Meno tumori per tutti

Meno tumori per tutti

Ormai eravamo abituati alle gaffes, alle menzogne, alle prevaricazioni, avevamo fatto il callo alle censure, alle leggi ad personam, ai conflitti di interessi, ci eravamo adeguati persino alle amicizie con ergastolani mafiosi, alle corruzioni di avvocati e finanzieri, e alle aggressioni ad organi di garanzia istituzionali e magistrati. Però sabato il nostro teleimbonitore preferito è riuscito ad arrivare là, dove nessun uomo era mai giunto prima, raggiungendo livelli di virtuosismo inimmaginabili prima di qualche giorno fa. «Nei prossimi tre anni col mio governo vogliamo vincere anche il cancro, che colpisce ogni anno 250.000 italiani e riguarda quasi due milioni di nostri cittadini»: è’ stato questo il passaggio più eclatante del comizio di berlusconi alla manifestazione del PDL. Il Presidente del Consiglio, recuperando i poteri taumaturgici di chi è stato unto dal Signore, ormai non può arrestarsi neppure di fronte al dolore di milioni di persone. Del resto non è lui il leader maximo del Partito dell’Amore? E chi in cuor suo non sa che l’amore vince su ogni cosa?

Così su L’Unità«L’Italia destina alla ricerca sanitaria appena lo 0,1% del Pil lordo: tre volte meno della Germania o della Gran Bretagna. In assoluto, 200 [sì 200 volte meno] degli Usa. Chi può pensare che il nostro piccolo paese possa riuscire in tre anni lì dove il resto del mondo, con una quantità di risorse economiche 60 volte superiori e un numero di ricercatori 120 volte superiori, non riesce da decenni?». Evidentemente solo dei giornalisti comunisti, invidiosi e rancorosi, possono pensare che i tagli che questo governo ha imposto alla ricerca mal si sposano con le promesse di guarigione di berlusconi. Al nostro cavaliere sciamano, che tutto può, sarà infatti sufficiente imporre le mani sui malati, perchè questi si rimettano in salute giusto in tempo per recarsi alle urne e votare per lui.

27 thoughts on “Meno tumori per tutti

  1. Sei invidioso caro Paolo…vorresti anche tu, no?
    Ma non puoi…perchè sei un comune mortale…c'è chi può e chi non può..

    Comunque ho visto il video…e la gente non ha apllaudito all'affermazione…si saranno accorti anche loro della cavolata?

  2. Hai detto tutto, e molto gradevolmente.
    Anche l'ironia, però, si arrende, di fronte alla considerazione di tutte le devastazioni: alle coscienze, alla politica, alla società, alla cultura, all'economia, al territorio, al nostro futuro, fatte in malafede da questo mostro nei troppi suoi anni di potere.
    Che spero di tutto cuore stiano finendo.

    Nelle più sperdute e squallide periferie di ogni metropoli talvolta ci si impbatte in un capolinea…

    Un saluto.
    Franz

  3. @ArtemisiaHate

    Credo che la manifestazione di sabato scorso abbia confermato la flessione di consensi del premier. Nel caso specifico, sarebbe stato davvero difficile applaudire una dichiarazione così volgare.

    @MauroPiadi
    Davvero? Non ne hanno parlato al TG1? Oh bella… sono sorpresissimo!!! :)))

    @Franz
    Questa volta ho usato l'ironia, perchè altrimenti non sarei riuscito a restituire tutta la mia indignazione di fronte all'enormità della dichiarazione del premier, il quale ogni giorno fa sprofondare questo Paese sempre più dentro un abisso di vergogna.

    @Utente Anonimo
    Coloro che votano per il PDL sono ancora tanti, ma come recentemente ha detto Bersani: «berlusconi è ancora troppo forte per essere finito, ma è ormai troppo sfinito per essere forte».

  4. sai quando si è malati di onnipotenza… a volte si delira….

    ps.   …. potrebbe con il cominciare a vietare la vendita di sigarette…
    prima lo Stato le vende e ci guadagna… poi aspetta gli stessi clienti nel reparto di oncologia…

  5. Il presidente taumaturgo! E con questa abbiamo ricoperto tutti le possibili interpretazioni tragicomiche. 
    Penso che i malati di tumore e i loro cari non abbiamo nulla su cui ridere, però. 

  6. In Italia la ricerca praticamente non esiste, molti sono costretti ad emigrare, ed in questo è molto responsabile chi ci ha governato prima di Berlusconi. Parole inopportune quelle di Berlusca, anche perchè sta tagliando a bomba su scuole ed università…

  7. Questa ultima pietosa sparata di berlusconi non la sapevo .  Anche perchè a quanto ho letto non è stata trasmessa dai telegiornali (chissa come mai ??!!) 
    E' una vergogna !!! Possibile che non si fermi davanti a niente.
    Speriamo che sia veramente sfinito da tutte le sue bassezze come dice Bersani, ormai con le sue dichiarazioni si è ridicolizzato in tutto il mondo e anche gli italiani che votano un personaggio del genere non ci fanno certo una bella figura all'estero (tanto per cambiare !).

  8. una più o una meno…ormai la gente ci è abituata..e poi è vero, mica lo hanno osannato per quella battuta (x' di battuta si tratta..)
    nel suo delirio di onnipotenza, ci sta tutto, anche questo, purtroppo…

  9. @smilepie
    Mi sembra un'ottima idea, la tua… qualcosa mi dice però che si guarderanno bene dal metterla in pratica…

    @Adam's Rib
    Appunto!

    @ipitagorici
    Sicuramente l'Italia non ha mai brillato per i fondi alla ricerca. Mi risulta però che questo Governo abbia ulteriormente spinto sul pedale dei tagli.

    @MaryPoppins65
    Speriamo davvero che il berlusconismo stia avviandosi alla fine… anche se non ci aspetterà nulla di buono. Una bestia ferita è sempre pericolosissima!

    @liettapet
    Sottoscrivo!!!

    @Luigi7
    Nei fatti è senz'altro una battuta, però il premier non l'ha pronunziata come battuta. L'ha detta durante una importantissima manifestazione con fini propagandistici elettorali. E questo è francamente disgustoso…

  10. Delirio di onnipotenza… non sa più che cosa inventarsi… magari che sarà un italiano a rimettere piede sula luna, prima degli americani….

  11. @PF1
    Ce n'è sempre una!!!

    @iolosoxchecero
    Se succedesse, non mi sorprenderei neppure troppo…

    @donburo
    Magari pure che questo italiano si chiamava silvio berlusconi… ;)

  12. Altro che unto! ma non si strozzerà mai un giorno cercando di bloccare in gola queste sue scempiaggini?
    Questa poi, irridendo ad una malattia che ancora oggi fa tanta paura al solo nominarla. Ma ci sarà chi ci crede, questo è il dramma perchè pochi sono quelli che si documentano sulle cifre, appunto!
    Si dice che non bisgna augurare il male neppure al peggior nemico ma…

    sheramacheglivenisseuncancherocheseneriparladellasconfitta

  13. proprio in questi giorni/mesi sto vedendo intorno a me molte persone soffrire a causa del cancro: gente che deve fare la chemio, persone che non ce l'hanno fatta e parenti disperati.
    Credo che parlare di lotta al cancro come se fosse uno spot per i materassi sia veramente da animali.
     

    Ieri sera però, ho visto un barlume di luce e speranza.
    DOmenica e lunedì sono fondamentali per iniziare a cambiare le cose.

  14. @sherazade
    Un uomo spregevole che ha detto una delle peggiori infamità della sua carriera. Speriamo che questa carriera possa finalmente volgere al termine…

    @donburo
    Io sto già incrociando le dita!

    @PF1
    Oramai è una bestia ferita, un uomo confuso che, pur di racimolare qualche voto in più, non si arresta neppure dinanzi al dolore di tante persone.
    Anche io ieri sera ho visto "RAI per una notte". Confido che il grosso successo di un evento del genere possa essere il viatico per un successo molto più importante domenica. Quello che mi fa incazzare è che oggi il caimano ha detto che per la trasmissione di ieri Santoro dovrebbe essere punito… lui, che in un qualunque stato civile, per aver fatto quello che ha fatto, sarebbe stato cacciato a calci in culo subito dopo la prima telefonata ad AGCOM!

  15. a vederla così, lo si potrebbe considerare l'estremo tentativo di un uomo politico alla frutta… il problema è che c'è chi ci crede…

    P.S. Non sarà che ha già accordi sotto banco coi Visitors?

  16. Bah, da cancer-blogger devo dire che questa volta è riuscito veramante ad impressionarmi, e non intendo in senso positivo. Seriamente, purtroppo contro il cancro ci vuole uno sforzo comune e internazionale, non è certo un problema che può risolvere un singolo Paese in tre anni. La buona notizia è che in Italia si fa già ottima ricerca (ma il governo non c'entra molto, mi pare), la brutta è che il cammino è ancora lungo (e per molti di noi, troppo lungo). Per cercare di velocizzare il processo che ci porterà un giorno a sconfiggere il cancro, consiglierei di fare una semplice donazione all'AIRC (per esempio), e lasciar perdere queste inverosimili promesse elettorali.

  17. @fishka
    Eh eh eh… ecco un'ottima idea!!! :)))

    @crimson74
    Il problema in Italia è proprio che c'è chi ci crede a berlusconi… un uomo che mente anche quando dorme…

    @redcats
    Uno sciamano per presidente!!! :)

    @stefanover
    Ecco, appunto! :)

    @juliaset
    Hai perfettamente ragione.
    Ciò che è davvero inaccettabile è la speculazione a fini propagandistici di questi temi che toccano da vicino, ed in modo doloroso, molte persone…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.