I miei 500 sogni

“Noi siamo i fortunati che hanno a casa i sogni. I nostri padri, i nostri nonni li vedevano passare, per due ore nella loro vita. Quando la grande luce si accendeva e quella specie particolare di buio finiva, il sogno era volato via. Diventava un ricordo, una sensazione, un’emozione. I film erano solo quel fascio di luce nel nero della sala, erano imprendibili, immateriali, pura illusione. A noi la scienza ha regalato, forse per consolarci di meraviglie di vite perdute, la magnifica opportunità di tenere a casa dei sogni. Li puoi toccare, li puoi ordinare, li puoi richiamare in vita quando vuoi. Un potere da maghi, da stregoni, da spiriti superiori […]. Noi, i padroni dei sogni, abbiamo la possibilità fantastica di cercarli, quei luoghi speciali della nostra anima, quando ne abbiamo bisogno. Come una medicina, un conforto, un amico che torna da lontano.”[Walter Veltroni]

In occasione dell’acquisto del cinquecentesimo pezzo della mia collezione, voglio segnalare i 12 DVD che più mi sono piaciuti fra quelli comperati negli ultimi 12 mesi. Alcuni capolavori del passato si mescolano ad ottimi film più recenti. Se qualcuno dei miei intrepidi lettori non sapesse cosa vedere [o rivedere] stasera, può trovare ispirazione in questa foto.

E per evitare che vi spremiate le poche diottrie rimaste, ecco l’elenco scritto dei film: Gran Torino di Clint Eastwood, Gomorra di Matteo Garrone, Il Divo di Paolo Sorrentino, Little Miss Sunshine di Jonathan Dayton e Valerie Faris, Oltre il Giardino di Hal Ashby, Vedovo Aitante Bisognoso Affetto Offresi Anche Babysitter di Jack Lemmon, Sacco e Vanzetti di Giuliano Montaldo, Nick Mano Fredda di Stuart Rosenberg, La Parola ai Giurati di Sidney Lumet, Una Vita Difficile di Dino Risi, Il Posto delle Fragole di Ingmar Bergman e L’Invasione degli Ultracorpi di Don Siegel.

Questo post è catalogato in cinema. Vai al permalink.

39 Commenti

  1. AdamsRib commenta:

    Bellissimi, sono piaciuti tanto anche a me… del resto li abbiamo visti tutti insieme!!!

    Un brindisi per i tuoi primi cinquecento dvd ;)

  2. PattyBruce commenta:

    Te ne auguro altri 500 in breve tempo. Mio marito ed io abbiamo una cospicua raccolta (è lui il cinefilo, io sono più bibliofila ma anche qui me la cavo) nella quale figurano quasi tutti quelli che hai elencato. Siamo d’accordo, sono tutti film da non perdere.

  3. SaR commenta:

    Un terzo li ho nella cineteca, altri li ho visti, i rimanenti sarà mia premura vederli. Un caro saluto.

  4. RearWindow commenta:

    @Adam’s Rib

    Brindiamo allora: ai miei 500 DVD e alla allieva preferita del mio corso “Storia del Cinema visto da RW2.0” :)))

    @PattyBruce

    Grazie per l’augurio!!! Anche nella mia famiglia il maschietto è il cinefilo e la femminuccia la bibliofila!!! :)

    @SaR

    Grazie. Un caro saluto a te!

  5. Kaos76 commenta:

    Oh, questo si che è un bell’esempio da seguire, sulla scia dei discorsi che si facevano sul peso che si da oggi alla cultura, per un intellettualmente pigro come il sottoscritto!

    I miei omaggi

    cristian

  6. PattyBruce commenta:

    Lo so bene ^____^ noi però abbiamo il vantaggio/svantaggio di essere notevolmente più vecchi di voi, il che ci ha dato più tempo per raccogliere quel che amiamo nella letteratura e nel cinema, ma ci lascia molto meno tempo per ampliare le collezioni. Alla fine siete voi, quelli più fortunati.

  7. RearWindow commenta:

    @Kaos76

    Ho sempre pensato che il cinema, più delle altre arti, sia il documento storico del nostro tempo. Un fantastico testimone della trasformazione della società in cui viviamo…

    @PattyBruce

    A parte il fatto che io ho solo qualche anno meno di te… :)

    penso che non sia una questione di tempo, quanto piuttosto d’amore per il cinema o per la letteratura. Conosco dei 30enni che non leggono neppure un libro all’anno e che al cinema ci vanno soltanto a Natale, giusto per vedere il cinepanettone di turno! :)

  8. PattyBruce commenta:

    Come, solo qualche anno meno di me? Non si direbbe, io ti davo al massimo 35 anni, non di più, mentre io vado velocemente verso la cinquantina.Per quel che dici dei 30enni semianalfabeti sono d’accordo, ma noi siamo di un’altra categoria ^_____^

  9. aleike commenta:

    Non sono solo i trentenni che non leggono mai un libro e vanno al cinema solo per il cinepanettone e, a costo si sembrare snob e odiosa, la cosa mi mette rabbia e tristezza addosso. Cio’ detto, mille auguri per i tuoi primi 500 dvd, sai che ti capisco, adoro il cinema, per farlo capire alle persone che la mia non e’ solo una passioncella, un passatempo, dico sempre “Per il cinema e’ una cosa seria”. E intendo che se per un tot di tempo non vado al cinema o non vedo un film, sto male, ho l’astinenza psicologica che mi fa stare malissimo! Hai scelto tutti film bellissimi, ma non ho visto credo NICK MANO FREDDA. Non saprei dire quale preferisco, mi e’ piaciuto molto GRAN TORINO ma un pensiero lo elevo a UNA VITA DIFFICILE, grandioso.

    :o)

  10. RearWindow commenta:

    @PattyBruce

    Eh eh eh… ho sempre dimostrato meno anni dei miei effettivi. La vera giovincella della famiglia è Simona che fra poco compie 33 anni. I miei sono 45…

    @aleike

    Anche per me il cinema è una “cosa seria”… una delle cose più serie che io conosca! :)

    Nick Mano Fredda è tra i film più belli e significativi di Paul Newman. Fra pochi giorni cadrà il primo anniversario della sua scomparsa e in questi ultimi 12 mesi ho (ri)visto molti dei suoi film.

    Quanto poi a Una vita difficile è, secondo me, una delle più straordinarie pellicole italiane, con Sordi che ci regala un’interpretazione gigantesca…

  11. PattyBruce commenta:

    GULP! Complimenti a tutti e due, ne davo di meno ad entrambi. Il mio consorte invece ne ha fatti da poco 56, ma anche lui ne dimostra qualcuno meno. Giusto, Aleike?

  12. aleike commenta:

    Si’, Patrizia, tuo marito ne dimostra diversi di meno, posso confermare!

    Divertente che dal cinema siamo finiti all’eta’!io avevo piu’ o meno intuito l’eta’ di Paolo da una cosa che mi disse. Citai l’anno,credo il 69, in cui Battisti esordi’ a Sanremo cantando UN’ AVVENTURA.Ero una bambina, ma capii, in qualche modo, che lui era diverso, era qualcosa di nuovo che nasceva nel campo musicale.E Paolo mi disse che quell’apparizione di Battisti era uno dei suoi primi ricordi televisivi!

    Come siamo fichi noi che abbiamo piu’ di 40 anni!:o)))

  13. iolosoxchecero commenta:

    Io mi sono laureata in filologia italiana perciò ho un amore smisurato per i libri MA nel mio corso di laurea non mi sono lasciata sfuggire un bellissimo esame di storia del cinema, con annessa visione di 50 capolavori (a partire dalla Corazzata Potemkin) proiettati in un cinema a Villa Borghese a Roma…Dei film che hai citato tu me ne manca qualcuno: provvederò a colmare la lacuna!!! Buon lunedì!

  14. RearWindow commenta:

    @PattyBuce

    Che dirti… la notte dormiamo nel freezer, così ci conserviamo bene!!! :)))

    Un caro saluto. Paolo.

    @aleike

    Beh… non so se siamo fichi (parlo per me, naturalmente), però abbiamo un sacco di ricordi! :)

    @iolosoxchecero

    Accidenti… avrei voluto seguirlo quel corso sulla Storia del Cinema… non avrei mancato una lezione!!! :)))

  15. MrsApple commenta:

    oooh 500… bisogna festeggiare!!!! Molto bella la frase di Veltroni e grazie per i consigli… alcuni dei titoli suggeriti mi mancano ed ora che l’autunno è arrivato non c’è nulla di meglio che accoccolarsi sul divano con copertina, gatte e marito e godersi un bel film!!!!

  16. alerina commenta:

    ok, ma spendiamo una parola anche per il fermalibro che sa di anni 40…di che cosa è fatto? è modernariato o no? Bellissimo sarei capace di sognarci sopra tutta la sera anche senza accendere nient’altro.

  17. alerina commenta:

    non è che per caso hai anche la zeta? Vedi sto già sognando…

  18. DonBuro commenta:

    Riguarderei Gran Torino…

  19. Isabel1 commenta:

    adoro Oltre il giardino.

    garzie del tuo commento.

    ciao buoan settimana!

    Isabel♥

  20. RearWindow commenta:

    @MrsApple

    Copertina, gatte e marito. Necessariamente in quest’ordine??? :)))

    @alerina

    Eh eh eh… comperate sia la A che la Z l’anno scorso all’IKEA! :)

    @donburo

    Ormai il buon vecchio Eastwood non sbaglia un colpo!!!

    @Isabel1

    Un film magnifico, con un Peter Sellers memorabile!!!

    Grazie a te.

    Un sorriso. Paolo.

  21. crimson74 commenta:

    Complimenti per il traguardo, io credo difficilmente lo raggiungerò: mi piace il cinema, cerco di andarci spesso, ma di DVD ne acquisto pochi, anche perchè non ho granché tempo di vederli: è un mese che ho comprato il director’s cut di Blade Runner e Helzapoppin e non c’è verso, o mi manca il tempo, o non sono nello spirito, o c’è qualche prima tv…

  22. aleike commenta:

    Si’ che siamo fichi Paolo, abbiamo l’anima da ragazzi, pieni di ricordi si’, ma di voglia di vivere l”adesso”. Quindi si’, super fichi!:o))

  23. meryem commenta:

    Visti quasi tutti (Sacco e Vanzetti l’anno scorso… tra le altre cose indimenticabile colonna sonora!) e… ricordo che l’ultima volta che pubblicasti un elenco di dvd comprati e visti mancava Little Miss Sunshine… Te lo consigliai vivamente e… ora c’è! :)

  24. RearWindow commenta:

    @crimson74

    Io non riesco a vedere un film in televisione. In realtà la TV in quanto tale la uso pochissimo: il TG3, qualche programma di approfondimento politico e basta. Il resto, come si può immaginare, sono soltanto DVD.

    @aleike

    Accipicchia, SI!!! Siamo dei gran super fichi!!! :)))

    @meryem

    Complimenti per la memoria! Si trattava di un post di un anno e mezzo fa. “Little Miss Sunshine” l’ho comperato la scorsa primavera e lo considero un piccolo capolavoro. Forse la migliore commedia americana di questi Anni 2000…

  25. unattimoprima commenta:

    Non so perchè ma condivido sia il non guardare la tv, sia la bellezza del corso di cinema a modo proprio…Allora non sono io la sola…Bene!

  26. MonsieurVerdoux commenta:

    il posto delle fragole è forse uno dei 5 film più belli della storia…per il resto sono completamente d’accordo con te: meglio il divo (ma sono un fan di sorrentino) di gomorra, immenso gran torino (eastwood è davvero l’essenza stessa di un cinema scarno, privo di fronzoli, essenziale, duro), storico davvero sacco e vanzetti (con un grandissimo Vanzetti interpretato da Volontè ma con un altrettanto grande Sacco, di cui al momento mi sfugge il nome dell’attore).

  27. crimson74 commenta:

    Considera che io mi riferisco ai film che danno sul Rai4, Iris, e qualche canale a pagamento sul digitale terrestre, senza pubblicità.

  28. giovanotta commenta:

    avrei voglia di chiedere a Walter se poi, dopo tanto sognare, ogni tanto torna coi piedi per terra..

    ciao

  29. RearWindow commenta:

    @unattimoprima

    Sicuramente non sei la sola… tranquilla, siamo in tanti! :)

    @MonsieurVerdoux

    “Sacco e Vanzetti” è uno degli esempi più alti di quel cinema di impegno sociale che si impose in Italia a cavallo fra i ’60 e i ’70. Chissà che “Il Divo” e “Gomorra” non aprano una nuova stagione del genere…

    @Crimson74

    Allora sì… si riesce a seguire un film, così… senza che venga martoriato dalla pubblicità!

    @giovanotta

    Eh eh eh… lo sapevo che avresti tirato una frecciatina a Uolter

  30. vialedeiciliegi commenta:

    I like “il posto delle fragole” :)

  31. MonsieurVerdoux commenta:

    me lo auguro, anche se da un anno (più o meno da quando sono usciti) devo ammettere purtroppo che non ho visto altri film italiani interessanti uscire nelle sale…

  32. RearWindow commenta:

    @vialedeiciliegi
    I like it too

    @MonsieurVerdoux
    Mi sa che hai ragione tu. In verità il fatto che questi due film siano usciti praticamente in contemporanea, pare più una piacevola coincidenza piuttosto che il viatico per una nuova stagione di impegno per il nostro Cinema… uffa, una volta tanto che volevo fare l’ottimista!!! ;)

  33. alerina commenta:

    sono stupende! ;)

  34. corradovecchi commenta:

    “Oltre il giardino” è un film meraviglioso, straordinario Peter Sellers, un anno prima di morire ci ha lasciato una perla; film sulla vita, sui silenzi e sui tormenti delle persone…Ciao

  35. RearWindow commenta:

    @alerina

    Per quello l’ho comperate! :))

    @corradovecchi

    Condivido appieno!!!

    Un salutone.

  36. ofvalley commenta:

    Quoto: “oltre il giardino”, “Una vita difficile”, “Little miss sunshine” (il nonno eroinomane: bellissimo); “Il posto delle fragole”, “l’invasione degli ultracorpi” e “Il Divo” (doveva essere lui candidato all’oscar per il film straniero).

  37. RearWindow commenta:

    @ofvalley

    Concordo… anche io preferisco Il divo a Gomorra

  38. meryem commenta:

    Paolo ma… allora… posso continuare a darti piccoli consigli visto che questo l’hai seguito! Non appena mi imbatto in qualche "perla" te la segnalo. (Te garba Miyazaki?)
    A presto! :)

  39. RearWindow commenta:

    @meryem
    Te ne sarei molto grato!!!
    Confesso che conosco pochissimo il cinema giapponese… questo regista merita, secondo te?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.