Il grande corruttore

Il grande corruttore dopo aver comprato magistrati, finanzieri, giornalisti, parlamentari, testimoni, prostitute e chi più ne ha, tenta oggi il colpo gobbo: comprare in contanti i voti degli italiani. Una media di 300 euro per un voto al PdL. Ecco cosa è uscito dal cilindro di questo anziano imbonitore, di questo venditore di fumo che promette senza poter mantenere, ma tanto “che importa”, qualche imbecille pronto a credergli lo troverà comunque. E poco conta se questa mossa non riuscirà a garantirgli una vittoria certa. Il suo obiettivo è rendere ingovernabile il Paese per riuscire ancora una volta a mettere al sicuro i suoi processi. 

Votatemi e sarete rimborsati dei soldi spesi per l’IMU. Un uomo che ha costruito il proprio impero economico grazie alla corruzione, per il quale non esiste altro metro o valore che il denaro, non poteva che chiudere la campagna elettorale cercando di comprare il futuro del Paese. Degli ultimi 20 anni ne ha disposto come ha voluto contando sulla credulità degli italiani. Oggi questa credulità non gli basta più, vuole avere anche la loro dignità.

Questo post è catalogato in berlusconi, politica. Vai al permalink.

47 Commenti

  1. redpoz commenta:

    persino uno che il naso se l’è turato tante volte come Tremonti ha dovuto mettere in dubbio la fattibilità di questa sparata…
    i precedenti accordi con la Svizzera hanno reso pochissimo, ovviamente per l’incapacità o malizia dei nostri governanti, come pensare che il prossimo basti a coprire la restituzione dell’IMU??

  2. RearWindow commenta:

    @redpoz
    Al di là del fatto che, come giustamente fai notare, quanto descritto ieri da berlusconi è di dubbia fattibilità, resta il senso dell’operazione che si profigura come un voto di scambio: contanti in cambio di preferenze. Siamo di nuovo dalle parti della corruzione.

  3. pyperita commenta:

    La orruzione è il suo ambiente naturale, e anche quello di molti suoi politici ed elettori.

  4. pyperita commenta:

    Magari corruzione.

  5. RearWindow commenta:

    @pyperita
    L’uomo sa che tutti hanno un prezzo…

    @redpoz
    Gramellini è sempre eccezionale. Ho letto da più parti che l’operazione vale 1,4 punti percentuale. berlusconi mira a riprendersi i voti dei delusi del PdL e a pescare dal grande bacino degli indecisi.
    Ed intanto la distanza fra il centrosinistra ed il centrodestra si assottiglia sempre più…

    • redpoz commenta:

      bhè, dai si assottiglia ma mica in modo significativo!
      non piangiamo il morto, suvvia.
      semplicemente, il PD -la “lepre”- deve imporre i propri temi alla campagna elettorale. easy

  6. crimson74 commenta:

    Eppure ci sarebbe quasi da ammirarlo, per la sua capacità di porsi al centro dell’attenzione… Il rischio più pesante per Berlusconi in queste elezioni era quello di trovarsi al margine, di fare la comparsa… ed ecco che ogni giorno ne inventa una e così zitto zitto acquista visibilità e cresce (almeno nei sondaggi); l’uscita del ‘vi restituisco’ in poche ore è diventato un tormentone internettaro come non è successo né a Monti né a Bersani: è da ieri che su Facebook ad esempio è tutto un fiorire di parodie, e in questo modo Berlusconi ‘sfonda’ anche su quella Rete che gli è sempre risultata ostica: in questo gli va dato atto di essere impareggiabile; si mette al centro della scena e pone ai margini gli altri… in questo gli va dato atto, non lo batte nessuno…

  7. luigi commenta:

    comunque gli va riconosciuto un grande merito: aver ridestato interesse per la politica…d’accordo, spara fanfaronate, ma se non ci fosse stato lui, qui si andava davvero a votare sotto la soglia del 50% di aventi diritto. .è un catalizzatore anche se alla fine ciò che promette non mantiene, ma è riuscito nuovamente a creare un clima di odio intorno a sè, che alla fine farà decidere l’indeciso di centrodestra, ad andarlo a votare di nuovo..piuttosto che votare chi lo disprezza..è assurdo ma funziona cosi qua da noi.
    spero di sbagliarmi, ma la vedo così…
    la cosa che invece piu mi peroccupa, al di là delle sparate ormai retoriche di B., è l’accordo sottobanco tra Monti Bersani e soci…
    ho paura che si tornerà come nel 2006, una maggioranza tenuta insieme dall’antiberlusconismo, ma talmente disomogenea da disgregarsi alle prime avversità..
    d’accordo che sono tutti dei trasformisti, ma vedere Fini con Vendola, fa venire il voltastomaco.

  8. RearWindow commenta:

    @Carlo
    Non sto propriamente parlando di un reato penale, ma di qualcosa che riguarda piuttosto l’etica e la buona politica

    @crimson
    E’ un guitto ed un imbonitore e sicuramente in un Paese come il nostro riesce a far sempre notizia. Dubito però che in un Paese più civile potrebbe avere un qualche credito…

    @luigi
    Ricordi quando qualche mese fa commentavi i miei post su di lui, dicendo che ormai apparteneva al passato? Io non ci ho mai creduto, perchè so che l’uomo è capace di tutto…
    Quanto poi a quel che succederà, non sarei così sicuro su un’allenza che va da Monti a Vendola… vedremo

    • Carlo commenta:

      In questo caso, concordo pienamente e ti dirò di più: dal punto di vista etico si potrebbe dire qualcosa su tutte le campagne elettorali condotte dall’egoarca meneghino, ad iniziare dal famoso ‘contratto con gli italiani’ che aveva più il sapore di una televendita che di un serio programma elettorale.

  9. luca commenta:

    Ecco appunto, davanti ad un personaggio del genere la cosi detta opposizione non trova di meglio che proporre un’alleanza post elettorale con l’uomo della finanza, definito il berlusconi col loden il giorno prima dal segretario della cosi detta opposizione……… Il problema è lui o quelli che fanno finta di essergli contro? bha contenti voi.

  10. Sed commenta:

    A me tutti quelli che dicono che Silvio è bravo a conquistare la scena fanno un po’ tenerezza.
    Diciamo che se la bravura consiste nel vincere al gioco di chi la spara più grossa, Grillo batte il cavaliere in volata con la sola storia del non pagare i debiti o dei mille euro cadauno a mo’ di reddito di cittadinanza.
    Per entrambi vale la regola del siamo in campagna nel paese dei balocchi.
    Il Codice c’entra come i cavoli a merenda.
    In realtà il primo riesce a malapena ad assottigliare la fila degli indecisi fin lì orfani di offerta politica berlusconiana,l’altro sale e scende negli oramai poco credibili sondaggi, a seconda dell’aria che tira per altri orfani,altre vedove,altri bisognosi di sogni fuori dal cassetto.
    Ma…vuoi vedere che l’effetto di tutte queste riesumazioni e spinte a sinistra – vasto assortimento – tutto quel che si riuscirà ad ottenere è, per forza di cose, un accordo post elettorale con Monti?
    Connettere le sopra citate – e speculative – spinte con l’andamento attuale dei mercati e si avrà la soluzione.
    Qualcuno ne propone un’altra? ( a parte il ritorno al voto con consegna immediata del Paese alle Destre,dopo due minuti dai risultati elettorali)?
    Tanto tuonò che piovve ed ecco che l’ingovernabilità diviene ampia rendita per più di una formazione.
    Non si vuole che il PD baci il rospo?
    Si voti il PD (non è difficile)

    • redpoz commenta:

      SED, ti copio la dichiarazione di Emanuele Fiano, che lo spiega alla perfezione (già lo sai, ma chissà che torni utile….):
      “in Lombardia Igroia fa votare Ambrosoli per la Regione, poi, per confondere i propri elettori non fa votare per la coalizione che ha candidato Ambrosoli Presidente, al Senato e alla Camera. Al Senato come è noto, ci vogliono 8 punti in ogni collegio regionale, e la lista Ingroia in tutti i sondaggi da un mese a questa parte in Lombardia è sul 3 percento. Ora io mi rivolgo non a Ingroia, che legittimamente può puntare al successo pieno della lista, ma ai suoi elettori che vedono questi numeri e sanno che i loro voti al Senato non produrranno senatori eletti della loro lista, ma aumenteranno la possibilità di vittoria per lo schieramento che loro più di ogni altro avversano, cioè quello di Berlusconi.
      Ergo, siccome nella vita bisogna darsi delle priorità, se tu elettore di Ingroia, hai come priorità la sconfitta delle destre a Roma e in Lombardia, devi scegliere la strada più sicura per ottener quel risultato. Peraltro come mai se no, la lista ingroia non ha un altro candidato alla presidenza della regione ? Perchè sapeva che così facendo avrebbe fato perdere Ambrosoli. E non lo ha fatto, giustamente. Tutto qui, semplice aritmetica della democrazia, io non parlo di voto utile, parlo di ordine di priorità. Per non piangere dopo.”

      • RearWindow commenta:

        @redpoz
        E comunque non ci sarebbe nulla di male neppure a parlare di voto utile. Visto che in questo particolare caso del Senato votare Rivoluzione Civile non produrrebbe alcun risultato.

  11. RearWindow commenta:

    @Carlo
    Infatti… il nostro è un teleimbonitore della peggior specie. Una Vanna Marchi della politica più becera…

    @Luca
    Se i numeri, specie al senato, non permettono a SeL+PD di essere autosufficienti, cosa si dovrebbe fare di grazia? Lasciare il Paese senza una guida ed andare a nuove elezioni? Fino a quando in Italia si sparpaglieranno i voti tra i tanti schieramenti in campo e non ci sarà un reale bipolarismo, si sarà costretti ad alleanze con forze che certo possono non entusiasmare (come quella di Monti) ma che perlomeno non sono irresponsabili come il PdL di berlusconi. E poi ha ragione Sed: si vuole che il centrosinistra sia autonomo? Si voti per il centrosinistra!

    @sed
    Sono d’accordo. Quel che sorprende è il seguito che forze populiste come quelle di berlusconi e Grillo hanno dalle nostre parti.

    • luca commenta:

      Rearwindow, quello che dici sarebbe comprensibile ad urne chiuse, ma sono mesi che si va nella direzione di un’alleanza con Monti (solo Vendola fa finta di non saperlo, per la poltrona comoda), non condivido poi che Monti e quello che rappresenta non sia un irresponsabile è il peggior personaggio che abbia mai governato l’Italia.
      Sed, Grillo la sparava grossa sui socialisti sulla parmalat su fiat su telecom, sul tav ecc., pd pdl e compagnia cantante sono anni che le sparano grosse ma l’unico obbiettivo raggiunto è aver portato l’Italia al disastro e non solo economico, quelli del movimento in sicilia IN UN MESE si son tagliati lo stipendio del 70% e hanno bloccato il progetto muos così come promesso, tutti le sparano grosse ma la differenza è tra chi ha una credibilità e chi l’ha persa.

      La vera sfida è tra i partiti e il movimento 5 stelle, vedrete che non si faranno problemi a fare un governo monti berlusconi bersani, chiuse le urne, d’altronde hanno governato insieme negli ultimi tempi senza grossi problemi.
      Siate sinceri a voi tutto sommato il sistema va bene per quello che è (e non c’è niente di male), chi vuole il cambiamento ragiona e agisce diversamente.

      • Sed commenta:

        Il Movimento delle stelle nei suoi show in piazza sta promettendo 1000 euro di reddito di cittadinanza ai disoccupati del sud.Per tre anni.
        Dove pensano di trovare le necessarie coperture questi geni della politica e della finanza?
        Dal taglio agli stipendi dei parlamentari?
        Ma non vi vergognate di creare aspettative in persone già così provate dalle difficoltà?

        • luca commenta:

          Sarà il caso di riparlarne fra qualche tempo e se non si sarà fatto nulla ti darò ragione, però intanto si dovrebbero vergognare quelli che ci hanno portato in questa situazione lega pdl e pd ( e quelli che li hanno votati ) non quelli che provano a farci uscire, i geni della finanza, che si apprestano a governarci, sono quelli che hanno fatto buchi di miliardi di euro nelle banche, di questo non ne parlate mai?….

          • luca commenta:

            Aggiungo: io mi sono esposto e ti ho detto che dopo tanto non voto ho visto una speranza nel movimento, sbaglio? può darsi … ma te che ti arroghi il diritto di chiedermi se non mi vergogno, cosa proponi? qual’è la tua proposta (perché mica l’ho capita), cosi vediamo se quello che si deve vergognare sei tu o se magari è così buona che la faccio mia.

  12. RearWindow commenta:

    @luca
    Non condivido il tuo giudizio su Monti. Non intendo certo tesserne le lodi perchè il suo Governo non mi è piaciuto affatto, ma siamo comunque su un altro piano rispetto a chi lo ha preceduto. Dubito inoltre che si faccia un Governo di larghe intese, perchè – checchè ne dica Grillo – PD e PdL sono profondamente distanti.
    Ma quale reale cambiamento vorrebbe Grillo??? Se uno intende sul serio cambiare qualcosa, dovrebbe puntare a governare il Paese. Invece M5S si presenta da solo, perchè “gli altri son tutti dei ladri”. Troppo facile insultare tutti, chiamandosi fuori dalla responsabilità di governo.

  13. luca commenta:

    Rearwindow, tu vuoi che mi esponga……e allora.., penso che il movimento alle prossime elezioni sarà la prima forza politica, a quel punto cosa si fa? probabilmente i partiti faranno l’ammucchiata con Bersani premier Monti e altri (anche una parte di pdl) dentro, anche perché il movimento non è pronto a governare, ma un governo del genere quanto dura? sicuramente non 5 anni tenendo conto della situazione economica drammatica che può solo peggiorare se non si cambia radicalmente (e non cambieranno) e al prossimo giro se farà una buona opposizione (posizione dalla quale puoi fare ottime cose) toccherà al movimento.
    Comunque devi tenere conto che le istanze del movimento sono perlopiù culturali, non ha velleità di governo a tutti i costi, ovvero se i partiti le acquisiranno ( e già lo stanno facendo) andrà bene lo stesso.
    La domanda da porsi è se un domani l’intermediazione dei politici sarà eliminata, io credo che un 60-70% andrà ai movimenti dei cittadini e il resto ai partiti, vedremo anche questo….

  14. RearWindow commenta:

    @luca
    Dubito fortemente che il movimento di Grillo sarà la prima forza politica. Credo che si attesterà fra un 15% ed un 18%. Porterà un pò di suoi uomini in Parlamento e, se questi saranno competenti e capaci (ho visto alcuni video di presentazioni delle Parlamentarie e c’era veramente da piangere), non sarà affatto una cosa negativa. Verosimilmente ci si avvierà verso un’alleanza fra centrosinistra sarà e Monti in un Governo che si spera sarà di riforme.

  15. ipitagorici commenta:

    La cosa triste ( e vergognosa) è che comunque molti lo voteranno per questa sparata. Gente senza dignità e poco intelligente.
    A questo giro chi vota Berlusconi merita soltanto disprezzo, non c’è nessuna scelta logica, razionale, intelligente che possa portare a rivotarlo. Per chi non è di sinistra abbiamo un centro con una personalità capace come Monti. Per chi non è di sinistra e si è rotto dei cattolici di Casini, c’è un’alternativa liberale offerta da Giannino.

    Triste anche constatare quanti voteranno Grillo, un ricco populista che dopo aver terminato la sua carriera di comico guadagna assai bene sulla rabbia degli italiani, con un programma di dubbia fattibilità, con scelte criminali in politica economica – europea.
    Posso ancora capire chi lo vota in un piccolo comune per le amministrative ma alle politiche nazionali.. lasciamo perdere…

  16. luigi commenta:

    io da me ci ho fatto un post su Grillo e il suo esercito di grillini..
    ARRIVANO I BUONI
    musica e testo di E.Bennato
    scritta per lui..

    • sherazade commenta:

      Con l’Ici il colpaccio gli è riuscito ed erano tempi apparentemente migliori. Oggi il meccanismo che ha innescato, l’iniquità del prelievo anche su case e capannoni terremotati, è che è meglio l’uovo OGGI e poi si vedrà. E poi ora si è pure fidanzato in casa!
      sherazade

  17. luigi commenta:

    e che dire allora dei candidati TERREMOTATI POVERI della lista Monti???

  18. RearWindow commenta:

    @bruno
    Con me sfondi una porta aperta. Io già nel 1994 disistimavo tutti quelli che avevano avuto il coraggio di votare un personaggio talmente discutibile, puoi immaginarti quale sia il mio pensiero su chi lo voterà ancora oggi dopo 20 anni. Concordo anche con ciò che hai scritto su Grillo…

    @luigi
    Un pò di gente in Parlamento Grillo la porterà… staremo a vedere quello che riusciranno a fare… sui terremotati poveri meglio stendere un velo…

    @shera
    Lui ci prova e i sondaggi gli danno ragione. Prova del fatto che ci sono molti italiani ignoranti e creduloni… gente come questa

  19. Anonimo commenta:

    ahhahhahah….bello il link che hai messo al commento precedente http://www.youtube.com/watch?v=o20YMfvxplI&feature=share…..al minuto 0:49 il tipo dice: “Berlusconi da lavoro ai giovani”………..
    una cosa: ma il partito Fratelli d’Italia è in eventuale coalizione col Pdl oppure no?
    Ciao!

  20. RearWindow commenta:

    @pavelo
    Eh si… quel video la dice lunga su quale sia lo zoccolo duro degli elettori di berlusconi. Il partito Fratelli d’Italia è sicuramente alleato del PdL.

    • paveloescobar commenta:

      Ma allora perchè non stare insieme al Pdl, cioè non creare un altro partito? Lo vedo come un controsenso…….quindi, se uno vota Fratelli d’Italia è come se stesse votando Pdl, più o meno, o sbaglio?
      la politica italiana sta diventando un supercasino……..:(
      Ciao!

      • RearWindow commenta:

        Diciamo che hanno voluto marcare una certa distanza dal PdL, perchè in disaccordo su diversi temi. Se però non si alleassero con berlusconi rischierebbero di non entrare in Parlamento, visto le soglie di sbarramento esistenti.

  21. Anonimo commenta:

    “Turatevi il naso e votate Pd”.

  22. DonBuro commenta:

    L’anonimo ero io…

  23. RearWindow commenta:

    @DonBuro
    La proposta del centrosinistra è la più concreta. Perdipiù è l’unica che può evitare che l’Italia torni in mano a berlusconi. Un pericolo che questo Paese deve evitare in ogni modo.

    • Frank77 commenta:

      Considerato come il PD ha gestito MPS non so veramente chi sia peggio fra Bersani e Berlusconi due personaggi che si meritano a vicenda.

    • luca commenta:

      Il centrosinistra sta già governando con berlusconi e son pronto a scommettere che ci torna insieme chiuse le urna perchè sono speculari.

  24. RearWindow commenta:

    @Frank77
    Credo che a sostenere che Bersani o la dirigenza del PD abbiano avuto qualche influenza nel caso dei Monti dei Paschi siano rimasti solo Sallusti, Belpietro e Grillo. Perdipiù non mi pare che l’operato di Bersani sia stato fatto oggetto di qualche inchiesta o indagine. Dalla parte di berlusconi invece vi sono una condanna in primo grado a 4 anni e mezzo per frode fiscale, un processo in corso per prosituzione minorile, e un numero imprecisato di processi terminati in prescrizione o abortiti grazie a qualche legge ad personam. Affermare quindi che i 2 leader siano in qualche modo speculari è una baggianata.

    @luca
    Il PD ha deciso di appoggiare un Governo di emergenza nazionale. Lo ha fatto contro il proprio interesse (se si fosse votato un anno fa il centrosinistra avrebbe vinto con una maggioranza bulgara) perchè andare ad elezioni allora, con lo spread sopra 500, avrebbe significato fare la fine della Grecia. Il PD ha dimostrato in questo caso un grandissimo senso di responsabilità, che altre formazioni, M5S compreso, certo non hanno.

  25. luca commenta:

    Il PD non ha avuto influenza su montepaschi??? non ci sarà nulla penalmente per i vertici (forse, questo lo vedremo) ma il controllo della banca è nelle mani delle fondazioni e delle amministrazioni PD da anni e i miliardi di danni fatti ricadranno sulla collettività.

    Le nefandezze del governo monti bersani berlusconi sono ormai state riconosciute anche dal fmi dall’unione europea e da tanti osservatori di giornali economici internazionali, tutti praticamente hanno riconosciuto il fallimento soprattutto la PARTE di Italiani che le hanno vissute sulla loro pelle, solo Germania e Francia ne sono stati contenti in quanto beneficiari .
    Quello che non ho ancora capito è se il Pd queste elezioni le perderà per incapacità o perché non se la sente di governare da solo, d’altronde un governo cosi coeso come l’ultimo io non me lo ricordo, berlusconi aveva più problemi con fini che non con bersani e per i giornali dei due partiti repubblica e il giornale il problema non è monte paschi o l’arresto dell’ad di finmeccanica ma Grillo.
    Questi vecchi arnesi della politica mi sembrano dei pescatori sul fiume che fischiettando continuano tranquillamente a pescare mentre una fiumana li sta per travolgere e travolti non potranno far altro che aggrapparsi l’un l’altro per non affogare, votare PD è il miglior modo per tenere a galla berlusconi perché a urne chiuse riproporranno la grande ammucchiata bersani monti berlusconi, naturalmente per GRANDISSIMO SENSO DI RESPONSABILITA’.

  26. RearWindow commenta:

    @luca
    Se ci sono state influenze sulla gestione del MPS, queste sono riconducibili a uomini del partito che risiedono a Siena e non certo a Bersani o alla dirigenza nazionale. Resta da stabilire di che genere di influenze si parla e in che misura queste sono state esercitate. Qual’è il grado di responsabilità e da parte di chi in particolare. Se poi esiste o meno, ed attribuibile a chi, un reato di natura civile o penale. E’ tutto talmente vago che neppure berlusconi si è sentito di profittare della notizia per andare addosso all’avversario.

    Monti è stato chiamato per cercare di allontanare il paese dal baratro economico in cui berlusconi lo aveva fatto precipitare. Sono stati compiuti degli errori, ma attribuirne le responsabilità al Partito Democratico mi pare troppo fazioso persino per il Movimento a 5 Stelle.

    Capisco che il greve populismo di Grillo per il quale tutti sono uguali, ladri ed incapaci (tranne il M5S, naturalmente) vi induca a pensare che dopo le elezioni ci sarà un’ammucchiata PD+PdL. Non ci sarà alcun governo di larghe intese. Se avrai la pazienza di aspettare 10 giorni, ti renderai conto di aver torto…

    • luca commenta:

      Aspettiamo 10 giorni……..io tutto sommato sarei contento di aver torto perché le cose buone che le faccia il 5 stelle o il PD a me poco importa, basta che si fanno, se Crocetta in Sicilia fa proposte giuste il 5 stelle lo appoggia e sarebbe cosi anche a livello nazionale, ma il problema è che il Pd nazionale non è Crocetta, è schiavo della dittatura finanziaria tanto quanto il pdl e pertanto i loro interessi coincidono, ecco perché b non attacca b sul montepaschi, perché di scheletri nell’armadio ne hanno entrambi lega compresa, ti ricordi il messaggio stile mafioso di bersani “se ci attaccano, li sbraniamo” che è come dire, se non state zitti allora parliamo anche noi, Grillo è l’unico che può dire come stanno le cose perché di scheletri non ne ha…..
      Il Pd ha appoggiato un governo indecente sotto tutti i punti di vista e se ne deve assumere le responsabilità anche se l’errore fosse stato fatto in buona fede, bisogna prendere atto che i risultati sono stati disastrosi, questo è un fatto.
      Forse tu non lo hai sentito sulla tua pelle ma nell’ultimo anno a Cracovia è aumentata tantissimo la comunità di giovani emigrati per lavorare nei call center, ma ti rendi conto? è pieno di giovani emigranti Italiani in Polonia a 600 euro al mese che un’anno fa non esistevano e sono mediamente di buona cultura.
      Non è colpa del pd ma non è neanche tutta colpa di berlusconi, probabilmente le colpe sono di un sistema finanziario ben più in alto del livello politico nazionale.
      Il pd non ha una visione sul futuro, non dice come e se lo vuole cambiare questo sistema, non hanno idee, vuole solo mantenere lo status quo, ecco perché dubito fortemente sull’operato futuro.

  27. RearWindow commenta:

    @luca
    Io invece sono convinto che il centrosinistra, se raggiungerà una maggioranza autonoma, potrà sicuramente apportare un bel cambiamento rispetto ai precedenti Governi. Se invece, grazie a questa legge elettorale, sarà costretto ad alleanze col Centro, potrebbero esserci dei problemi. Del resto sono soltanto due le compagini che si presentano per andare al Governo: il centrosinistra e la destra berlusconiana e, se permetti, fra le due alternative io non ho dubbi. Se poi Grillo porterà un pò dei suoi in Parlamento sarà sicuramente un elemento di grossa novità che mi auguro possa essere positivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.