Lo specchio per le allodole

E’ finalmente chiara la strategia che berlusconi e i suoi hanno approntato per uscire politicamente illesi dai processi che attendono il premier. Tramonatata l’idea di adottare l’ennesima legge ad personam, per via della crescente indignazione di una larga fetta della pubblica opinione [del resto Ghedini l’ha affermato pubblicamente: «sarebbe un autogol» riferendosi alla proposta di legge sulla prescrizione breve presentata da un deputato del PdL], si punta tutto sulla riforma costituzionale della giustizia.

Una riforma epocale, come ha annunciato ieri il Presidente del Consiglio, che però difficilmente vedrà mai la luce, se non in tempi lunghissimi e con tutte le incognite che può presentare un’approvazione via referendum, vista l’impossibilità di raggiungere una maggioranza qualificata in Parlamento. Ecco quindi che il senso di quest’ipotetica riforma sta nell’uso che il premier ne farà di specchio per le allodole, nell’eventualità di una sua condanna. In quel momento infatti gli sarà fin troppo facile convincere il suo elettorato [che per una buona parte non brilla certo per intelligenza o cultura] d’essere vittima [ruolo berlusconiano per eccellenza] di una ritorsione da parte dei magistrati, colpiti nei propri interessi dalla formidabile e lungimirante riforma posta in essere dal suo Governo. Tutto ciò naturalmente senza neppure considerare la minuscola anomalia di una revisione del sistema giudiziario attuata da un pluri imputato! Nel resto del mondo sarebbe una barzelletta. In Italia è l’arrogante realtà.

Questo post è catalogato in berlusconi, politica. Vai al permalink.

16 Commenti

  1. acquacotta commenta:

    "questa riforma, fosse stata introdotta vent'anni fa, avrebbe evitato l'esondazione, l'invasione della magistratura nella politica e quelle situazioni che hanno portato a cambiamenti di governo, a un annullamento della classe dirigente nel '93!'
    come deve essere più chiaro di così il presidente del consiglio nel presentare l'epocale riforma?! il male del paese sta negli indaganti, ed ora è in arrivo una vendetta nei confronti della magistratura, che deve stare al suo posto, agli ordini del Parlamento che provvederà ad indicare i reati su cui indagare.. una proposta del genere non diventerà mai legge, anche se riescono a far credere che è già fatta!

  2. SaR commenta:

    Concordo in linea di massima, Paolo, però anche l'elettorato avverso non brilla…altrimenti! Saluti veri da Salvatore.

  3. RearWindow commenta:

    @acquacotta
    Perfettamente d'accordo. La sfacciata linea revisionista su Tangentopoli è arrivata al suo punto più alto (o più basso, dipende dai punti di vista). però c'è un problema ancora più grave e indegno che è quello di una riforma della giustizia fatta da un imputato. Non ci sono precedenti nella storia!!!

    @SaR
    L'elettorato avverso ormai è abituato a turarsi il naso. Se l'opposizione fosse più strutturata e coraggiosa non saremmo arrivati a questi punti…
    Un saluto da Paolo.

  4. SaR commenta:

    Concordo. Saluti e buon fine settimana.

  5. pyperita commenta:

    Senza contare l'impatto devastante che hanno le sue dichiarazioni sulla magistratura su chi delinque. Si sente spalleggiato e giustificato da una delle massime cariche dello Stato. Tutto questo sarebbe inconcepibile non solo in Europa o negli Usa ma in qualunque Paese del mondo.

  6. sherazade2005 commenta:

    Sono indignata e molto preoccupata ma anche per un non detto che andrebbe preso in considerazione: e se i giovani si disgustassero a tal punto che a nessuno o quasi venisse più il desiderio di iscriversi ad una facoltà svilita nel suo valore alto?
    A che pro mettere anche in gioco la propria vita?
    Mala tempora oltre che currunt…volanooooo

    sheraforsrriusciròa'postare'dopotantigiorni?

  7. RearWindow commenta:

    @SaR
    Ricambio… :)

    @pyperita
    La parte sana del Paese deve reagire con grande fermezza, altrimenti il rischio di scivolare verso un regime autoritario si fa sempre più vicino…

    @sherazade
    Uno degli obiettivi è anche quello. Questo Governo vuole avere il PIENO CONTROLLO su qualsiasi cosa possa cosituire un ostacolo alla sua intenzione di COMANDARE e non di amministrare. Ecco che si spiegano allora gli attacchi alla cultura e alla magistratura…

  8. laila81 commenta:

    Non so perchè Rear ma a sto giro credo che seppur troverà il riscontro che cerca in una fetta della popolazione, stavolta non sarà la maggior parte della popolazione che gi darà credito.
    Qualcosa è cambiato, se avremo la fortuna di andare ad elezioni credo che si metterà un bel punto al berlusconismo.
    Questa mia convinzione viene dalle piazze stracolme del 13 febbraio e del 12 marzo… le coscienze si stanno risvegliando!

    P.S. Finalemte sembra che splinder funzioni di nuovo ;-)

  9. luigi commenta:

    quindi la parte marcia del Paese vota Berlusconi, quella sana vota Bersani…e gli altri? c'è anche chi non vota nè l'uno nè l'altro, e son mica pochi…

  10. RearWindow commenta:

    @laila81
    Sono moderatamente ottimista. Le cose, seppure lentamente, stanno cambiando. Ne è riprova il fatto che stavolta il PdL ha preferito non avvalersi di una nuova legge ad personam… la pubblica opinione non lo avrebbe consentito.

    @luigi
    La tua è una semplificazione. Possiamo però dire che coloro che alle prossime elezioni voteranno ancora per il PdL (o per la Lega, se questa continuerà ad essere suo fedele alleato) consegnerà l'Italia in mano ad un'autoritaria cricca del malaffare e della corruzione. Saranno perciò corresponsabili dello sfacelo culturale, sociale e politico di questo Paese, ormai del tutto isolato sulla scena internazionale che conta.

  11. arabescorosso commenta:

    Probabilmente è come dici.. però non è detto che non utilizzi la solita tecnica di trattativa, mira alto alla riforma costituzionale, che sa difficilmente raggiungibile, per poi "ripiegare" su un paio di leggine ad personam. L'ha già fatto altre volte, serve a dare un alibi alle opposizioni aperturiste tipo UDC, nel caso volessero contribuire: propone l'inaccettabile, gli "oppositori" propongono un piano B che non distrugga la del tutto la giustizia (ricordate il legittimo impedimento???) e tutti son contenti… anche se probabilmente neanchel'UDC è ormai disponibile.. ma qualche "responsabile" in più..

  12. luigi commenta:

    si ma questo è quello che pensi tu…è il PAOLOPENSIERO..
    magari non tutti la pensano come te…magari c'è chi la vede meno tragica, c'è chi vede spiragli, c'è chi spera in qualcosa di buono…io tutta sta convinzione che se sale la sinistra al governo saranno tutte rose e fiori mica ce l'ho…vedo molta confusione di là…e comunque, mancano ancora piu di 2 anni alle elezioni, ci sarà tempo per vedere le alleanze no? ma quest'idea del cretino a destra e intelligente a sinistra..uhm..
    an pias nen..

  13. RearWindow commenta:

    @arabescorosso
    Io sono più propenso a pensare che questa volta non miri ad usare delle nuove leggi ad personam, quanto piuttosto ad alzare ancora di più il livello dello scontro con la magistratura. Di fronte ad un eventuale condanna, l'unico modo per uscirne sarà infatti deligittimare i giudici.

    @luigi
    Certo è quello che penso io. Fortunatamente però questo pensiero sta, dopo tanto tempo, prendendo sempre più piede in Italia. L'aria sta pian piano cambiando. Il Paese è stanco di essere rappresentato da un uomo che è sceso in politica per evitare la galera, e – a questo scopo – è disposto a tutto, persino a distruggere il sistema democratico. Non ho difficoltà a sostenere che chi non è in grado di comprendere quanto sta succedendo in Italia oggi, per indifferenza, ignoranza o faziosità, deve essere considerato un corresponsabile a tutti gli effetti.

  14. luigi commenta:

    mi sembra una visione catastrofica…Berlusconi se ne dovrà pure andare, e nessuno ne piangerà la mancanza, ma spiace dirlo, me se si stanno gettando le basi del federalismo, pur con tutte le complicanze e le modifiche da fare, è grazie a Berlusconi, la sinistra se n'è sempre altamente sbattuta, ed ecco i risultati…adesso tutti a correre dietro al progetto federale, adesso ci sentiamo tutti federalisti, ma prima?? tutti a ridere..mah…strano paese l'itaglia…e ancora piu strani gli itagliani…

  15. RearWindow commenta:

    @luigi
    Una visione catastrofica??? Abbiamo un Presidente del Consiglio imputato di gravissimi reati come corruzione, concussione e prostituzione minorile, che non passa settimana senza che attacchi gli altri poteri dello Stato, come la Magistratura, la Consulta, il Presidente della Repubblica. Invece di dimettersi, questo signore si permette di sfasciare i contrappesi democratici stabiliti dalla nostra Costituzione. Invece di presentarsi dai giudici e dimostrare la propria innocenza, attacca violentemente la magistratura e si spinge persino a fare una riforma costituzionale.

    In QUALSIASI ALTRO PAESE CIVILE questo signore sarebbe stato costretto a dimettersi da molto tempo, invece qui in italia è ancora al potere, cercado di deligittimare chiunque osi opporsi ai suoi piani e di spegnere la libera informazione. E' grazie a persone che, come te, non comprendono l'estrema gravità del momento che stiamo vivendo, se ci troviamo in questa situazione che NON HA CORRISPETTIVI IN ALCUN SISTEMA DEMOCRATICO OCCIDENTALE.

    Il federalismo si sarebbe potuto fare con qualsisi altra forza politica. Sono 15 anni che la Lega lo promette alla sua base e, dopo tutto questo tempo cosa è riuscita a fare? Un provvedimento che viene osteggiato proprio dagli enti locali – Regioni, Provincie e Comuni – a beneficio dei quali è stato pensato! E tu ne sei contento??? Strano Paese sì l'Italia… !!! :)

  16. Sed commenta:

    In questo momento non vedo leggine ad personam che potrebbero giovare.
    Siamo di fronte ad una nuova fase : Berlusconi statista, come da lettura elefantinesca della storia.( tenere d'occhio Giulianone giova sempre ad una migliore comprensione delle faccende del cavaliere)
    E siccome per  riforme di cui vantarsi in campagne elettorali future, non c'è un centesimo, ci si imbarca in una discussione a costo zero su quanto è perfida la magistratura, quanto è necessaria una riforma della costituzione inventandosi finanche citazioni (inesistenti) da De Tocqueville ( poveretto, è diventato un caposaldo della destra orecchiante).
    Della serie : anche noi abbiamo i nostri intellettuali di riferimento.
    Il progetto questo è : pura propaganda e finchè dura….etcetcetc
    Morale? Impegnati come siamo in dibattiti pressocchè inutili, la stagnazione da mefitica diventerà mortale.
    Visione apocalittica?Ebbene si.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.