I 65 anni di David Bowie

I 65 anni di David Bowie

Sorprende ed un pò immalinconisce che il simbolo vivente del mutamento perenne, del travestitismo, dell’irrequietezza, tutte caratteristiche associate alla giovinezza, domani compia 65 anni! David Bowie è stato tra i primissimi musicisti a concepire il rock come “arte globale”, aprendolo alle contaminazioni con il teatro, il mimo, la danza, il cinema e le arti visive in genere. In più di quarant’anni di carriera, è stato un fantastico interprete del proprio tempo, capace di fiutare le tendenze ed inventarsi una maschera personale per cavalcarle. In ambito musicale la sua impronta è stata fondamentale nell’evoluzione di generi disparati come il glam-rock, il punk, la new wave, il tecno-pop, il neo-soul, la dance, per stessa ammissione di molti dei loro esponenti di punta. Pochi anni fa un sondaggio realizzato dal settimanale inglese New Musical Express presso le maggiori rockstar del periodo, tra cui Bono, Thom Yorke e Madonna, lo ha consacrato “l’artista più influente del secolo”.

Nonostante che il suo ultimo disco risalga a 9 anni fa e che la sua attività si sia molto ridotta, complice un delicato intervento al cuore, la sua figura resta in qualche modo iconica. Musicista, produttore, attore di cinema e teatro, mimo, pittore, scultore, abile uomo d’affari: tutto questo e molto altro ancora è David Robert Jones, in arte David Bowie. Buon Compleanno!

[audio:http://dl.dropbox.com/u/11584263/soundandvision.mp3,http://dl.dropbox.com/u/11584263/heroes.mp3,http://dl.dropbox.com/u/11584263/child.mp3 |titles=Sound and Vision,Heroes,Thursday Child|artists=David Bowie,David Bowie,David Bowie]

24 thoughts on “I 65 anni di David Bowie

  1. Grandissimo interprete, grandissimo personaggio, ha lasciato sicuramente un segno fondamentale nella musica degli ultimi 40 anni!
    Pensa che io l’ho scoperto solo al Liceo (quindi parliamo di prima metà anni 80) grazie ad un mio compagno che ne era un fan accanitissimo!

  2. @Adam’s Rib
    Lo sapevo! :)))

    @paluca
    Anche io, come te, l’ho scoperto verso l’83… erano – ricordo – i tempi di Let’s Dance e China Girl… da allora l’ho sempre seguito!

    @giovanotta
    Purtroppo gli anni passano per tutti, mi sa!!! :)
    Un salutone!

  3. io, purtroppo, son l’unico che l’ha conosciuto fin dall’inizio, ho i suoi primi dischi in vinile e lo adoravo….personaggio incredibile che è cambiato mille e mille volte nel corso della sua lunghissima carriera…e sempre in meglio..
    ricordo benissimo la curiosità che sucitò il suo ingresso nel panorama musicale, lui così eccentrico e diverso da tutti gli altri..e credimi, eccellere in quel periodo non era facile…
    bellissimo post, complimenti (vedi che abbiamo molti punti in comune?)
    buona domenica a te e dolce consorte….
    p.s. il PURTROPPO è riferito al fatto che io c’ero…:((

  4. fantastico artista. L’ho scoperto al liceo grazie al mio prof d’arte che fra,ed è,un grande fan. Dovevamo andare a vederlo ad assago quando fece l’ultimo concerto in italia,che occasione mancata!

  5. @luigi
    Bravo Luigi!!! :) Comunque non ti preoccupare che c’ero anch’io nei primissimi anni 70, quando Bowie ebbe i primi successi… magari a quel tempo apprezzavo solo lo Zecchino d’Oro del Mago Zurlì, però c’ero!!! :)))

    @ipitagorici
    Grande Bruno e ancor più grande il prof. d’arte!!! Io vidi Bowie allo stadio di San Siro nel 1987. A quei tempi raggiunse il massimo di popolarità anche qui in Italia e conservo ancora da qualche parte i ritagli di giornale in cui si parla di 80.000 presenze!!!

  6. A dir la verità di lui conosco molto poco, se non che il personaggio del film VELVET GOLDMINE è ispirato a lui. Unica cosa per cui lo ricordo è un pettegolezzo di alcuni anni fa: il figlio si era fatto cambiare nome perhènon sopportava quello (troppo strano) che il padre gli aveva affibbiato…mi ha fatto ridere perchè ce ne sarebbero di figli che avrebbero motivo di fare la stessa cosa!
    comunque auguri….

  7. @Tiziana
    Eh eh eh… in effetti è così. Il figlio ha preferito farsi chiamare Duncan. Duncan Jones, che poi è diventato un ottimo regista (Moon e Source Code), suona sicuramente meglio che non Zowie Bowie! ;)

  8. è sparito dalla circolazione anche per quel buongusto che lo ha sempre caratterizzato, a mio parere, che certi suoi coetanei non solo risultano la brutta copia di loro stessi ma non hanno nemmeno la dignità del tempo che passa…
    GHrande Duca!

  9. @Notforever
    Penso anch’io abbia preferito allontanarsi, nel momento in cui si è reso conto di non riuscire (anche fisicamente) a realizzare qualcosa alla sua altezza…

    @Tommaso
    Labyrinth è un film divertentissimo. Sicuramente un ruolo per lui molto particolare ed interessante…

  10. Ho appena finito di vedere “Midnight in Paris” e non ho potuto fare a meno di venire subito a leggere quanto avevi scritto in qualche post fa, condividendolo in toto e facendoti i complimenti per come hai sapientemente saputo cogliere la vera essenza del film.
    Un piccolo gioiellino, un miracolo in mezzo a tanta spazzatura filmografica odierna con protagonisti davvero ad altissimi livelli, da vedere assolutamente!

  11. Davvero grande e bello di una bellezza androgina misteriosa. sopratutto da giovane (entrambi) mi è capitato di sognarlo :) in modo non proprio comme il faut sentendo un suo ‘long play’.
    Buon compleanno the Duke with love

    sheramoltisaluti

  12. @DonBuro
    Assolutamente!

    @paluca
    Lieto che il nuovo Allen abbia colpito anche te!… e grazie per i complimenti… :)

    @MonsieurVerdoux
    Non ti dico l’elettricità che c’era a San Siro 25 anni fa… ma è già passato tutto ‘sto tempo??? SGRUNT!!!

    @Shera
    La sua androginia fu una vera rivoluzione nel mondo del rock… dalla sua costola sono poi nati tanti piccoli/grandi epigoni un pò ovunque…

  13. @Lessio
    Lunghissima! :)

    @Maude
    Cristhoper Nolan ha più volte dichiarato di essere un suo fan. Già in Memento aveva utilizzato una sua canzone per i titoli di coda…

  14. Auguri al Duca Bianco!
    Ma secondo te tornerà ad esibirsi? Tornerà a incidere un altro album?
    Qual’è il tuo/tuoi album preferito/i di Bowie?
    Quello del 95, “1.Outside” ti piace? Io non l’ho ancora ascoltato……
    Buonanotte e buon weekend!

  15. @Giampaolo
    Secondo me è molto improbabile che riprenda la sua carriera musicale. La salute non è ottima, gli anni son quel che sono e soprattutto penso che abbia la convinzione di non essere più in grado di dire qualcosa di nuovo. Quanto alle mie preferenze, ne ho diverse… per il periodo Ziggy Stardust, l’album migliore è sicuramente The rise and fall of Ziggy Stardust, per il periodo Duca Bianco, mi piacciono molto Station to Station e Low, non disdegno il pop raffinato di Let’s Dance, mentre relativamente agli anni più recenti 1.Outside è certamente il disco più riuscito.
    Buona domenica!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.