Leggi ad vergognam

Quanto emerso in questi giorni a proposito della norma nascosta nella Finanziaria che sospende l’obbligo per Fininvest di pagare una multa di 750 milioni di Euro alla società di De Benedetti, nell’ambito del Processo Mondadori, rappresenta in pieno l’arroganza di un potere impegnato unicamente a proteggere gli interessi personali del Presidente del Consiglio. Aver inserito surrettiziamente tale normativa all’interno di un decreto legge che imporrà ai cittadini non pochi sacrifici economici è a tutti gli effetti un insulto scandaloso, l’ennesimo, all’Italia onesta che fatica ad arrivare alla fine del mese. Averlo fatto all’indomani della bocciatura popolare del “legittimo impedimento“, con cui l’elettorato ha di fatto detto basta all’impiego di leggi ad personam, dimostra perfettamente – se mai ve ne fosse ancora bisogno – tutta la tracotanza di chi è sceso in politica al solo scopo di salvare se stesso dalla galera e le proprie aziende dal fallimento, con buona pace della volontà popolare, delle istituzioni democratiche e della giustizia.

Ancora una volta non resta che appellarsi al Presidente Napolitano affinchè non firmi un decreto che così com’è è manifestamente anticostituzionale, visto che la cosidetta norma salva Fininvest certo non riveste quei requisiti di necessità e urgenza previsti dalla legge fondativa dello Stato Italiano. Uno Stato ripetutamente umiliato e piegato agli interessi di un uomo solo.

Questo post è catalogato in berlusconi, politica. Vai al permalink.

9 Commenti

  1. crimson74 commenta:

    Però mi lasci dire che al di là del merito della questione, a indignarmi è soprattutto la dimensione di queste cifre? Insomma, 750 MILIONI DI EURO!!!! Praticamente sono abbastanza per dare 5.000 euro a 150.000 famiglie bisognose… Voglio dire a un certo punto un comune cittadino può anche fregarsene di queste 'guerre tra ricchi': sono un insulto a prescindere da torti e ragioni…

  2. tiptop commenta:

    condivido pienamente, e mi girano le balle  perchè toccano le pensioni ma non i loro vitalizi , è IMMORALE, e lo dico anche alla sinistra, che non votò in ottobre con l'IDV.
    Basta far cassa sulle spalle di chi lavora o ha lavorato con fatica per quarant'anni, perchè è il denaro più facile, ben esposto.
    Una ristrutturazione degli sperperi comporta ben altro…  
    Il bollo sui SUV..ma si sa quante  macchine "bollabili" ci siano in giro? due o tre? ingenua, quando sentivo parlare di superbolli  temevo ci potesse finire dentro la mia Skoda 1400…

  3. MonsieurVerdoux commenta:

    ieri un'altra pagina vergognosa a mio parere: dopo tante chiacchiere e proposte demagogiche, si è votato contro l'abolizione delle provincie. Sono sempre più disgustato da personaggi di destra e sinistra che prima fanno proposte condivisibili, poi tradiscono i loro stessi elettori che li hanno votati proprio perchè mettessero in pratica quelle proposte.

  4. DonBuro commenta:

    E' andata bene. Credo che questa sia l'ennesima prova che berlusconi tiene più ai cazzi suoi che ai cazzi del paese.
    Se è vero che la Lega non ne sapesse niente di questa norma, allora sarebbe ora di mettere le cose in chiaro e varare un governo tecnico senza pagliacci…

  5. RearWindow commenta:

    @crimson
    E' certamente vero che si tratta di una somma enorme, però penso sia comparata alla perdita economica che la società di De Benedetti ha subito negli anni per aver perso la Mondadori, a seguito della corruzione di un magistrato operata dalla Fininvest. Poi se vogliamo indignarci facciamolo pure, però – a proposito di insulti – allora dovremmo indignarci anche per gli ingaggi astronomici di quel calciatore che magari seguiamo tutte le domeniche… solo per fare un esempio…

    @tiptop
    Infatti… la mossa tentata da berlusconi e fortunatamente non riuscita… (il vento è davvero cambiato) la dice lunga di quale sia il totale spregio che il premier ha nei confronti dei cittadini…

    @MonsierVerdoux
    Hai ragione. Se non erro IDV e TERZO POLO hanno votato a favore. La colpa pare essere del PD (ma và???) che si è astenuto…

    @donburo
    Se davvero la Lega non sapeva niente, avrebbe un fantastico motivo per mollare berlusconi, senza neppure passare per quella che tradisce… ma qualcosa mi dice che non lo farà… :)

  6. Luca Scialò commenta:

    Appello inutile. Ha già firmato, come al solito…

  7. utente anonimo commenta:

    Povero Berlusconi, vi dirò che quasi mi fa pena.
    Insomma, probabilmente se le studia di notte. Molto probabilmente agisce con fare impulsivo, tutto solo (perché non voglio credere che certe mosse siano state progettate lungamente da team di cervelli), nella puerile speranza, chessò, che il Presidente Napolitano non legga le norme che firma, o al massimo non le capisca.
    E quando la sua marachella viene scoperta che fa? Dice "non sono stato io!" e nasconde le mani ancora sporche di marmellata nelle tasche del suo doppiopetto blu. E' proprio una piccola birba!
    Carlo

  8. crimson74 commenta:

    @rRW: infatti è così…

  9. RearWindow commenta:

    @LucaScialo
    Però, almeno questa volta, la norma ad personam è stata ritirata… è un buon segnale

    @Carlo
    Già! Una pantomima davvero ridicola questa che riguarda l'autore della norma incriminata. Tremonti dice che non ne sapeva nulla, berlusconi invece sostiene che sapeva tutto ed era consenziente. Manco Totò e Peppino nei momenti migliori…

    @Crimson
    :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.