I 65 anni di David Bowie

Sorprende ed un pò immalinconisce che il simbolo vivente del mutamento perenne, del travestitismo, dell’irrequietezza, tutte caratteristiche associate alla giovinezza, domani compia 65 anni! David Bowie è stato tra i primissimi musicisti a concepire il rock come “arte globale”, aprendolo alle contaminazioni con il teatro, il mimo, la danza, il cinema e le arti visive in genere. In più di quarant’anni di carriera, è stato un fantastico interprete del proprio tempo, capace di fiutare le tendenze ed inventarsi una maschera personale per cavalcarle. In ambito musicale la sua impronta è stata fondamentale nell’evoluzione di generi disparati come il glam-rock, il punk, la new wave, il tecno-pop, il neo-soul, la dance, per stessa ammissione di molti dei loro esponenti di punta. Pochi anni fa un sondaggio realizzato dal settimanale inglese New Musical Express presso le maggiori rockstar del periodo, tra cui Bono, Thom Yorke e Madonna, lo ha consacrato “l’artista più influente del secolo”.

Nonostante che il suo ultimo disco risalga a 9 anni fa e che la sua attività si sia molto ridotta, complice un delicato intervento al cuore, la sua figura resta in qualche modo iconica. Musicista, produttore, attore di cinema e teatro, mimo, pittore, scultore, abile uomo d’affari: tutto questo e molto altro ancora è David Robert Jones, in arte David Bowie. Buon Compleanno!

[audio:http://dl.dropbox.com/u/11584263/soundandvision.mp3,http://dl.dropbox.com/u/11584263/heroes.mp3,http://dl.dropbox.com/u/11584263/child.mp3 |titles=Sound and Vision,Heroes,Thursday Child|artists=David Bowie,David Bowie,David Bowie]
Questo post è catalogato in bowie, musica. Vai al permalink.

24 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.