Meglio coglione che puttaniere

Quanto successo martedì alla Camera rappresenta una delle pagine più umilianti della Storia della nostra Repubblica. Il Parlamento ha sentenziato che berlusconi credeva realmente che Ruby fosse la nipote di Mubarak [solo in questo caso infatti i reati di cui è accusato il premier sarebbero di competenza del Tribunale dei Ministri]. Come se essere guidati da un 75enne sprovveduto e boccalone che crede alle balle raccontategli da una ragazzina di 17 anni costituisca qualcosa di cui menar vanto, qualcosa che sia – perlomeno politicamente – meno devastante dell’avere un Presidente del Consiglio concussore e puttaniere. Ma il Cavaliere non può affrontare il processo dimostrando la sua innocenza, quindi gli va bene persino passare da coglione. Preferisce trascinare il Paese in un conflitto istituzionale senza precedenti e mettere a rischio migliaia di processi, pur di evitare il giudizio. Tanto il suo elettorato non sa o non capisce, avvelenato com’è dalla quotidiana disinformazione di regime.

Così Gad Lerner due giorni fa sul suo blog: «I 314 deputati che quest’oggi si sono dichiarati convinti Berlusconi abbia agito “nell’esercizio delle funzioni” di Presidente del Consiglio telefonando la notte del 27 maggio 2010 alla Questura di Milano per sollecitare il rilascio di Ruby, si sono ricoperti di vergogna e disonore. Sono protagonisti attivi del degrado morale di una nazione. Così i posteri li ricorderanno». Io aggiungo solo che tra i colpevoli di tale infamante degrado vi saranno anche coloro che alle prossime elezioni voteranno ancora per PdL e Lega.

Questo post è catalogato in berlusconi, lerner, politica, ruby. Vai al permalink.

36 Commenti

  1. luigi commenta:

    il solito esagerato…tanto guarda, il processo è iniziato e finito in 9 minuti, manca pure la parte lesa…come direbbe Shakespeare: tanto rumore per nulla… Ledner, dovrebbe tacere, uno che si permette di dare del cafone al presidente del consiglio in trasmissione, è della stessa forza di chi si autodefinisce un coglione…
    infine, interessante vedere che alla Camera, l'opposizione si occupa di culatelli e salami di Mortara, argomenti interessanti, ma parlare dei problemi del paese, come sbandierato no eh??
    guarda, Berlusconi se ne deve andare, ma guarda te chi ci metteremmo al suo posto…
    un salutone…

  2. laila81 commenta:

    I nodi al pettine verranno, tutta questa gentaglia una volta sparito il nano, sparirà anch'essa in un "nano"secondo!
    Ricorderemo i 314 deputati in questione, non li diemnticheremo mai!

  3. RearWindow commenta:

    @luigi
    Il processo si deve celebrare, colpevole o innocente che sia il premier. Il Paese non può dare l'idea che la politica si autoassolva, perchè – lo sappiamo tutti – se il processo dovesse passare al Tribunale dei Ministri per essere celebrato avrebbe bisogno del voto a maggioranza del Parlamento, che mai lo darà. Quanto a Lerner, benissimo ha fatto a dare del cafone al Presidente. Se uno si comporta da tale è giusto che glielo si dica, foss'anche Dio in persona.
    Chi mettere al posto di berlusconi? Persino Qui Quo Qua saprebbero fare meglio per la Nazione di un uomo che sta paralizzando il Parlamento con i suoi problemi giudiziari. Se non si parla dei problemi del Paese, la colpa è solo della maggioranza…

    @laila
    Certo poi che fra questi "disonorevoli" ci sono elementi ancora meno onorevoli di altri. Come ad esempio Scilipoti, che dopo aver venduto le sue idee a berlusconi, ora copia anche il Manifesto dei Responsabili da quello degli Intellettuali Fascisti di Giovanni Gentile!!!!

  4. pyperita commenta:

    Ammettiamo il caso che davvero il premier ricevesse la segnalazione che la nipote di Mubarak fosse stata fermata in questura. Cosa avrebbe dovuto fare? Attivare i canali diplomatici, si presume, avvertire l'ambasciata, certo non telefonare 50 volte alla questura per farla rilasciare alla Minetti e poi consegnarla ad una prostituta brasiliana. Immaginiamo cosa sarebbe successo con l'Egitto.
    Adesso stanno ripetendo la storiella che il reato non c'è, il concusso non c'è, Ruby non è una prostituta, i soldi sono regali e Fede è sempre stato fedele alla moglie.
    Tanto a molti italiani non importa niente, oppure sono troppo stupidi o ignoranti per rendersi conto di quello che sta succedendo.
    Voglio poi dire qualcosa sul c.d. processo breve: mi auguro con tutto il cuore che quelli che come pecore lo sostengono e ritengono giusto perché vivono della vita riflessa di Papi il Giovane, vedano scarcerati per prescrizione quelli che hanno compiuto reati nei loro confronti. E poi vediamo se oseranno lamentarsi. 

  5. camosciobianco commenta:

    …siamo sull'equivalente del Titanic, anzi peggio.

    Abbiamo un comandante palesemente incapace di governare la nave, che urla comandi incoerenti e che passa il suo tempo a raccontare barzellette, acquistare case e fare promesse che non manterrà mai.
    Non abbiamo uno straccio di destinazione e navighiamo alla spera in Dio, confidando in un destino meno avverso o in un colpo di fortuna.

    Detto ciò, i 314 passeranno alla Storia, ma non per quello che hanno pensato al momento del voto. Saranno ricordati per aver difeso l'indifendibile a discapito di una nazione intera e contro gli interessi supremi di quest'ultima.

    Spero di potermi gustare il momento …
     

    O.

  6. AdamsRib commenta:

    Luigi,,, io mi ricordo benissimo la telefonata di berlusconi alla trasmissione di Gad Lerner e ritengo che quest'ultimo sia stato sin troppo equilibrato nel rispondere. "Permettersi di dare del cafone al presidente del consiglio"… ma scusa, ti ricordi cosa si è permesso di dire proprio il signor b? Io lo trovo un comportamento inqualificabile… e indifendibile. 

    Non m'illudo che all'opposizione vi siano santi ed eroi… ma per favore, smettiamola di nasconderci dietro a un dito continuando a ripetere "intanto sono tutti uguali"… "intanto anche se berlusconi se ne andasse, al suo posto ci andrebbe un uomo peggiore"… Così non facciamo altro che spostare più in basso il limite della decenza e "ce ne laviamo le mani".

    Il punto è che ci stiamo abituando a tutto. E' questo ciò che mi fa imbestialire di più… il "berlusconismo" è molto più pericoloso di berlusconi come persona… e certi elettori sono infinitamente peggio di coloro che hanno contribuito a mandare in Parlamento. 

  7. RearWindow commenta:

    @pyperita
    Condivido tutto. Quanto dici a proposito del processo breve è sacrosanto.

    @camoscio
    E' sconfortante ed avvilente rendersi conto di quanto poco valgono gli interessi della collettività per berlusconi ed i suoi. Un esempio su tutti. Il premier va a Lampedusa e dichiara di aver comperato una villa sull'isola e che quindi da quel momento i Lampedusani dovranno stare tranquilli, perchè avranno nel Governo un osservatore particolarmente attento ed interessato. Che messaggio nasconde questa affermazione? Che la maggioranza si occupa di qualcosa solo se ha degli interessi personali in ballo, altrimenti chi se ne frega. La dichiarazione fatta dal premier è un esempio perfetto dell'esatto contrario di ciò che dovrebbe fare la politica: interessarsi della cosa pubblica.

    @Adam's Rib
    Non avrei saputo dire di meglio. Nessun uomo politico in Italia (o nell'Occidente democratico) è oggi come berlusconi. In nessuna parte del mondo civile si capacitano di come sia possibile che nel cuore dell'Europa ci sia un personaggio come berlusconi. Basta leggere uno a caso dei maggiori quotidiani internazionali o assistere ai tanti programmi di satira politica europei, per rendersi conto della cosa.

  8. camosciobianco commenta:

    …Luigi: ti rigiro la stessa domanda "… ma il Governo parlare dei problemi del paese, come sbandierato no eh??".
    Certo che se i problemi sono affrontati come Malpensa (doveva rimanere l'Hub principale d'Italia), Alitalia, spazzatura a Napoli, L'Aquila, disoccupazione giovanile e tanti altri …beh, stiamo freschi! A ciacolare come le comari sono mitici, ma per risolvere i problemi sono un fiasco assoluto.

    Chi mettere al posto di berlusconi? La stessa domanda ce la ponevamo dopo la caduta della Prima Repubblica. Poi, appunto, arrivò Lui …

    O.

  9. acquacotta commenta:

    purtroppo i 314 appena annuseranno l'aria della sconfitta saranno sotto l'ala protettrice di qualche altro simbolo, senza remore, senza scrupoli, senza alcuna vergogna…
    come il capo dei ministri che urla al microfono: 'sono lampedusano anch'io come voi e sapete perchè?, su internet questa notte ho comprato la villa 2Palme'. Mieli a Ballarò afferma che non l'ha comprata, Ghedini il giorno dopo sostiene che l'ha comprata e che hanno già l'appuntamento dal notaio. la smentita arriva diretta dal capo in persona: 'la villa è su terreno demaniale ed è impossibile l'acquisto'. un vortice di bugie di cui si perde il filo dell'argomento in questione: raccontar frottole che tanto poi dimentichiamo tutto!

  10. avante commenta:

    Oggi mi sento fariseo,  puro,  mi basta. Sono andato al casinò ho preso un  sacchetto pieno di monetine e  sto  bivaccando  al  tribunale paladino della democrazia, eppoi restare  vigile di giorno non basta .Per  evitare  un golpe in notturna berlusconiano  ,   ho rubato  dei pali di lap dance dalle discoteche  e con alcune ragazze ,  fedeli  alla costituzione ,ancheggiamo per non addormentarci.Aspettiamo  con ansia  il casto popolo viola per una mobilitazione al no  su tutta la  linea. Ci  manca tanto Nanni. 

  11. utente anonimo commenta:

    Mai parole furono più equlibrate e lucide
    Chi "mettere al suo posto"?
    Un ottimo uomo e politico, onesto e capace, sognatore e realista, di sinistra davvero ma capace di dialogare con tutti e rappresentare tutti?
    Chi vi viene in mente?
    Io ho pochi dubbi…
    E chi vivrà vedrà, se dopo Bush è arrivato Obama, anche qui possono accadare mezzi miracoli!

  12. luigi commenta:

    @adamsrib
    si ma allora, stiasm parlando di 2 deficienti…x' se uno insulta, e l'altro risponde, parlano la stessa lingua…e magari è pure cosi..
    io non sono un sostenitore di Berlusconi, e tuo buon Paolo lo sa benissimo, e non approvo nemmneo certe scelte fatte dalla Lega per stare al governo..figurati,se fosse per me, me ne andrei proprio via da Roma, e mi preoccuperei piuttosto di radicarmi ancor di piu sul nostro territorio, che poi alla fine è cio che conta veramente…
    le alternative? si ma quali sono??? detto tutto il male possibile di Berlusconi, ma chi ci metti??? chi c'è oggi che può dare un minimo di credibilità? mica quelli che parlano di salumi alla camera per  fare ostruzionismo spero…
    @camoscio
    stiam portando a casa il federalismo, imperfetto e modificabile finche vuoi, ma lo si sta portando a casa, con l'appoggio delle regioni…
    sul resto posso essere d'accordo con te, ma qualcosa si sta facendo: dall'altra parte invece vedo che si disquisisce sui culatelli …e si insulta il ministro Maroni: che fa l'opposizione per il paese? sta in piazza, e capirai….

  13. RearWindow commenta:

    @camoscio
    Pare evidente che la cifra di questo Governo sia la demagogia ed il populismo…

    @acquacotta
    Certo! Ma come dicevo qualche commento fa a Camoscio: perchè comperare una villa a Lampedusa? Per rassicurare i lampedusani che in quel caso il Governo avrebbe un interesse particolare nel tutelare l'isola?? Ma questo è esattamente il contrario di ciò che dovrebbe essere la politica!

    @avante
    Prima di lanciarle le monetine io le intingerei nella bava di struzzo australiano. Poi prenderei bene la mira… ;)

    @emmeggi
    Ce lo auguriamo tutti…

    @luigi
    Grazie per avermi detto che son buono. Pensa che ci sono dei maligni che dicono che lo sono solo quando dormo… ;)

  14. DonBuro commenta:

    Credo che continuare con questo Governo sia una sorta di accanimento terapeutico al paese. Peccato che l’opposizione non ne sappia approfittare. Elettori di centrodestra, pensateci prima di fare la prossima croce…

  15. arabescorosso commenta:

    In realtà non sarebbe competente comunque il tribunale dei Ministri, perchè il presidente del consiglio non ha alcuna competenza rispetto alle forze di polizia. avrebbe dovuto farla Maroni, quella telefonata. E comunque siamo di fronte a due reati, c'è anche la prostituzione minorile, che connessa al primo reato dipinge un quadro inequivocabile!
    L'elettorato di destra ha bisogno di tempo, per rielaborare la propria identità, allontanandosi dal "capo", credo.. il voto PDL non è solo utilitaristico, ma, come sempre, anche identitario..

  16. Sed commenta:

    Intanto nessuno tocchi la nobile pratica dell'ostruzionismo parlamentare. Almeno finchè è sancita dal regolamento.
    Certo per statisti di spessore come sono quelli della Lega, abituati a volare alto tra un pattugliamento, un respingimento e il fatto di non saper imporre manco il rispetto dei trattati, sentire quei discorsi sul culatello …dev'essere stato come un cazzotto nello stomaco.
    Tutto sommato è meglio che stiano fermi fino a fine legislatura chè quel che toccano mandano in malora.
    A cominciare dal federalismo.
    Chissà che pensavano Bossi e Maroni quando si sono messi in politica, se immaginavano che avrebbero passato oltre la metà del loro tempo a difendere il Capo.
    Come ci si sente a derogare sui propri principi in cambio di promesse? Almeno Ruby è una ragazzetta mitomane con le idee confuse.
    Ma loro?

  17. luigi commenta:

    @sedlex
    per amor del cielo..nessuno tocca l'ostruzionismo, e ci mancherebbe, ma essere cosi poveri di argomentazioni, dopo che si rinfaccia agli altri di non pensare al Paese…e poi comunque, sia chiaro, io sono un amante del culatello e del salame di Mortara
    , fanno molto Padania
    sul federalismo ne riparliamo piu avanti, ma le regioni, capitanate dal presidente della regione Emilia (non un leghista di sicuro) hanno dato l'ok…l'iter va avanti, certo che si si passa il tempo a parlare di gossip, di culatelli e quant'altro., e comunque, in clima distensivo pre pasquale..:

    VIVA IL CULATELLO!!!!

  18. Sed commenta:

    (Non solo culatello Luigi, c'era pure Moby Dick di Melville a cura dell'onorevole Giachetti ).

    Il federalismo viene appoggiato (e non solo dall'Emilia) e le opposizioni stanno partecipando alla stesura con emendamenti.
    Solo che se deve diventare lo spettacolo che in questi giorni è sotto i nostri occhi col rimpallo dei migranti, allora no.

    L'approccio ideologico al problema dei disperati, non mi piace, non solo per una questione di sensibilità politica che dove manca genera storture, ma perchè noi tutti dovremmo guardare un po' più avanti e un po' più in alto.

    Fermare l'immigrazione non si può, è un fenomeno incontenibile ( i piedi dei migranti muovono il mondo, diceva quello) almeno finchè non s'investono quattrini in casa loro.La costruzione della democrazia rende quanto il petrolio e forse più e noi possiamo aiutarli.
    Lo abbiamo fatto nei paesi dell'est, lo stiamo facendo in Afghanistan con i progetti di cooperazione internazionale.
    Invece siamo fermi al problema di ordine pubblico….per ventimila persone. Una figuraccia.

  19. luigi commenta:

    @sedlex
    a me pare che stiamo facendo il possibile…x' non te la prendi con l'Europa che si rifiuta di collaborare? guarda francesi e tedeschi, cosa ti rispondono…a me pare, opinione mia personale, sia chiaro, che stiamo gestendo al meglio la situazione, fermo restando che la Lega 2 mesi fa predisse l'esodo biblico, ma tutti si misero a ridere…io sono d'accordo che sta gente va aiutata, ma pare che la maggior parte non voglia manco stare qui in Italia, ma voglia andare in Francia..peccato che le frontiere siano chiuse per loro…indigniamoci un pò anche coi francesi e tedeschi (anche il resto d'Europa non scherza)..
    si parla di Europa unita, ma poi, alla prova dei fatti, la solidarietà sta a zero…
    un bruttissimo autogol..
    sul federalismo aspettiamo…

  20. RearWindow commenta:

    @donburo
    ben detto!

    @arabescorosso
    Speriamo allora che questa rielaborazione arrivi presto…

    @sedlex e @luigi
    Da una parte abbiamo l'elettorato di sinistra che si lamenta perchè i propri rappresentanti non si danno abbastanza da fare in Parlamento per contrastare la maggioranza, dall'altra parte c'è l'elettorato di destra che quando l'opposizione fa finalmente l'opposizione, forse non c'è abituato e spara a zero. Mi pare che quello dell'ostruzionismo non sia solo un diritto, ma, in circostanze estreme come questa, un dovere.

    L'immigrazione è un fenomeno fisiologico, opporvicisi è lottare contro la Storia. La Lega si rassegni e si preoccupi di gestire la questione con responsabilità, lungimiranza, e competenza, senza farne l'ennesimo strumento di propaganda politica a scopo interno (e questo vale anche per Sarkozy, naturalmente). Quanto per l'appunto ai rapporti con gli altri Stati Europei, credo in buona parte siano una logica conseguenza della ben misera credibilità internazionale del nostro Governo.

  21. camosciobianco commenta:

    …RW2: esatto, le bacchettate sulle dita le prendiamo perché non siamo credibili. Dopo anni di barzellette, di cucù, di esternazioni contro magistrati sediziosi e di giornalisti comunisti, perché proprio ora gli altri paesi europei dovrebbero prenderci sul serio?  Sarebbe un non senso. 
    Vi è da notare, però, che sia in Francia sia in Germania sono al potere governi di destra e non fanno sconti al nostro. Anzi.

    Immigrazione: la storia dell'umanità si è scritta in buona parte con i movimenti di intere popolazioni, nonostante i divieti o i massacri. Pure l'impero Romano dovette affrontare questo problema e, dopo vari tentativi mal riusciti, alla fine dovette cedere. All'epoca i clandestini erano i barbari …

    L'Italia di oggi è il risultato delle precedenti ondate migratorie. può anche non piacere, ma è la realtà. Non ditelo a Bossi, potrebbe prendersela a male …!! :-))

    Opposizione: l'attuale maggioranza di Governo fece anche di peggio quando si ritrovò all'opposisione. Non c'era giorno che non inveisse contro il peggior Governo di sempre o urlasse "Prodi a casa". Impiegò con sistematicità tutti gli strumenti che erano a sua disposizione per rallentare l'azione governativa.
    Pertanto, le attuali contumelie contro l'opposizione fanno solo ridere. Si accusa l'opposizione, ma nei fatti l'intento è solo quello di addossare a questa la responsabilità per i vari disastri.

    O.

  22. Sed commenta:

    Poi andrebbe anche detto che l'Europa non è un'entità astratta, siamo noi e gli altri.
    E se gli altri puntano i piedi non è un buon motivo per fare peggio o per non far valere le nostre proposte.
    A me spaventa quest'idea del non mettersi a tavolino a cercare la soluzione. Ma allora la politica, la diplomazia, i trattati e le intese da scrivere o da modificare  a che servono?
    ( e non sia mai detto che gli avvocati francesi – Sarkozy – siano meglio dei nostri – Maroni -)

  23. RearWindow commenta:

    @camoscio
    Sono d'accordo con te. Magari l'opposizione avesse sempre dimostrato questa stessa tenacia nel contrastare le decisioni del Governo…

    @sedlex
    E' vero quello che dici. Però quanto sta succedendo a me pare evidente che dimostri (una volta di più) la scarsa autorevolezza a livello internazionale dei nostri rappresentati. La statura che viene riconosciuta al Governo berlusconi in sede europea non può non avere riflesso nelle decisioni che in quel contesto ci riguardano…

  24. sherazade2005 commenta:

    Non ho più la forza di discutere di questi argomenti.
    Monta il disgusto e non per B ma per le persone (non sondaggi) persone che incontro per strada e ancora lo magnificano e, peggio, si comportano in piccolo come lui.
    Oggi leggendo i giornali ho scoperto che il sant'uomo dava soldi alla Ruby per evitarle di prostituirsi. 
    Insomma appartamenti e SUV e euri a tante povere, disagiate ragazze tutte sfortunatamente bellissime, Ruby salvata dal marciapiede (anche se la MInetti lì l'ha lasciata) ma insomma!

    Quello che mi preoccupa davvero è la battuta di Maroni "Se l'Europa non ci aiuta che ci stiamo a fare?"

    Mentre noi guardiamo al dito la luna la persiamo (ce la fanno perdere) di vista.

    sherasemprepeggioAllegria

  25. camosciobianco commenta:

    … l'incapacità patologica porta a decisioni irresponsabili pur di non riconoscere le proprie colpe.
    Uscire dalla Comunità europea servirebbe solo a far colar a picco in un nanosecondo l'Italia: ci ritroveremmo senza la protezione della zona euro, in balia dei fondi speculativi.

    O.

  26. fda006 commenta:

    Uhm, adesso non esageriamo sulla questione del voto…………..il voto di un cittadino, solitamente, è composto al 90% da quotidianità e solo al 10% da reale interesse politico; il che significa che c'è molta gente che vota un partito indipendentemente dalle 'azioni' dello stesso, solamente perchè rappresenta il proprio aerale sociale.

    In Italia, poi, questo è ancora pià schematizzato: da noi si sa benissimo come funziona l'elettorato, ovvero 30% destra, 30% sinistra, 20% centro (di cui un 10% mobile ripartito tra Dx e Sx) e il restante 20% che va 'dove lo porta il vento'. Semmai è questo 20% a cui si possono imputare colpe eventuali, ma in un paese dove il distacco tra elettorato e eletti è così ampio come da noi (per tutti i partiti, ormai non ci crede più nessuno alla palla del "Noi stiamo in mezzo alla gente"……..) la cosa diventa ben presto pleonastica……..

    Sarò ripetitivo, ma io continuo a pensare che più che convincersi di dover 'riformare' l'elettorato altrui bisognerebbe pensare a creare le basi per un elettorato 'serio'. Che non si faccia intortare da "rametto o bandierina" (per dirla con Caparezza), dal falso sorriso dei giornalisti di turno, o dall'ultimo comico deficente che urla banalità per un pubblico di rincoglioniti di FB e twitter (ogni riferimento è casuaaaaaaalissimo).

    Detto questo, la chicca di ieri è ancora meglio: essere convinti che una tizia qualsiasi sia la nipote di Mubarak solo perchè lei gli ha detto così è un conto, ma convincersi che detta nipote abbia bisogno di finanziamenti per comprare una macchina per la depilazione………………..beh, non ha prezzo. Veramente, qui si travalica il limite fisico tra "boccalone" e "battiscopa". ^^

  27. RearWindow commenta:

    @sherazade
    Ogni giorno si dichiara una nuova baggianata che viene presentata come se fosse la cosa più naturale al mondo…

    @camoscio
    C'è un'inaccettabile tasso di becero populismo nella dichiarazione di Maroni, resa ancor più delirante dal fatto che tale dichiarazione è stata rilasciata dal nostro Ministro dell'Interno!

    @fda006
    Mi pare che pur affrontando il problema da argomentazioni diverse, siamo giunti a conclusioni analoghe: ossia – utilizzando la tua espressione – l'assenza di un "elettorato serio". Ricordo che la mancanza di senso civico da parte dei più sta alla base di quel degrado culturale che è causa dello sfascio in cui viviamo. Quindi non vedo motivi per fare sconti a chi non interpreta il proprio ruolo di Cittadino in modo serio e consapevole.

  28. luigi commenta:

    i fatti di questi giorni han solo dimostrato che in Europa, alla fine , siam tutti leghisti..la differenza?
    la Lega le dice le cose, gli altri (in Italia), le pensano, in Europa le fanno..(fora di ball agli italiani e i clandestini)…ma tutti zitti…zitti….

  29. camosciobianco commenta:

    …nel Canton Ticino, alle recenti elezioni, ha vinto la Lega del Ticino riproponendo in tutto e per tutto gli stessi slogan della Lega. L'unica differenza è che non dice "fora di bal" agli immigrati ma agli italiani (come dice diplomaticamente Luigi ..) ossia ai frontalieri delle zone di Como e del varesotto. Padani caccciati a calci nel sedere … da altri leghisti!

    O.

  30. RearWindow commenta:

    @luigi
    Mi pare proprio che nessuno sia stato zitto. Le notizie in merito hanno avuto ampio risalto. Comunque io non pretendo certo che l'imbecillità sia qualcosa a puro appannaggio del Governo Italiano, anche la Francia e la Germania (che ricordo hanno governi di destra) prendono decisioni discutibili, peraltro aiutate dal fatto che l'asse berlusconi-bossi non gode all'estero di alcuna credibilità. Quanto alla Lega del Ticino ha la stessa statura della Lega Nord…

    @camoscio
    Chi la fa, l'aspetti… :(

  31. luigi commenta:

    è la famosa regola….siamo tutti terroni…

  32. Sed commenta:

    C'è un lato buono del vergognarsi. Per esempio io non sono affatto convinta che l' Inghilterra – il paese più multiculturale che io conosca –  sia  totalmente aliena da sentimenti razzisti, ma un'inglese si vergognerebbe come un ladro di esprimersi alla maniera di Bossi and co.
    Non parliamo poi di un politico.
    Ipocrisia?Forse.
    Va detto però che  un po' di vergogna e un pizzico d'ipocrisia istituzionale, rendono un paese assai più vivibile di tanti altri in cui si è completamente smarrito il senso del limite.

  33. RearWindow commenta:

    @Luigi
    Tutti noi stiamo a sud di qualcun altro… ;)

    @sedlex
    Hai centrato il punto. Dai e dai in Italia si è perso il senso del limite. Tutto è lecito. Tutto è possibile. Tanto si sa che l'opinione pubblica è in larga parte anestetizzata. Ci si può macchiare di qualsiasi nefandezza, sapendo che non ci saranno grosse conseguenze. Ciò che in qualsiasi Paese civile e democratico costringerebbe a dimissioni immediate qui viene accolto con una alzata di spalle.

  34. Sed commenta:

    L'inglese che dovrebbe vergognarsi, prima è femmina con l'apostrofo e poi maschio – ladro – con la concordanza. Lapsus e rincoglionimento ortografico a raffica.
    Chiedo venia

  35. luigi commenta:

    so che non c'entra nulla col post, ma oggi è la domenica delle Palme, permettimi di augurare a te, alla tua dolce metà e a tutti i tuoi amici una domenica di pace e serenità…
    da domani però si ricomincia..

  36. RearWindow commenta:

    @sedlex
    Tranquilla… se dovessi contare gli errori di battitura che faccio io, dovrei prendermi almeno un giorno e mezzo di ferie a settimana!!! :)))

    @luigi
    Grazie molte Luigi del pensiero che ricambio con piacere ed estendo alla tua bella famiglia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.