dipenderà da Quagliariello e Alfano…mettiamoci anche Lupi va…
    se avessero le palle, questo sarebbe il momento buono per ribaltare la situazione e rifondare un centrodestra credibile..ma la domanda è: oggi, quando incontreranno Berlusconi, rimarranno sulle loro posizioni o si inginocchieranno per l’ennesima volta???

  16. luigi commenta:

    quanto Grillo, sprechiamo solo fiato e tempo ad ascoltarlo e commentarlo…
    è un cialtrone.

  17. RearWindow commenta:

    @Matteo
    Votare oggi significa riconsegnare l’Italia ad una situazione di stallo simile a quella verificatasi a febbraio, con conseguenze che potrebbero essere imprevedibili…. allora si che la situazione precipiterebbe e parecchio!!! E questo Grillo lo sa bene, perchè è prorio quello che vuole!

    @Luigi
    Personalmente dubito che Alfano intenda fare il Fini della situazione. L’elettorato non è pronto a seguire una destra che non sia berlusconi. Chiunque abbia provato a prendere voti in quell’area lì, vedasi Fini – per l’appunto – ma anche più al centro Monti è finito male, e questo Alfano lo sa…

    • Matteo commenta:

      @Rear
      sì certo, divertente.
      Fai un’opera buona e diglielo a PD-PDL, ti chiedono dove devono firmare, gli regali un raggio di sole, porelli.
      Va là, va là, non preoccuparti come ogni volta “Oddio dove avrò messo la scheda elettorale?”, non serve, cercala con calma (io la tengo insieme alle bollette. Magari si perdessero quelle)

      Invece hai letto che crudeltà Giachetti? Si sarà arrovellato… lo dico o non lo dico lo dico o non lo dico… deve essere rimasto l’infausto petalo del dirlo. Cattivo cattivo cattivo.
      Per fortuna le voci bianche hanno già deciso per un repertorio più classico, rilassante.
      la-la-lalla-là

      • Sed commenta:

        Giachetti? Si. Ha detto che la proposta di legge elettorale di Grillo è peggio del Porcellum. E noi che ci speravamo…

        • Matteo commenta:

          Opinione in mezza riga, che poi più diffusamente ha riportato invece dei fatti non opinabili.
          Aspettiamo le altre proposte

          • Sed commenta:

            E che s’aspettava che Giachetti facesse le bucce ad una proposta di legge indecente?
            Ha detto che è indecente e tanto basta,del resto la qualità legislativa espressa dalle Stelle è nota.
            Letta ha chiesto al PD etc etc etc…? Hai capito la novità.
            E chissene frega non ce lo mette?

  18. luigi commenta:

    @paolo
    quindi vuol dire che alla fine, genuflessione sui ceci????
    ho letto che molti elettori del PDL non vorrebbero le elezioni anticipate..sfruttare questa occasione no??

  19. redpoz commenta:

    E’ anche bene ricordare che proprio in conseguenza dello strappo di Berlusconi, ci beccheremo sia l’aumento IVA che la seconda rata IMU (gioiamo!! almeno i conti pubblici non ne soffriranno).
    Soprattutto, è bene ricordare che i soldi dell’aumento IVA sono già stati spesi (e bravo Letta ieri sera da Fazio).
    E che ora prometta di votare questi provvedimenti (con quali parlamentari? quelli dimessi??) , fa solo ridere.

    Insomma, siamo allo sfascio più incredibile.
    La domanda vera, a questo punto, è se la destra riuscirà a trovare un sussulto di dignità e di senso dello Stato. Certo, è desolante doversi aggrappare a questo.

    Ancor più piangere fanno le dichiarazione di Grillo, che già si frega le mani pensando al voto. Ha annunciato sfascio, e sfascio sarà. Ha di che ben rallegrarsene.

  20. RearWindow commenta:

    @luigi
    Mah… staremo a vedere. Io ad una scissione di Forza Italia credo poco… secondo me alla fine berlusconi riuscirà a far rientrare il dissenso interno…

    @redpoz
    Sono perfettamente d’accordo. Sia berlusconi che grillo giocano allo sfascio… quanto poi al sussulto di dignità di Forza Italia, vale quello che ho scritto sopra a Luigi…

    • redpoz commenta:

      boh, neanche io scommetto su Alfano.
      Piuttosto, peones che sperano nel cavaliere bianco di Monti (o, più probabilmente, Casini).

      • luigi commenta:

        @redpoz
        non credo che mollino Berlusconi per andare con Casini…
        piuttosto creano un nuovo soggetto politico moderato, ma Casini su….:)

        • redpoz commenta:

          d’accordo su un nuovo soggetto politico, ma chi lo guiderà?
          guarda, non faccio il tifo per Casini, ma proviamo a vedere chi c’è che potrebbe guidare una destra moderata in Italia: Alfano? Brunetta? Verdini? Gelmini? Vuoto desolante.
          L’unico sarebbe Monti, ma non si è dimostrato un animale politico in grado di gestire una forza tanto composita. E al momento buono, ci scommetterei, Casini riuscirà a fargli le scarpe…..

          • Sed commenta:

            Casini sta cercando di mettere insieme qualcosa di presentabile per il PPE – che c’avranno le mani nei capelli poveretti – in quest’ottica un’aggregazione di transfughi potrebbe avere successo.Sono meno complicati di Fini e decisamente più pulp. Se Silvio nostro,la pianta di finanziare vacanze ristrutturazioni e mutui e Angelino la pianta con la sindrome di papà magari ce la fanno.
            ( chissà a casa Boccia-Di Girolamo che seratine)

          • luigi commenta:

            @redpoz
            diciamo che i transfughi del PDL, potrebbero essere guidati da Alfano, almeno per garantire un minimo di stabilità a questo malandato governo.
            poi, vedranno di allearsi col grande centro di Monti e Casini..ma almeno avranno salvato il paese dalla bancarotta.

          • RearWindow commenta:

            @luigi, @sed, @redpoz
            Vorreste dirmi che Alfano (con la complicità di Casini) potrebbe riuscire laddove Fini ha fallito? Mah… io ho parecchi dubbi. La destra in Italia è solo berlusconi ed il centro moderato ultimamente è in caduta libera. La vedo dura…

            • Sed commenta:

              Sono compagini differenti. Fini ha fatto un’operazione che non aveva riscontro nel paese – la solita storia della destra liberale tanto dura da digerire qui da noi – I transfughi PDL hanno una storia diversa se li guardi uno per uno e comunque potrebbero riportare a casa i molti delusi da Berlusconi cui rimarrebbe lo zoccolo duro.
              Se ci lavorano non è un’idea impossibile da realizzare.

            • luigi commenta:

              dura ma non impossibile..non dimenticare che dai sondaggi, il 48% degli elettori del PDL è contrario alla crisi, se non ne approfittano adesso…

            • RearWindow commenta:

              @sed e @luigi
              Staremo a vedere oggi quanti dei suoi avranno il coraggio di votare contro la sua indicazione di sfiducia al governo… tutto si gioca intorno a questo punto…

            • redpoz commenta:

              diciamo che, se dovesse avvenire la spaccatura (sulle cui chances non esprimo giudizi), io vedrei Casini in pole position per guidare la prossima destra.
              Alfano? Potrebbe ritagliarsi un ruolo, ma non lo vedo come leader, non nell’immediato.
              Questo ovviamente dipende tutto dal voto di oggi…

              • Sed commenta:

                Una ventina e più di transfughi annunciano nel pomeriggio la formazione di un gruppo autonomo (Formigoni and co appunto) ..Casini forse è prematuro,comunque vada è già un successo.

              • RearWindow commenta:

                @Sed
                Se c’è anche Formigoni è un brutto segnale per berlusconi. Formigoni è uno che sta sempre dalla parte del più forte…

                • Sed commenta:

                  Ora pare che voglia votare la fiducia pure B…cose da pazzi e meno male che il teatrino lo facevano gli altri.
                  (Comunque le Stelle sono sempre più brillanti eh…)

                • RearWindow commenta:

                  @sed
                  Molto brillanti, direi… ora siamo arrivati anche alle minacce mafiose in aula… complimenti! Del resto con un leader come Grillo non ci si può certo aspettare che i parlamentari stellati siano personcine a modo…

                  • Anonimo commenta:

                    La nuova capogruppo poi, tra una tragggedia,una tobbbbin taxe e il pupo da accompagnare a scuola ha un tale piglio da statista che fa rimpiangere la predeccessora,quella che le pareva di stare a Ballarò.
                    ( ‘a Grillo………facce Tarzan la Marana è tutta tua)

                  • luigi commenta:

                    @paolo
                    e cosa ti aspettavi dai seguaci del filosofo contemporaneo genovese??

                • redpoz commenta:

                  non che sia un segnale molto migliore per Letta….

  21. luigi commenta:

    pensa come siamo ridotti: a sperare in un sussulto di dignità..sarà importante verificare se al termine della riunione di oggi, Alfano e c. saranno fermi sulle loro posizioni o come dici tu, si rimangeranno tutto e daranno la colpa alla solita stampa comunista che ha travisato le loro parole…
    ho più fiducia in un Quagliariello che in Alfano..siamo proprio messi male.

  22. RearWindow commenta:

    @Matteo
    Sono lieto che trovi divertente ciò che scrivo. Il riso fa buon sangue. E di sangue buono ce n’è sempre bisogno, visto quello marcio che ci fanno fare i nostri politici. Ho già detto (e ripetuto, ma tant’è…) che chi non ha ancora cambiato la legge elettorale ha le sue belle colpe. Peccato però che il PD e SeL non ci vogliano andare a votare col Porcellum. Non vogliono infierire su questo Paese. Chi vuole le elezioni subito? Chi vuole votare con la porcata di Calderoli? Berlusconi e Grillo. Insieme? Toh. Sarà un caso? Certo che sì. Hanno nient’altro in comune i due? Certo che no! Non sia mai…

    @Luigi
    Però Alfano ha una posizione più importante nel PdL rispetto a Quagliarello. Io sono un pò pessimista, però tutto è ancora possibile, anche che il dissenso prenda coraggio e si organizzi…

    • luigi commenta:

      @paolo
      è vero, Alfano DOVREBBE contare di più, ma qualcuno se n’è accorto?
      fino adesso ha fatto da scendiletto a Silvio…

  23. Matteo commenta:

    Mi fai sempre domande difficilissime: cosa hanno in comune, cosa hanno in comune…

    Boh, dimmelo tu, non riesco proprio a trovare iniziative comuni, a parte chiedere elezioni il prima possibile, nel caso di M5S cosa che chiede normalmente l’opposizione.
    Perché effettivamente M5S è opposizione e PDL maggioranza!
    E ora mi vengono in mente un sacco di analogie di B. con qualcuno che

    È in maggioranza con lui da due anni;
    Non ha modificato la legge elettorale quando era al governo senza PDL;
    Non ha modificato la legge elettorale quando era con PDL (sia in maggioranza che al governo);
    Ha fatto politica economica e fiscale (con ottimi risultati. Però lo sfacelo secondo me ètuttacolpadiqualcunaltro);
    Ha modificato la costituzione;
    Ha disegnato percorsi legislativi per modificarla ulteriormente;
    Ha gestito un aumento fiscale costante in presenza di calo costante del PIL, dell’aumento del debito, dell’aumento sempre più veloce del saldo negativo aziende chiuse/aziende aperte;
    Ha approvato capitoli di spesa fortemente impopolari e la cui utilità non viene esplicitata ma sempre più convincentemente confutata (F-35, TAV etc.);
    ha riformato il mercato del lavoro e il sistema pensionistico introducendo condizioni peggiori rispetto alle precedenti (disoccupazione giovanile raddoppiata in pochi anni);
    ho introdotto tagli al bilancio dello stato che hanno impoverito la fornitura di servizi e messo in crisi la gestione delle amministrazioni locali;
    ha accettato direttive di trasferimento di sovranità senza mai discutere né presentare agli elettori un programma informativo al riguardo (2014 sono 20 i mld di trasferimento al ESM, altro che IVA);
    Adesso dice di volere il Mattarellum ma viene smentito persino da chi nel suo partito lo ha proposto appena poco fa e nega che ci sia pronta una proposta presentabile;
    etc etc etc

    Però non mi pare si chiami Grillo.
    Di cui però non dimentichiamo le gravi responsabilità!
    Pare abbiano trovato le sue impronte digitali sui documenti matrimoniali tra Enrico VIII e Anna Bolena: lo scisma d’Inghilterra ètuttacolpadigrillo!

    • Sed commenta:

      Oddio il Litio non è arrivato e si ricomincia con la nevrosi ossessiva………..

      • Matteo commenta:

        Ma va là!
        Invece senta, posso dare un’opinione da lettore sul nuovo courtbouillon? è possibile rimettere il menù a tendina tanto comodo per andarsi a cercare giudizi su film di festival e mostre passate?

        • Sed commenta:

          Parli col webmaster che qui mi legge per conoscenza

          • Sed commenta:

            poi scusi…c’è il motore di ricerca…digiti il nome del film e…sbadabam esce lo spiegone.Oppure chieda e,nei limiti del possibile,le sarà risposto.
            Piuttosto,le piace la nuova immagine sbaciucchiona?

            • Matteo commenta:

              Il bacio sì.
              Il font e il verde ancora non so.
              Devo abituarmici, forse mi piaceva più prima ma sarà l’abitudine, come per il menù a tendina.
              Ora tutto questo spazio bianco è abbagliante, devo mettermi gli occhiali da sole (comodi solo per nascondere le lacrime che mi salgono quando leggo i suoi post di politica nazionale).
              E Le moi est haïssable? Era simpatico
              Ma Lei ha saltato un anno a Cannes?

              • Sed commenta:

                il 2006? Si, ho cominciato l’anno dopo.In compenso mi sono fatta Romafilmfest n 1 quell’anno…
                le moi è stato tolto per non sciupare il pedalino corto di Paul mentre ho idea che la foto del primo post infastidisca lo sbaciucchiamento,troverò una soluzione (foto in calce)
                Quanto ai post di politica nazionale fa presto : li salta e non sta lì a perdere tempo.

    • redpoz commenta:

      scusa, mi faresti la cortesi di elencare le modifiche della Costituzioni che menzioni?
      Io forse sarò tordo, ma ne ricordo una sola: inserimento del pareggio di bilancio (che contestai, ma sul quale mi pare inutile tornare).
      quanto alla procedura per modificarla, ulteriormente, vi state veramente perdendo in una polemica stupida: hai letto quella proposta di legge?

  24. emmeggì commenta:

    Buongiorno ragazzi, ragazze, adolescenti, vecchi e bambini
    come state (a parte il litio carente)?
    Sono sempre meno appassionato al teatrino, però voi un po’ mi mancate…

  25. RearWindow commenta:

    @Matteo
    Devi averci un disco rotto da qualche parte che ti fa ripetere cose già scritte in mille occasioni. Se almeno una volta ti è capitato di leggere una mia risposta a quelle mille sequele di tue opinioni, sai già come la penso e sai già cosa replicherei, quindi è assolutamente inutile ribadirlo una volta in più. Per dovere di sintesi, dote che apprezzo moltissimo nelle persone, ti rimando soltanto a quest’articolo… ;)
    Per il resto, anche io trovo lo sbadabam assai utile…

    @Emmegì
    bentornato da queste parti… spero tu stia bene…

    • Matteo commenta:

      @Rear
      Beh, Rear caro, sei tu che mi domandi cos’hanno in comune Grillo e il principale esponente del partito con noi in maggioranza. Io unisco i puntini, ma non viene fuori la foto del Bild
      (poi un giorno ti spiego il tenore della testata in questione. Alcune altre foto – adesso le mettono all’interno, fino a poco fa in prima – sono di particolare impatto)

      • RearWindow commenta:

        @Matteo
        Quanto ad impatto, già quell’immagine mi pare che non sia seconda a nessuna. E se poi il Bild non ti piace e i tedeschi ti sono antipatici, potremmo spostarci in Inghilterra

        • Matteo commenta:

          Ma se adoro la Germania, fra due settimane sono di nuovo là!
          Altre ancora?
          Perché noi votiamo in base alle copertine dei giornali esteri, adesso, quelli italiani non ci bastano più.
          Che mi tocca notare, al solito, in entrambi i casi, mettono sullo stesso piano il principale esponente del partito con noi in maggioranza, pregiudicato e mafioso e un signore che non è né in parlamento né candidato, né candidabile.
          Finezze. Ce le facciamo spiegare dai turchi o dai finlandesi.
          Chissà se loro votano guardando i nostri di giornali.
          Peraltro The Economist pubblica molto sai, non fare il picky, ci sono premi Nobel pubblicati che scrivono cose meno picturesque sul nostro Paese. Peccato non abbiano normalmente foto.
          No Hope

  26. paluca66 commenta:

    Urca!!!!!!!!!!! Ma quando lavorate?
    Stasera cerco di leggermi tutto e se del caso di aggiungere qualche mia chicca!
    La sostanza, comunque, mi sembra sia che ci troviamo nuovamente nella m. fino al collo e a rimetterci in fondo è sempre il povero cittadino comune.
    Non avete idea di quanti clienti oggi hanno telefonato in Studio disorientati a chiedere se il decreto che aumenta l’Iva al 22% è effettivo ed è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale (sigh)

    • Sed commenta:

      Dottò, io mi sono alzata e ho cominciato a smazzare prima del turno verniciatura a Mirafiori stamane…e poi i miei clienti quando telefonano non sono così assorbenti….
      Piuttosto domanda a Matteo che indossa magliette di lunedì – o è il figlio del padrone o lavora in magazzino,vedi tu –

    • luigi commenta:

      @paluca
      posso immaginare il caos nel tuo ufficio, telefoni roventi..:)

    • luigi commenta:

      @paluca
      siamo nella m..a fino al collo, come ormai da troppo tempo…è ora che qualcosa succeda…non trovi???

      • paluca66 commenta:

        Ma cosa vuoi che succeda, ormai…
        L’unica consolazione è che peggio di così…

        • luigi commenta:

          @paluca
          ma questo è disfattismo….dai coraggio!!!
          io credo molto nel cambiamento generazionale, il ricambio in Parlamento e nei partiti..bisogna pur cominciare no?
          comunque la si metta, Berlusconi è out
          qualcuno avrà il coraggio di farsi avanti nel PDL?
          e nel PD, qualcuno rimpiazzerà le vecchie carcasse???
          YES WE CAN

  27. luigi commenta:

    @paolo
    sempre delizioso il “caffè letterario”, aiuta a stemperare un pò…:)

  28. emmeggì commenta:

    Madò.
    Qui andiamo a 60 commenti all’ora.
    Altro che litio.
    Rear, è ora che fai come Casaleggio e ci tiri su qualcosa da ‘sto movimento

    • luigi commenta:

      …e mancano i tuoi commenti..pensa :)))))

    • Sed commenta:

      Un movimento di guardoni,visto il tema del blog,il cinema e Matteo che m’ha preso per Variety.
      E tu Primula,non dici niente dell’apocalisse in corso?
      Su,il tuo parere ci manca.

      • emmeggì commenta:

        ti posso dire intanto che gli spinaci, piantati in un’altra zona, crescono bene, erano i fagioli che gli elvavano la luce; che i pomodori di questa fine estate/inizio autunno sono più croccanti e fragranti di quelli di luglio, che la Lattuga è divina, così come i fiori della Valeriana. continuo?
        ecco, l’unica cosa che mi viene in mente a tema è una foto che ho fatto sabato: mentre ero a funghi con un compare ho adocchiato una biscia che stava ingollandosi una salamandra, era per emtà dentro la gola del serpe ma ancora viva, e tentava di scalciare dall’interno del corpo del serpente. mezz’ora di terribile e splendida vita, o morte, dipende da dove la si guarda. quella voracità la collegherei bene al momento, politico e giornalistico, però senza bellezza, solo orrore e sopraffazione.
        NB Stamattina sulla bottiglia c’era scritto: roipnol (che mescolato all’alcol cosa fa?)

        • Sed commenta:

          Non sono pratica ma posso immaginare.
          Ah ma tu volevi dire che Matteo è un po’ grossier alle volte?
          Ma quelle sono le Stelle,bisogna avere pazienza.

          • Emmeggì commenta:

            Era una citazione musicale, in realtà…

          • Matteo commenta:

            Ahahahah, Sed è impossibile non adorarla! L’abbraccerei forte forte!
            Questa è favolosa, voglio farne una anch’io per il buon umore:

            ah, ma tu volevi dire che Matteo sent mauvais spesso?
            Eh, ma quelle sono le stelle, ci vuole pazienza: due gocce di essenza nel fazzoletto del taschino dovrebbero esserti di aiuto…

            ah, ma tu volevi dire che Matteo se pique le nez?
            Eh, ma quelle sono le stelle, bisogna capire: fingi di tossire o che ti vibri il telefono, così non devi guardare.

            Ahahahah! :-***

            • Sed commenta:

              E manco in Francia s’è trovato il litio.
              E vabbè.
              Dopo le cinguettanti colleghe – taaaaaanto cariiiiiine – e il necessario intervento della PaolanonsietegggnenteTaverna ci tocca lo show.
              L’essenza nella pochette?
              E che ci vuole far venire il mal di testa?
              Ci basterebbe na lavata de faccia per dirla con Taverna

  29. emmeggì commenta:

    ti posso dire intanto che gli spinaci, piantati in un’altra zona, crescono bene, erano i fagioli che gli elvavano la luce; che i pomodori di questa fine estate/inizio autunno sono più croccanti e fragranti di quelli di luglio, che la Lattuga è divina, così come i fiori della Valeriana. continuo?
    ecco, l’unica cosa che mi viene in mente a tema è una foto che ho fatto sabato: mentre ero a funghi con un compare ho adocchiato una biscia che stava ingollandosi una salamandra, era per emtà dentro la gola del serpe ma ancora viva, e tentava di scalciare dall’interno del corpo del serpente. mezz’ora di terribile e splendida vita, o morte, dipende da dove la si guarda. quella voracità la collegherei bene al momento, politico e giornalistico, però senza bellezza, solo orrore e sopraffazione.
    NB Stamattina sulla bottiglia c’era scritto: roipnol (che mescolato all’alcol cosa fa?)

  30. luigi commenta:

    @emmegi
    guarda..il post precedente è a quota 96…mettici dentro 4 commenti su un film vietnamita senza sottotitoli, e hai l’onore di arrivare a 100!!! :)))))))))

  31. luigi commenta:

    @emmegi
    va bene tutto…purchè si arrivi a quota 100 :))

  32. RearWindow commenta:

    Sù sù ragazzi, fate i bravi… :)
    Intanto oggi il “Nostro” accusa il Presidente della Repubblica di aver fatto pressioni sulla sentenza riguardante il Lodo Mondadori… siamo al delirio più puro!!! Il clima è quello da fine dell’impero…

  33. luigi commenta:

    ho sentito ieri sera la trasmissione… non è che per caso, come dice Busi, c’è aria di inganno?
    mi pare scorrettissimo il comportamento del parlamentare PDL..troppo scorretto, e se fosse invece tutto calcolato?
    in fondo, Berlusconi questo cerca, la rissa..no?

  34. RearWindow commenta:

    @Luigi
    Assolutamente così. berlusconi vuole alzare il tiro dello scontro, coinvolgendo anche Napolitano, al fine di creare una situazione in cui lui appare come la vittima e tutti contro a congiurare. Vuole inoltre deligittimare ogni eventuale tentativo del Pres. della Repubblica di trovare una maggioranza alternativa a questa, e così poter andare subito ad elezioni in un clima da rissa, che poi è quello che berlusconi predilige…

    • Sed commenta:

      Così però compromette anche la sua posizione in vista delle scadenze future ,decadenza interdizione, processi a venire…sai come saranno ben disposti i giudici dopo tutto questo chiasso.
      Poi c’è una curiosa identità di vedute o sponda con Grillo.Senza stare a scomodare la teoria del complotto e dato per scontato l’opportunismo di entrambi sul porcellum,questo fatto che secondo Grillo Napolitano andrà ai domiciliari come Berlusconi connesso con la telefonata coram populo,non è per niente un buon segnale.

  35. luigi commenta:

    quindi il sospetto è legittimo….

  36. RearWindow commenta:

    @Sed
    Penso che ormai berlusconi sia in clima di muoia Sansone con tutti i filistei. La connessione che evidenzi con Grillo è sicuramente inquietante…

    @Luigi
    legittimissimo, direi…

  37. luigi commenta:

    alla fine Berlusconi e Grillo hanno lo stesso obiettivo: affossare il Paese..ecco perchè vogliono andare subito al voto, direi di comune accordo..
    Grillo come sempre dice cose deliranti, e in questo è molto simile a Berlusconi…

  38. luigi commenta:

    ULTIMA ORA

    gira voce che tal Giovanardi sia disposto a votare la fiducia, insieme a una quarantina di dissociati…
    vero o falso??? lo scopriremo solo vivendo :))

  39. luigi commenta:

    Sentire quel servo di Sallusti dare del comunista a Cicchitto..non ha prezzo!!!
    che spettacolo ieri sera a Ballarò….:)))))

  40. luigi commenta:

    come dici tu…IL DELIRIO DELLA DESTRA.
    Berlusconi che vota si…se non è delirio questo..
    senza parole

  41. luigi commenta:

    ..e adesso che succede??
    volemose bene???? si fa finta che non sia successo nulla????

  42. RearWindow commenta:

    @luigi
    Evidentemente berlusconi cerca di rincorrere i dissidenti… ma credo che ormai sia un pò tardi perchè comunque il nuovo gruppo parlamentare si è formato. Comunque è una mossa che in qualche misura lo tiene ancora in gioco, anche se ne sancisce la debolezza politica… staremo a vedere cosa faranno i transfughi…

  43. luigi commenta:

    io mi domando uno come Bondi (oltre che Berlusconi), con che faccia si presenta ancora in giro, dopo il suo intervento…
    prevedo e spero epurazioni di “falchi”…
    direi che ha vinto Alfano

  44. RearWindow commenta:

    @luigi
    E’ presto per dire chi ha vinto e chi ha perso. Ricordiamoci che con berlusconi nulla è sicuro. In passato l’uomo ha dimostrato di avere molti “argomenti” convincenti per far cambiare idea, gruppo parlamentare, partito politico e quant’altro alle persone. Basti citare per fare qualche esempio: Scilipoti, Razzi, Barbareschi, De Gregorio e via così…

  45. luigi commenta:

    voglio sperare che Alfano, Quagliariello e soci abbiano uno spessore morale superiore agli Scilipoti..suppongo anche che abbiano altro spessore politico.
    comunque è già un segnale, che per la prima volta nella storia del berlusconismo, qualcuno abbia osato dire di NO…
    con Berlusconi nulla è sicuro, sono d’accordo, ma voglio vedere adesso cosa andrà a raccontare al suo popolo adorante, che voleva, come lui, la fine del governo e le elezioni subito…
    p.s. per la cronaca, Scilipoti era per il no, poi, poi per il si…deve essersi trovato a suo agio a fare il salto della quaglia, gioco nel quale lui è un campione :)

  46. RearWindow commenta:

    @luigi
    Veramente qualcuno che ha detto NO a berlusconi c’è già stato: Fini e prima di lui Follini, ad esempio. Questi arrivano buoni ultimi. Quanto poi allo spessore di Alfano, voglio vedere cosa farà se berlusconi gli garantisce la leadership della nuova Forza Italia. Quanto infine al popolo adorante, berlusconi ha già detto che non c’è stato alcun passo indietro, che ha votato così per il bene del Paese… il popolo gli crederà come ha sempre fatto in questi 20 anni…

  47. luigi commenta:

    @paolo
    si ma Fini Follini e Casini erano alleati, non erano del partito di Berlusconi…
    io parlo di dissenso interno..
    sul popolo che gli crederà, spero che ti sbagli…
    aspettiamo a giudicare Alfano..intanto pare, dico pare, che Cicchitto voglia creare un nuovo movimento scissionista…vedremo chi aderirà.
    ma che bella telenovela!!!!!!!!

  48. redpoz commenta:

    Che scene da pazzi, anche B ha votato la fiducia… secondo me punta all’infermità mentale per non decadere.
    Vedremo ora cosa combineranno, fossi Letta punterei già ad un rimpasto per ridimensionare alla grande il PDL. O, per lo meno, ora il PD deve cominciare a dettare la linea!

  49. luigi commenta:

    sentire la Santanchè, incazzata come una pitonessa, dire che Berlusconi ha dato segno di generosità, di lealtà a l Paese, fa pensare che l’infermità mentale evocata da Redpoz, non valga solo per Berlusconi..

  50. Matteo commenta:

    Eppure vi giuro che non sono vestito di bianco, non ho il tripode ardente e dal pavimento sotto i miei piedi non si alzano fumi mistici. Inutile ora che mi interroghiate su salute, famiglia, amore, lavoro. Non vi risponderò.
    E tuttavia, visto? Come previsto appena pochi giorni fa, hanno applicato il piano A con una spruzzatina di B in attesa di C.

    Nessuna dimissione di massa dei parlamentari, ministri tutti lì. È solo aumentata l’IVA.

    Quindi tutto ‘sto cancan per il gettito?

    Macché

    Ammettiamo che pur tre mesi (sarebbe aumentata cmq a gennaio) di gettito incerto mica si buttan via in tempi come questi, specie per via di quello 0,1% che ha fatto alzare qualche sopracciglio finlandese e la Corte dei Conti che annoia sulle coperture IMU.
    Ma son cmq quattro lire.

    Volevano vedere. Volevano vedervi (se glielo dico io non si fidano).
    Il dubbio li arrovellava: “Se prendiamo le voci bianche e le facciamo cantare più forte, riusciranno a tifare Alfano, Formigoni, Giovanardi, Lorenzin?” Ovviamente sì, guarda qua!
    “Per fortuna!”, si sono detti, infatti guarda che facce sollevate, e mica solo perché c’hanno mutuo e devono avere un posto in futuro: nei prossimi mesi c’è da tagliare parecchio, c’è da inventare qualche colpo d’accetta sulla spesa per creare una fantasia fictional da far cantare alle voci bianche con il titolo taglio del cuneo (del resto già si fece in passato, ma le voci erano meno brave). Mesi difficili, misure dure. “Riusciranno” – si chiedevano – a farsi bastonare e dirci grazie?” Massì!
    Andrete compunti sotto la scaletta dell’aereo a consegnare ghirlande fiorite alla troika in arrivo? Per fortuna sì (si risentono ogni volta ad Atene per il casino. Cambiare albergo non è servito. Che poi che volgarità: andare via dal Grande Bretagne per l’Hilton!)

    E poi la Nuova Destra Democratica!
    Oggi, sebbene stanchissimo post-Francia, sorriderò tutta la giornata. Merci beaucoup!

    @Rear
    Non fare il genovese e fischiettare guardando di là. Il pacco Amazon che ho trovato sulla mia scrivania secondo l’estratto conto della cc l’ho pagato io.
    Cosa ho vinto?

    • Sed commenta:

      Ah il dress code giù al CIM non è più la camicia bianca con le maniche lunghe lunghe?
      Ah non mostrano più Rorschach‎ a forma di Troika?
      Nemmeno il litio nell’armadietto?
      Dev’essere arrivato un direttore sanitario delle stelle.Chissà che lingua parla.

  51. RearWindow commenta:

    @luigi
    Fini non era un alleato. Faceva a tutti gli effetti parte del Popolo delle Libertà. Non credo che ci sarà alcun movimento scissionista. Probabilmente non si faranno neppure i gruppi autonomi alla Camera e al Senato… figurati un pò! Berlusconi avrà perso la faccia (non certo però presso i suoi elettori che poco capiscono di fiducia e sfiducia) ma ha tenuto insieme il partito.

    @redpoz
    Beh, ora il Governo Letta esce sicuramente rafforzato. Quanto al PD vedremo… non vorrei che passasse dal farsi dettare l’agenda da berlusconi a farsela dettare da Alfano! :)))

    @Matteo
    Una cosa però è certa… che non si potrà continuare a dire che il PD e il PdL fanno finta di litigare esclusivamente a beneficio dei media, mentre in realtà sono la stessa cosa. Il partito di berlusconi è stato ad un passo dalla scissione ed ora esiste ancora solo grazie ad un voltafaccia clamoroso di berlusconi. Ora mettiamoci comodi che Letta durerà ancora per parecchio. Quanto alla scommessa l’ho persa, ma ammetterai solo per un soffio… :)))

  52. Matteo commenta:

    Dài su, che sono in ufficio. Posso sorridere ma non scoppiare a ridere, che figure…

    • Sed commenta:

      ………..poi le colleghe gli si fanno intorno confidando vogliounuomochemifacciaridere ovvero quantoseibelloquandoridi,tanto s’è capito che vengono dalle stelle pure loro.

      • Matteo commenta:

        Causa disposizione uffici non mi si possono fare intorno, tutt’al più mi fermano mentre vado al bagno o al caffè e mi coccolano di complimenti un po’. Che carine.
        Almeno loro!
        Io ricambio, ovviamente: mi accorgo quasi sempre quando vanno dal parrucchiere o cambiano occhiali o altri accessori, e giù complimenti immediati, si capisce, in modo da gettare cattive luci sui mariti che non se ne accorgeranno mai se non imbeccati a furia di allusioni.

        Alcune stelle effettivamente, e io fui il primo ad esserne stupito all’epoca (ammetto avere coltivato pregiudizi ingiusti e ingiustificati. Ben mi sta).

        • Sed commenta:

          Ah ecco spiegato.Il suo fascino è direttamente proporzionale alle frustrazioni delle signore.Poi siccome queste estemporanee attenzioni le costano poco o nulla data la sporadicità degli appostamenti ai bagni – cielo,come sono ridotte nel nord est – daje a complimentasse : lei alle di loro messe in piega e loro alle di lei magliette.
          Le stelle, mi dice?Chissà perché ci avrei giurato.
          C’era una volta Rumor, da quelle parti.Ora abbiamo Grillo.

          • Matteo commenta:

            No, magari Rumor, magari Grillo.
            Invece sa quella là, sì ha capito, quella che piace a Lei. Ecco, lì stiamo.
            Che poi secondo me la famiglia viene da zone tipo Arzignano o Chiampo. Di sicuro quello non è l’accento di Vicenza città. A sentirla, sanguinano le orecchie (ad ascoltarla, qualcos’altro, ma per fortuna si evita).

            • Sed commenta:

              Se allude alla senatrice, è trevigiana.Non sono così allenata da cogliere le differenze.Né la conosco, quindi non so nemmeno se mi piace o no.
              Registro solo che da bravi bulli le donne sono – come ti sbagli – il vostro bersaglio prediletto.

  53. luigi commenta:

    @palo
    Fini proveniva da Alleanza Nazionale, poi inglobata nel PDL…
    quanto alla scissione, non credo nemmeno io che ci sarà. ma di sicuro il peso di Berlusconi è calato tantissimo: ormai il Governo può andare avanti autonomamente, senza i suoi ricatti..è un peso aggiunto, ma di scarsa rilevanza, e questo è un bene per il Paese.
    quanto a Matteo, vorrei ricordare l’incivile aggressione alla dissidente grillina (peraltro già uscita), al momento del suo discorso..vergognoso, ma da quelle parti funziona così, spero che anche gli elettori del M5S se ne rendano conto del clima intimidatorio che regna …senza parlare dei discorsi farneticanti dei “cittadini”, in pieno stile grillesco..insulti gratuiti e parole al vento.
    ma questo abbiamo..

  54. luigi commenta:

    comunque stiamo assistendo a un film surrealista, che nemmeno il miglior regista ungherese sarebbe stato in grado di produrre :))))

  55. RearWindow commenta:

    @Matteo
    Quanto alle figure, io penserei piuttosto – come ti ricorda Luigi – a quella fatta in Parlamento dinanzi al Paese dagli esponenti dei 5 stelle. Altro che ridere!!!

    @luigi
    Sicuramente il peso specifico di berlusconi è calato sia al’interno del PdL che dentro al Governo. Fra qualche giorno si dovrà votare l’interdizione e almeno per un pò ce lo leveremo di mezzo. Certo, alle prossime elezioni (che oramai prima del 2015 non si terranno) potrebbe anche risorgere, ma a 80 anni non sarà semplice. Sempre che non passi la leadership del partito a Marina…
    Quanto ai 5 stelle, beh… è difficile che con un leader come Grillo i suoi esponenti non siano persone grezze ed incivili…

  56. luigi commenta:

    @paolo
    credo che domani saranno tutti piu sereni…mancata l’arma del ricatto, Berlusconi dovrà farsene una ragione della sua decadenza..poi sarà un problema suo come continuare a gestire il partito, ma vedo che Grillo lo fa molto bene da casa sua…il problema sarà valutare QUANTI saranno ancora disposti a farsi dettare l’agenda da lui…questo è il nocciolo della questione..che i servi fedeli come Capezzone, Verdini, la Santanchè striscino sempre ai suoi piedi, non c’è dubbio, il sospetto è se anche Alfano continuerà a fare il lacchè…
    staremo a vedere…escluderei la discesa in campo di Marina, sarebbe una pagliacciata, l’ennesima, e poi credo che la figliola abbia piu a cuore le sorti delle sue aziende che non del Paese…
    infine Grillo e i suoi pasdaran: nulla di nuovo nella deplorevole sceneggiata di ieri…film già visto, però mi ha fatto tenerezza la transfuga minacciata ..sembrava terrorizzata, e ne aveva ben donde, visto l’epilogo: questa è democrazia???

  57. Matteo commenta:

    Bisogna dire che la cosa vi ha appassionati, che ridere, bisogna ammettere che i writers conoscono il mercato di riferimento.
    Voi non mancate mai una reazione positiva, bravi. Magari tutti i mercati fossero così.

    Titolo: La povera signora minacciata dai fascisti

    La povera signora ha dovuto – troppi presenti in aula, poi oggidì con tutto l’ambaradam di smartphone e tablet se uno dice AH sta su youtube dopo 30 secondi – smentire: nessuna minaccia, purtroppo.
    La rammaricata smentita è stata raccolta in un’intervista a Europa (lo so che non l’avete comprata, cattivi. Il lettore ingiusto non la compra mai. 7000 copie stampate a spese pubbliche, un po’ vengono distribuite su abbonamento in posti a Roma, il resto andrà il quel posto da cui si riforniscono i produttori di imballaggi per alimenti).
    Fortunatamente ad Europa hanno cronisti pronti ad ogni evenienza, quindi vabbé nessuna minaccia ieri, ma chissà in passato, si commuove il professionista.
    Sì sì – conferma la minacciata in passato – in passato eccome!
    Da esponenti M5S? chiede speranzoso il cronista.
    Sfiga, no. Da internauti.
    Anonimi sicuramente, commenta accigliato il prode giornalista
    No no, firmati. (se ero il cronista, lì le davo una sberla. E svegliati, tonta!)
    Ah, ma allora li ha denunciati, si illumina il reporter.
    Mannaggia, no. Una volta ha querelato uno ma per altre questioni.

    Pare che Repubblica abbia dovuto ripubblicare l’articolo sul sito online causa aggiornamenti deludenti dal campo.
    Uffa, bei tempi quelli passati.
    La Guerra di Crimea la coprivi settimane dopo, mica c’era tutto ‘sto fact checking e soggetti poco collaborativi. Quello era.

    Appunto per i writers: puntare su vedove e orfani. Più d’impatto.

    • Sed commenta:

      Personalmente non ho lamentato minacce. Dato il contesto mi sarebbe sembrato inconsueto se non fossero avvenute.
      Quindi è inutile che si sbatte tra youtube e i siti neo moralisti sui costi del quotidiano Europa – i cavoli a merenda? Ebbene sì – e simil, per dimostrare che i cittadini sono personcine beneducate, preparate e indispensabili alla democrazia.
      Non ci riuscirebbe comunque.
      E’ che di zappaterra, con tutto il rispetto per i contadini, ce n’era già un assortimento.Non ne servivano di ulteriori.
      La compagine grillesca appartiene per sovrapprezzo alla categoria dei bulli e, minacce o non minacce, comunque la senatrice è stata fatta segno di un comportamento indegno.
      Che è? Paura di chi la pensa diversamente?
      Beh comincino a fare i conti con i loro istinti peggiori.Se vogliono essere considerati.

      • Matteo commenta:

        Oh, brava Sed, grazie a Dio che c’è Lei che mi difende, sennò sembra che sia io a voler fare il bastian contrario a tutti i costi.
        E allora glielo spieghi all’annoiato Rear e a Luigi che la signora non è stata minacciata, ma non ce ne frega niente, come dimostra l’intervista sul quotidiano di partito del PD (Rear sembra attribuire scarsa autorevolezza non solo alla non-minacciata, ma alla testata stessa. Ci parli Lei, che a me non mi ascolta): il punto non è che non è stata minacciata, ma che M5S è minaccioso, quindi minaccia in sé ed è giusto indignarsi della minaccia che essi rappresentano anche in mancanza dell’epifania del fenomeno. È un sentire di civiltà e, come consiglia giustamente Lei, la smettano di smentire, questi M5S, di aver minacciato chicchessia, ma facciano i conti con istinti minacciosi che, se cercano in loro, troveranno.

        • Sed commenta:

          Mattè non siamo in tribunale,luogo in cui tra un coltello puntato e un’espressione colorita o aggressiva passano svariati anni di galera.
          Per quanto mi riguarda, non sta né in cielo né in terra che qualcuno si alzi per andare ad insultare chi ha finito di parlare.
          Qualunque cosa abbia detto.
          I particolari poi se li vedranno i Questori, a me basta l’atteggiamento.
          Strano che una persona come lei che sembra tenere alle buone maniere ,si metta a difendere costoro.
          Minacciose le stelle? Il fatto che siano costretti a gesti eclatanti per guadagnare la ribalta non le dice nulla circa la consistenza del loro essere forza politica parlamentare praticamente ridotta a fare del folklore?

          • Matteo commenta:

            Ma Sed cara, guardi che in aula (capisco ora che Lei vive all’estero senza TV, giornali e connessione internet) si alzano e si sbracciano tutti da sempre e ne volano di grosse grossissime. Se cerca troverà video di insulti del PD a M5S stesso (se non sbaglio c’è anche un pugno non andato a buon fine), capirà!
            Qui sotto Rear ci propone un link in cui quelli del Corriere, per chiedere conto delle minacce che nessuno ha rivolto alla signora, intervistano due deputati (vabbè non rida) e finalmente un senatore che non era lì e non ha sentito. Il simpatico (e suo concittadino) Battista racconta di insulti e minacce effettivamente ricevuti (e reperibili in rete) alla Camera dalla maggioranza. Poi tutti e tre, a cui viene chiesto, vabbé ma le minacce? Cosa devono rispondere se non ci sono state minacce ma tutti dicono loro di sì “Se ci sono state minacce allora è stato un grave errore” Lei cosa avrebbe risposto? “Me la chiami, questa, che la minaccio un po’ anch’io e già che ci sono la palpeggio pure”? (sì, lo so che fa ridere, ma non tutti hanno il nostro humour)
            E quindi se non c’è minaccia, c’è coltello alla gola? O insulto?
            La signora – che non è cosciente della sua non credibilità e riporta quello che le è successo, come se fregasse a qualcuno – racconta che il tipo le si voleva avvicinare e le ha detto qualcosa del tipo che non dovrebbe stare lì o che dovrebbe dare le dimissioni.
            Non so se tengo alle buone maniere, di mio provo a mettercele, e di mio non ci vedo minacce, insulti, coltelli. La signora neppure, ma, come si diceva, chissenefrega di quello che dice questa qui. Tant’è che l’hanno pure intervistata, perché ormai hanno capito che possono tutto.

            No, non mi dice nulla della loro forza politica che fa opposizione.

            Ma tutta la non-vicenda della non-crisi mi piace moltissimo. Inclusa la discussione qui.

            • Sed commenta:

              Ma perché il suo schema dialettico e mentale non cambia mai? Non la preoccupa la coazione a ripetere?
              Qualunque sia l’argomento la risposta è sempre quella :
              Così fan tutti quindi….tutti sono autorizzati. Segue caciara di deduzioni arbitrarie.

              A me non interessa chi siano quelli che sbracciano e che urlano: se lo fanno, fanno male. Punto.

              Nessun epocale cambiamento potrà avvenire senza il ripristino di un minimo di linguaggio e di correttezza.
              Che pensa? Che a scandalizzare i borghesi ci si guadagni qualcosa?Porello ancora lì siamo?
              I coltelli non c’entrano,risponda a tono piuttosto e riservi le sue battute e le sue deduzioni alla compagine di bocca buona che la insegue nei bagni.
              A me internet lo possono anche staccare,non abitando in provincia né in periferia non ne avrei gran danno.
              Tutto o quasi succede a cento metri da qui,si figuri. Il problema semmai è tutto suo che perde autonomia di giudizio a forza di stare dietro a you tube.
              Quanto all’Opposizione, quel che fa o non fa è sotto gli occhi di tutti.Non c’è bisogno che io mi sbracci a spiegare.
              Siete finiti. Nessuno parla più di voi se non per le vostre spacconate.Se ne faccia una ragione.

            • RearWindow commenta:

              @Matteo
              Noiooooooooooso…

              • Matteo commenta:

                @Sed
                secondo me sbaglia: giudico l’informazione che riceviamo pessima in tutti i sensi, in tutti gli ambiti. Le azioni anti-conformiste, che non sono gli insulti, aiutano a rompere il muro di gomma.
                Se noi significa M5S (sarebbe auspicabile non personalizzare), non so cosa intenda dicendo che nessuno ne parla. Chi non ne parla? E quelli che non ne parlano, ne parlavano prima e hanno smesso? E quelli che ne parlano male, ne parlavano bene e hanno modificato il giudizio?
                Credo ci sia fraintendimento dei mezzi. Anche degli obiettivi. Anche del significato del voto a M5S.

                Non è la senatrice, è la deputata, quella con gli occhi blu. Di cui non credo parlino (parliamo? Voi?) male perché donna. Ieri derideva Taverna. La paragonava – in negativo – a Lombardi. Perché donne?
                Teniamoci un po’ più su, se riusciamo.

                @Rear
                sopporta. È il mio premio per avere vinto la scommessa :-D

                • Sed commenta:

                  Questo perché lei ama ricevere l’informazione e,aggiungo, in modo piuttosto acritico soprattutto quando si tratta di fonti delle stelle,blog delle stelle,pagine facebook delle stelle e twitter sempre delle stelle.
                  Le hanno detto che questa è libertà e ci ha creduto. Ma non per questo quello che va bene a lei deve andar bene a tutti. (io questa con gli occhi blu manco so chi sia e lei me ne parla come se fosse una mia amica)
                  Così le sue argomentazioni risultano uguali a quelle di tutti gli stellati. Non s’intravede nei suoi scritti ombra di rielaborazione alla luce della sua esperienza.
                  Noi abbiamo l’informazione che ci meritiamo – meglio Dudù della variante di salvaguardia,ci piace di più la Pascale dell’articolo 21 della Costituzione, motivo per cui ce la propinano, né possiamo eternamente prendercela con i Poteri Occulti e col Complotto internazionale.
                  Un filmato dice la verità più di un testo o di un articolo ?
                  Scusi ma allora lei di cinema ha davvero capito poco.
                  Impossibile non personalizzare con chi somiglia più ad un tifoso di calcio che ad un simpatizzante.
                  Le Stelle hanno avuto eccezionale copertura mediatica in tempi nemmeno troppo andati.
                  Vuole dire che oggi se ne parla meno perchè il Sistema ha scoperto la loro potenziale pericolosità? Suvvia.
                  E davvero è convinto che l’anticonformismo risieda in gesti estremi e stravaganti ?.
                  Le garantisco che la mia generazione ha fatto di peggio che salire sui tetti. E come è andata, si è visto fin troppo bene.

                  • Matteo commenta:

                    A mente fredda ripenserà ai commenti che lascio su questo blog e potrà constatare (con se stessa, non occorre ammetta con me) che non cito mai fonti stellate, che la senatrice Dal Pin non è stata insultata né minacciata perché lo dice la senatrice stessa e perché la questione è stata persino discussa ieri in aula al Senato (Filmato della seduta reperibile. Nuovo titolo: i quattro scalini), che Europa è il quotidiano di partito del PD e non una testata stellata.
                    Il che non significa che posso impedire a Lei, o ad altri, di sostenere che ha ragione Repubblica, la quale però ha modificato gli articoli nel corso del tempo, le minacce che come la risacca sulla sabbia sparivano prima dai testi degli articoli online, poi dai titoli. Potete sostenerlo, solo che non è vero.

                    [V. Zucconi, direttore dell’edizione online di Repubblica, ieri, sui morti a Lampedusa:
                    Se potessimo far leggere ai migranti il Blog del Malaugurio di Grillo, nessun barcone farebbe più rotta per l’Italia. Passare parola.]

                    La questione però è interessante, la proponga a Rear, magari ne farà un post: i fatti e le loro interpretazioni (già tempo fa scambiammo commenti sul tradimento della traduzione). Parteciperò curioso. Io, per esempio, sarei attratto da macro-argomenti del tipo: se cade il governo sarà la rovina economica. Definizioni, fonti, paure etc. Ma lasciamo fare al capo.

                    Detto con simpatia, non va che mi si raccontino quattro cavolate (a meno che non me le documenti). La copertura mediatica su M5S (e l’episodio della Dal Pin e persino la discussione qui che ne è seguita lo dimostrano) è esattamente quella che è sempre stata: poca, parziale, pregiudiziale, propensa a mentire. È certamente colpa dei media, ma non sono complottista, è colpa anche di quelli che preferiscono leggere menzogne, non solo sul M5S.

                    La smetta di consultare la Navicella, era l’On. Moretti.

                    Ho visto il film su Lady D. Vedete che non guardo solo film muti ungheresi in bianco e nero?

                    • Sed commenta:

                      Carina quella che io dovrei chiudermi in camera di consiglio con la mia coscienza e poi qualunque fosse l’esito, avrei il permesso di continuare a sostenere la mia tesi per puntiglio o per non perdere l’ambito premio consistente nella bamboletta con l’elastico.
                      Ma con chi crede di parlare?
                      Comunque,proiezioni a parte :
                      Magari sbaglio ma sull’omofobia erano link delle stelle,sugli ordini di scuderia di Enrico Letta a Giachetti idem.E via andare…poi non c’è bisogno che citi la fonte,gli argomenti li conosciamo anche noi.
                      E invariabilmente sono quelli delle stelle.
                      Ora uno può anche eleggere Grillo a proprio padre spirituale o maître à penser o d’hotel tout court, a me non interessa, per esempio.
                      Almeno fin quando non si abbia la pretesa di essere obiettivo,qualità non richiesta – da me no di sicuro – sempre che chi si schieri spudoratamente accetti il confronto.
                      Così non è praticamente mai.
                      Prova ne è che lei continua a parlarmi di veridicità delle minacce quando io le ho precisato che delle minacce me ne infischio avendo l’ambizione di trascinare il discorso su terreni più utili.
                      Non ho particolari simpatie per la Moretti, conosco poco la sua attività e non sapevo niente delle sue esternazioni sulla senatrice.
                      Lei è un interlocutore inutilmente faticoso.E non è un complimento.

  58. RearWindow commenta:

    @luigi
    No luigi, questa non è democrazia… del resto grillo e i suoi hanno già dimostrato in molte occasioni di avere scarsa dimistichezza col concetto di democrazia…

    @Matteo
    E certo… infatti l’unico ad avere ragione è Europa, mente tutti il resto della stampa ha torto. Ad avere torto naturalmente sono anche gli stessi grillini che sostengono che insultare la De Pin è stato un errore... non sapevano ancora che non c’è stato alcun insulto. Poverini: non avevano letto Europa!
    Matteo, in più di 400 commenti lasciati nel mio blog, mai una sola anche larvata critica alla Setta dei Cinque Stelle. Sei prevedibile, ed anche un pò noioso… ;)

    • luigi commenta:

      @paolo
      ieri dopo l’intervento di Berlusconi, tutti hanno colto Letta con un sorriso ironico dire “UN GRANDE!”..
      tutti i writers e i giornalisti di regime hanno sottolineato l’ironia della battuta, mi pareva evidente: Grillo no. lui ci ha fatto un post dove dice che con quel GRANDE, Letta si è guadagnato un posto come berlusconiano ..che PD e PDL sono uguali..quel GRANDE è un segno di stima e amicizia, e la prova tangibile che sono tutti uguali.
      chi è che travisa??

  59. luigi commenta:

    @matteo
    in effetti si è esagerato, lo ammetto.
    ad oggi mi risulta che la De Pin sia ancora viva, e ieri non ho visto coltelli o pistole rivolte contro l’ingrata.
    ad eccezione di qualche “maleducata!!” “birichina” “guarda che non devi dire ste cose eh?”, non si è andati. il presunto aggressore, in realtà era un suo fan, che voleva solo complimentarsi con lei, ma nessuno l’ha capito, nemmeno i writers, sempre pronti a ingigantire e demonizzare la colonia di cittadini che sta facendo onestamente il proprio lavoro (magari anche sui tetti, è piu originale)..
    sempre i writes anti democratici, hanno detto che sono stati interventi provocatori quelli dei cittadini che hanno preso la parola..ma sono writers, che ci vuoi fare?
    GOD SAVE CRICKET..

  60. Emmeggì commenta:

    Qualcuno ha un po’ di roipnol? tavor? serenase? litium 1000mg?

  61. luigi commenta:

    @emmegi
    dovresti chiedere a Berlusconi..
    credo che sia fornito di tutto ciò che stai cercando…

  62. Matteo commenta:

    @Sed
    Faccia sempre come Le pare, ma per favore dica solo la verità

    Su omofobia le ho citato le associazioni gay, il tweet di Scalfarotto, il facebook di Zan e Mancuso.
    Su Giachetti le ho citato il blog di Giachetti (ne ha uno anche lui). Ieri, mentre Letta confermava in aula il sostegno del PD al Mattarellum, Giachetti si è alzato ed è uscito.
    Nessuna fonte M5S.
    Mi dispiace affaticarla, smetto. Ma riprendo se racconta altre balle.

    • Sed commenta:

      Curioso.Su omofobia ha citato la pagina facebook di un tal cittadino nonmiricordo.Certo Scalfarotto nel suo blog non poteva avere argomentazioni contro se stesso, su Giachetti la posizione era riportata da un tal blog delle stelle schifo.it – nomen omen – e comunque link o non link sempre della stessa pappa rifritta si parla.Lei non ha una posizione originale,sua,dai tempi della scuola materna.
      Quanto agli espedienti pseudodialettici utilizzati nel vano tentativo di umiliare gli interlocutori,sa dove metterseli e che buon pro le faccia.
      Di tromboni ne ho conosciuti un’infinità ma stonati come lei assai meno.
      Certo che faccio come mi pare.Vuol darmi il permesso anche per questo?

  63. Matteo commenta:

    Balle.
    Su omofobia le ho fatto copia-incolla dei post dal facebook di Zan (scritti mentre scrivevamo noi, Lei sosteneva che erano vecchi) e dal twitter di Scalfarotto (ha sbuffato su twitter).
    Su Giochetti Le ho riportato il blog di Giachetti. Se il blog di Giachetti viene riportato altrove non sono fatti miei, ma quello che scrive Giachetti, se permette, lo scrive Giachetti.

  64. RearWindow commenta:

    @Matteo
    Dopo le minacce alla De Pin, oggi è il giorno delle volgari canzonature:
    «Vietato postare e mandare messaggi dalla Giunta. E’ previsto dal regolamento. Ma i senatori pentastellati Vito Crimi e Michele Giarrusso infrangono il divieto. Il primo pubblica sulla sua pagina Facebook due post: il primo a commento di un manifesto di “cuore azzurro” con cui i pidiellini Francesco Giro e Stefano De Lillo hanno tappezzato Roma in segno di solidarietà con il Cavaliere. “Ma vista l’età – scrive Crimi riferendosi a Berlusconi- il progressivo prolasso delle pareti intestinali e l’ormai molto probabile ipertrofia prostatica, il cartello di cui sopra con “non mollare” non è che intende “non rilasciare peti e controlla l’incontinenza”» .
    Questi sono i parlamentari pentastellati. Sempre complimenti, neh?!

  65. Matteo commenta:

    @Rear
    Le minacce alla De Pin non ci sono state. Se proprio ti servono minacce alle De Pin, a questo punto minacciala tu, così abbiamo qualcosa di cui parlare.

    Mi riporti una notizia.
    Hai dimenticato qualcosa? Manca un pezzo? Sei poi andato a controllare?
    Sono andato a vedere il facebook di Giarrusso.
    Giarrusso è in commissione giustizia.
    Lì non ho trovato niente di quello che riporti (per quello ti chiedo se manca qualcosa dalla notizia che ci proponi)

    Vito Crimi non è in commissione giustizia.
    Ho trovato la foto con il commento (in realtà di una consigliera lombarda, che lui riporta). Molto volgare, non solo per il riferimento ai peti, ma perché va a toccare debolezze e decadimento che, con l’età, toccano tutti e toccheranno anche noi.
    Immagino che i suoi amici in FB siano suoi sostenitori e/o elettori.
    Se leggi i commenti, gli danno tutti del fesso (come minimo). Hanno ragione, no?

    • luigi commenta:

      @matteo
      ma se, com sostieni tu, le minacce non ci sono state, allora cosa è andato a fare col dito puntato e con le vene gonfie il cittadino pentastellato dalla De Pin???
      a farle i complimenti per l’intervento?
      e cosa urlavano i cittadini seduti in aula?

      • Matteo commenta:

        Lo hanno spiegato la De Pin nelle interviste e Castaldi ieri in aula al Senato con De Pin presente.

        • luigi commenta:

          quindi tutta una messa in scena?
          un “volemose bene” di massa…
          vabbè…avrò capito male io

          • Matteo commenta:

            No, non mi pare di averla capita così.
            Credo che De Pin e Castaldi non c’entrino nulla con la palla di Repubblica etc. semplicemente stavano lì, potevano essere funzionali, li hanno presi e chissenefrega.
            Basta un po’ di plausibile, un po’ di convincimento pur grossolano e preesistente, un po’ di fantasia e un obiettivo per creare un falso di successo, come insegna e scrive un simpatico professore tuo corregionale.
            Normalmente non succede che il politico non cavalchi il caso mediatico, anzi, che lo smonti.
            Loro due si sono distinti come eccezione, nel senso che hanno detto la verità, perché preferiscono così.
            Bravi

  66. Matteo commenta:

    ho ricontrollato, anche Crimi in commissione giustizia.
    Confermo fesso e volgare

    • luigi commenta:

      ho letto l’articolo del vecchio Gad…e nonostante abbia stima per lui, stavolta ne condivido ogni singola parola.
      ma dovresti farlo leggere a Matteo, non a chi queste cose le pensa da sempre :))

      • luigi commenta:

        errata corrige:
        NON abbia stima

      • Matteo commenta:

        Visto che lo consigli, l’ho letto.
        Ti dico quello che ne penso sinceramente, spero di non essere brutale.

        Se non fosse inutile, sarebbe ridicolo.
        E scritto male.
        Non si capisce quello che vuole dire, allude a un fallimento che non spiega, lo trova nel voto di fiducia e nel progetto di democrazia dal basso.
        Gad Lerner mi mettere malinconia. È un modello negativo, spero di non diventare così.

        • luigi commenta:

          @matteo
          ah non c’è dubbio che tu non diventerai mai uno così…è un complimento eh? guarda che nemmeno a me piace Gad, tuttavia, sono in linea col suo pensiero, succede no in democrazia?
          poi magari il giorno che ci sarà una sola televisione e un solo giornale di Stato, come auspicate voi….ne riparleremo, anzi, non se ne parlerà più, perchè chi dissente dal pensiero unico verrà carcerato.:))

        • redpoz commenta:

          Matteo (contento, grassetto anche per te?)
          e se ti dicessi che è scritto bene proprio perché non spiega quel fallimento?
          il fallimento di Grillo, in questa fase, è sotto gli occhi di tutti: si è reso irrilevante.
          avrebbe potuto, forse, cambiare l’Italia, invece a parte le sparate di occupare la RAI per un’ora conferma la sua inutilità politica. il meglio che sa fare è urlare, cioè niente.

          gli si è aperta la prateria della crisi di governo dinnanzi ed il meglio che ha trovato è stato proporre di tornare a votare! col porcellum. cioè, contro tutte le sue promesse elettorale.
          burattinaio, peggio di tutti i “vecchi politici” che vorrebbe morti.
          gli si è aperta davanti una prateria, uno spazio politico immenso dove il “governo di scopo” trovava mille agganci e l’ha lasciata cadere al vento.
          bravo proprio!

          • Sed commenta:

            Red,il fallimento è bello che spiegato nel momento in cui si fa cenno alla inesistente produttività della compagine stellata.
            In definitiva a noi cittadini (non stellati) quello interessa.
            La loro presenza è pressocché ininfluente.
            Tant’è che nessuno s’è premurato di chiedere loro sostegno per maggioranze alternative : praticamente il due di coppe,regnante bastoni.
            Per il resto ci affidiamo ai risultati elettorali ultimi scorsi e,i più volenterosi, ai sondaggi che li vedono in caduta libera.
            Che doveva spiegare il povero Lerner di più.io non so.

        • Sed commenta:

          Perché, a parte lo stile che lei, abituato alla Crusca dei suoi padri nobili non si pretende che apprezzi, l’articolo dice forse cose false? Inesatte? Offensive?

          • Matteo commenta:

            @Red
            grazie del grassetto.
            No, votare la fiducia al governo Letta non serve a cambiare l’Italia.
            Votare di nuovo forse. È tardi.

            @Sed
            Per dire cose false, inesatte, offensive, dovrebbe dire innanzitutto delle cose.
            Mi pare non dica niente, buttato lì. C’è un fallimento e ciao.
            Di cosa? Della democrazia dal basso? In che senso? Grillo e Casaleggio hanno stoppato (vabbé) il progetto? Quando? Come?
            Liberissimo… però… ma che bar è? è l’ora dello spritz?

            Apprezzo sempre il Suo stile nel non buttarla sul personale

            • Sed commenta:

              Personale?Con un alias e in Rete? Di che parla?
              Ah si della metafora alcolica : un suo grande must
              .Assieme al gioco di sponda. Porello.

            • redpoz commenta:

              bum! votare di nuovo, e come, di grazia?
              ammesso e non concesso che non ci si ritrovi nuovamente con un parlamento bloccato, magari stavolta con B o chi per lui con maggioranza alla camera, credi forse che una delle tre forze potrebbe prevalere in entrambe le camere? chi, Grillo?
              auguri.

  67. RearWindow commenta:

    @Matteo
    E finalmente al 433esimo commento arriva la prima (sacrosanta) critica ad un esponente dei 5 stelle. Beh… meglio tardi che mai! Iniziavo a perdere le speranze. La prossima? Al commento 866??? ;)

    @redpoz
    Letto ieri e condiviso interamente. Anche la punteggiatura!

    • redpoz commenta:

      eh, la punteggiatura è importante!

      • Sed commenta:

        Hai capito che fatica ammettere che Crimi è stato volgare…..domandagli cosa pensa nel merito,sentirai che redenzione.

        • RearWindow commenta:

          @Sed
          Per uno che in 432 commenti aveva difeso tutto, dal becero populismo alla volgarità, dagli insulti alla mancanza di assunzione di responsabilità, dalla mancanza di democrazia interna alla mancanza di confronto politico, dal rifiuto di andare in TV a spiegare le proprie ragioni al blog come strumento per manipolare la verità, dalle riunione con gli altri in streaming a quelle interne blindate, dalle epurazioni al governeremo solo quando avremo il 51% e via via fino ai microchip impiantati sotto pelle e chissà cos’altro mi sono dimenticato, aver criticato la volgarità e la dabbenaggine di Crimi è un passo gigantesco!!!

          • Sed commenta:

            Hai ragione,sono io che non mi contento mai o magari guardo con sospetto i facili ravvedimenti sul piano del bon ton.

          • Matteo commenta:

            Che sciocchini. Non fate branco.
            E occhio all’ossessione (che anche se riguarda me qui dentro, non titilla la mia vanità, quindi energie sprecate)

            Preciso o non preciso? Posso precisare e voi per favore non ne fate nulla? Only for the records? Mi sono già giocato il Jolly scommessa?

            In realtà in 432 commenti credo di avere negato il becero populismo, la mancanza di assunzione di responsabilità, la mancanza di confronto politico.

            Credo di essermi dichiarato generalmente poco incline alla volgarità e di ritenere che volgarità non siano le parolacce. Mi pare da qualche parte di aver distinto una volgarità innocua e di sfogo dalla volgarità bassa (tipo quella di Crimi).

            Se non ricordo male mi pare di aver giudicato funzionale la mancanza di democrazia interna.
            Non so se l’ho detto, ma ritengo giusto – di più, salutare – il rifiuto di andare in TV.
            Non me ne frega nulla dello streaming, ma se c’è meglio.
            La realtà è manipolata. Nel blog di Grillo meno che altrove e poi è un blog. Mi preoccupano le manipolazioni dei media.
            Sul 51% non ho opinione, perché così non so cosa vuol dire. Se in parlamento dipende dal sistema elettorale.
            Sui microchip non mi pare di essermi espresso perché mi pare proprio di interesse zenitale.
            Mi pare di avere generalmente affermato che guardo a cosa propongono e come votano in Parlamento – loro e gli altri – e baso il mio giudizio e la mia scelta di elettore su quello.

  68. luigi commenta:

    @paolo
    hai visto? mai perdere le speranze, uomo di poca fede :)))))
    rivalutato Matteo…

  69. luigi commenta:

    @matteo
    vorrei spezzare una lancia in tuo favore…
    quando scrivi
    Che sciocchini. Non fate branco.
    mi torna alla mente il periodo in cui, unico leghista, venivo qui da Paolo a sostenere le idee in cui credevo..e ne ho avute di discussioni, hai voglia!! però sono sempre stato rispettato dal padrone di casa e dai suoi ospiti, mai una volgarità, mai una parola fuori posto, sempre una sana discussione civile.
    fai bene a sostenere i pentastellati, se ci credi, continua a difendere le idee in cui credi, e non pensare che ci sia una congiura o un complotto contro di te, semplicemente ti scontri con gente che la pensa in modo diverso, ma sempre rispettandoti per quella persona corretta che sei.

    • Matteo commenta:

      Grazie caro Luigi!
      Lo so, lo so, infatti quando sono entrato l’ho detto subito che ero commentatore principiante e mai sarei andato su un blog di buzzurri.
      Consigliavo di non fare branco perché brutto.

  70. luigi commenta:

    Caro Matteo,
    come avrai notato, qui dentro c’è di tutto..da gente del BAR SPORT al CAFFE’ LETTERARIO, e come dissi già una volta, merito al padrone di casa che riesce a far convivere tutti qui dentro in armonia.
    fare branco è brutto sempre, ma non credo che succeda qui dentro..fidati.
    qui si discute, si ride e si scherza a vari livelli, ma il tutto sempre in armonia…

  71. RearWindow commenta:

    @luigi
    Troppi violini Luigi… e per dare un taglio a questo clima di volemose bene, propongo a tutti (e specie a Matteo) questo nuovo articolo di Lerner che trovo sacrosanto. Vent’anni di berlusconismo hanno fatto si che in Parlamento sedesse gente come Vito Crimi, molto più adatto alle seggiole di un Bar dello Sport piuttosto che agli scranni di Palazzo Madama!

    • Sed commenta:

      Approvo. A seguire, tanto per essere chiari Crimi e Giarrusso sono entrambi in giunta per elezioni con buona pace di chi ha controllato

    • Matteo commenta:

      Ma va che sei un bel tipo pure te! Se ti rispondo mi inondi di ooooo dei tuoi noioooooso! e poi mi interroghi!
      Allora spero vorrai giocare con me. Se non capisco male, i miei commenti sono noiosi perché un po’ ripetitivi e un po’ prevedibili.
      Perché non fare un gioco, visto che mi sembri di buon umore oggi?
      Cosa risponderebbe un prevedibile e ripetitivo potenziale elettore M5S a questa tua domanda?

      Prometto risposta, ovviamente. Potrei anzi scriverla in word e salvarla e domani copiarla qui per il confronto, giuro di non aggiustarla ex-post.

      Oh guarda che se possibile bisogna riuscire a fare tutto nel weekend perché lunedì volo di nuovo in Germania.
      Ovviamente chi vuole, scriva la sua risposta à la Matteo.

      Sed ha ragione, giunta per le elezioni. Ho controllato e poi scritto sbagliato. Mi scuso spiegando che sono mezzo morto: duemila e passa chilometri questa settimana + voli aerei.
      Voglio andare in ferie

      • Sed commenta:

        Il che significa che in Giunta qualcuno ha infranto il regolamento?O che lei confonde la Giunta per le elezioni con le Commissioni Parlamentari? Sembrerebbe di si.
        Per il resto fermatevi,per l’amor del cielo.
        Dopo le risposte scontate anche le doppie e triple versioni con indovinello.
        Mi pare si stia sfiorando la dissociazione.

        • Matteo commenta:

          Sì le ho confuse, credo che il lapsus sia dovuto al fatto che quando c’entra B. subito si pensa alla giustizia e allora ho scritto commissione giustizia.

          Figurarsi se appena parte la musica, Lei non si mette a fare la guastafeste. Ma perché? Si dissoci pure Lei e giochi, no? Chejefrega?Vorrà mica fare tappezzeria con il bicchiere di coca-cola sgasata in mano.
          Come commenta un noioso potenziale M5S il post di Gad Lerner?

          Il mio commento è già salvato, sono pronto. Oggi sarò un po’ in giro, ma spero che Rear entri e giochi, così entro il we s’è fatto tutto.

          • Sed commenta:

            Non è che tutti si stessero divertendo come pazzi e arriva la nevrotica distruttiva che si porta via i dischi di Little Tony.Anzi.
            Mi pare che lo sforzo collettivo sia quello di tirare fuori la conversazione dalle secche di alcune tappe oramai obbligate.
            La metta così : i partecipanti al ballo la stanno pregando di smettere con certe abitudini e lei propone di continuare tutti insieme.Con le cattive abitudini.Tanto è un gioco.
            Suvvia.Anche alle narcisate c’è un limite.
            Per conto mio vi lascio i dischi di Little Tony e ballate pure ma mi corre l’obbligo di segnalare la stortura,se la vedo.E qui la vedo : grande come una casa.

            • Matteo commenta:

              Ah ecco.
              Voglio assolutamente cogliere il Suo consiglio non richiesto: quindi niente gioco e posto la risposta che avevo scritto e salvato per Rear.
              In pieno spirito di huxiang bangzhu come a scuola in Cina al pomeriggio, ricambio ripetendoLe il mio consiglio non richiesto di evitare avvitamenti ossessivi e personalizzazioni a favore di un maggiore distacco. Ne beneficeranno la lucidità di analisi, l’umore e il risultato scritto.

              • Sed commenta:

                Non richiesto e nemmeno espresso. Di che consiglio parla?
                Del resto a chi proprio non capisce quando è ora di fermarsi, che consiglio si potrebbe dare?Dunque non c’è niente da ricambiare.
                Non s’inventi alibi.

    • luigi commenta:

      non era una sviolinata, era per far capire al nostro amico, che qui non ci sono cricche o congiurati contro di lui…
      su Vito Crimi cosa vuoi ancora dire ? è sparare sulla Croce Rossa…:))

    • Matteo commenta:

      Ammetto di aver ignorato fino ad oggi il blog di Gad Lerner. Non ne capisco il senso, il progetto. Un giornalista famoso con carriera pluri-decennale posta dei periodini poveri, fragili, leggeri, dispersivi, superficiali. È un percorso verso dei koan risolutivi (per lui)? Glielo auguriamo. Sennò a che serve? A fare da influencer in epoca twitter per gente stanca, affaticata, confusa, spaventata e fragilizzata che ha bisogno di appigli semplici e rassicuranti per non cadere? Non so.

      Lerner si preoccupa: M5S seleziona una classe dirigente incapace e inadeguata perché il movimento è il risultato di una semplificazione di analisi della realtà prodotta dall’istupidimento progressivo della popolazione attraverso la TV commerciale.

      Sarà vero? Sulla TV sapete già come la penso. Vediamo capitolo selezione

      La classe dirigente politica di un Paese è sperabilmente (almeno per me) colta, educata, virtuosa, ma soprattutto agisce per il bene collettivo.
      Se il Paese è l’Italia, non possiamo non concludere che la selezione della classe dirigente fin qui è stata un fallimento.
      L’Italia è stata governata per un tempo comparabile da entrambi gli schieramenti che si presentano come alternativi.
      Il cosiddetto berlusconismo non esiste, è un’invenzione di B. per inventare il complementare anti-berlusconismo. Se esistesse il berlusconismo, esisterebbe evidenza dell’anti-berlusconismo, ma i governi che immaginiamo alternativi a B. non hanno prodotto alcun atto legislativo che risolvesse l’anomalia B: né una legge contro il conflitto di interessi, né ha corretto le leggi ad personam, né è intervenuta a migliorare la legge elettorale.
      Invece con il passare del tempo – e quindi quanto più avrebbe dovuto raffinarsi la selezione della classe dirigente che beneficiava dell’esperienza maturata – si è andati a convergere fino a coincidere e fino a condividere interessi di potere (posti al governo, nomine in aziende partecipate e banche, favori a finanziatori privati), di risorse pubbliche (rimborsi a tutti i livelli amministrativi, finanziamenti a fondazioni alcune persino comuni, finanziamento a giornali e media) e di auto-conservazione (Letta è stato la prima volta ministro con il D’Alema I. Giorgio Napolitano è entrato in Parlamento nel 1953).
      Il percorso di cessione di sovranità è stata sostenuta da entrambi i gruppi con uguale efficienza e risultati. Nei ranghi ristretti dell’autonomia di azione la politica economica è stata la stessa e ne vediamo i risultati.
      In termini di produzione legislativa – e quindi nello svolgimento del ruolo proprio della classe politica – i risultati sono scadenti, se non pessimi: l’Italia è un Paese non solo impoverito, ma diviso per legge in tutelati e non tutelati, giovani e vecchi, categorie titolari di diritti che altri non hanno etc.
      L’Italia è un Paese con tradizione industriale e turistica. Nel nostro Paese sono nate in passato realtà innovative e potenzialmente emergenti e concorrenziali anche in settori senza storia pregressa: l’informatica, la telefonia, la farmacia, la chimica. In tutti questi ambiti, l’Italia di oggi è più arretrata rispetto al passato.

      M5S ne è un risultato? Sì, ma non nel senso che scrive Lerner.
      L’Italia che crollava è abitata da persone che si impegnano anche politicamente, non nel senso che si iscrivono a partiti di cui non hanno alcuna stima (o che odiano), ma informandosi, riunendosi, firmando petizioni, facendo opinione, tentando di farsi sentire. Lerner nelle sue trasmissioni le derideva laddove l’impegno non si sviluppava all’interno dell’area in cui si trova lui.
      Esiste un istinto di semplificazione, che ricorda un po’ il Quel Pollock lo posso fare pure io!
      I cittadini vedono i risultati e vedono che non c’è alcun cambiamento, se non in peggio. Se una classe dirigente sedicente di alto livello produce quei risultati, posso andarci io e provare con onestà e passione a votare leggi che a me ed altri come me sembrano di buon senso? Non ho letto i filosofi, non conosco la scuola di Chicago, non c’ero quando si votarono divorzio e aborto. Però vedo quello che fanno, li sento parlare in pubblico e mi pare impossibile non poter fare meglio. Ci vado, forse troverò chi mi aiuterà. O imparerò.
      È già successo, anche altrove. Questa volta hanno un aggregante, una lista di idee cui aderire se d’accordo, un regolamento, un forte modello negativo (i partiti esistenti) e un intenso e continuo scambio con gli elettori (Crimi ne fa le spese in questi giorni) grazie ai nuovi mezzi.

      Vito Crimi è, per quello che lo conosciamo, probabilmente uno stupidotto.
      Tuttavia Vito Crimi, pur stupidotto e volgare, ha votato nel modo in cui ha votato M5S finora, per lo meno quando toccava al Senato.
      E M5S ha rifiutato i rimborsi, ha restituito parte di uno stipendio principesco e offensivo, ha votato per cambiare la legge elettorale, per non comprare gli F-35, per non fare la TAV, per la decadenza di B., per una legge sensata contro l’omofobia, sta tentando di mettere una pezza su un dl sul femminicidio che in realtà si occupa d’altro, si è opposto alla deroga all’articolo 138, propone ddl per dirottare fondi per le PMI (anche quelle dei rimborsi), per privatizzare due reti televisive pubbliche etc.
      Sono voti che mi piacciono, al loro posto avrei votato così anch’io.

      Sono cose che molti hanno promesso, ma nessuno ha mai fatto perché nessuno le ha mai votate. Anzi, a volte le promettono e poi votano contro.

      Chi è Vito Crimi, cosa pensa, cosa vuole, come voterebbe se lasciato a sé? Chi lo sa, forse male. Non me ne frega niente, però. È all’interno di un movimento che dichiara i suoi obiettivi e le sue proposte prima di votarle, l’elettore lo sa prima e quando Vito Crimi vota, l’elettore sa cosa vota.
      È una rigidità, ma è necessaria finchè la classe dirigente fallimentare residua non sarà evoluta o non sarà stata sostituita.
      Finchè è così, funziona. Quando non funzionerà più, si vedrà il da farsi.

      Vito Crimi non è la prova che il movimento non funziona. È la prova che il movimento funziona.

      PS (aggiunto ora) – ricordo in ordine sparso che in questi mesi mi hai proposto letture di Gramellini, Bianconi, Massimo Franco, ora due volte Gad Lerner, mi fa paura pensare a chi allungherà la lista. :-))) Buona domenica e buona settimana, tornerò a leggerti fra qualche giorno.

      • luigi commenta:

        mi intrufolo nella discussione…se Crimi è l’esempio che il aM5S funziona, siamo a posto. Nessuno mette in discussione che si tratti di bravi ragazzi, compresa la Lombardi, però, per fare politica ci vorrebbe un minimo di apprendistato sul territorio, e non mandare in Parlamento gente che non sa nemmeno cosa sia la Costituzione.
        permettimi di dire che ciò che più infastidisce è la totale mancanza di democrazia. E tu vorresti dare il Paese in mano a Grillo per farne ciò che vuole?

        • RearWindow commenta:

          @Luigi
          Questo è il prodotto del chiunquismo grillino. Chiunque può fare politica, chiunque è meglio della casta, dei politici ugualmenti ladri e corrotti. Forse bisognerebbe invece ritrovare il barlume dell’intelligenza e ricordarsi che per rappresentare lo Stato e i cittadini e ricoprire un ruolo importante nelle Istituzioni, bisognerebbe avere capacità, preparazione e buon senso, oltre che onestà e rigore morale, ovviamente.

          • luigi commenta:

            ma certamente…non si è mai vista una cosa simile, comuni cittadini a digiuno di politica che vanno in Parlamento ..poi si vedono i risultati.

  72. luigi commenta:

    ecco, come sempre il commento esce al posto sbagliato…era riferito al tuo del 4 ottobre ore 19,10…

  73. luigi commenta:

    @paolo
    ma non diciamo nulla sulla decadenza di Berlusconi? non è più argomento interessante?
    colgo l’occasione per augurare a te, famigliola e amici qui dentro, un bellissimo weekend :)))

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.