Verdi e Verdini

La settimana politica è stata indubbiamente segnata dalle rivelazioni di Wikileaks, che hanno dimostrato – al di là delle dichiarazioni di facciata – la sfiducia profonda che la diplomazia americana nutre nei confronti di berlusconi. Io però voglio concentrarmi su tre altri avvenimenti, diversi fra loro, che tuttavia sono pienamente esemplificativi della cifra autoritaria ed illiberale di questa destra governativa.

Due giorni fa il coordinatore nazionale del PdL Denis Verdini, indagato per corruzione e associazione segreta, facendo seguito ad una nota di Napolitano dichiara: «Noi sappiamo delle prerogative del capo dello Stato, ma ce ne freghiamo». L’arroganza e la strafottenza di queste parole dimostrano, oltre al legittimo nervosismo dei falchi del Partito dell’Amore, l’ennesimo scriteriato attacco alla Costituzione e alle regole democratiche, che nell’eventualità di una crisi prevedono un preciso e collaudato iter istituzionale. Il Presidente della Repubblica ha infatti il dovere, visto che la nostra è una Repubblica Parlamentare, di verificare se in seno alle Camere esista un’altra maggioranza e – in caso affermativo – di affidare l’incarico di formare un nuovo governo a chi la rappresenta. Nelle stesse ore a Padova il consigliere provinciale della Lega Pietro Giovannoni afferma «Basta soldi pubblici alla Maratona di Sant’Antonio perché a vincere sono sempre atleti africani o comunque extracomunitari in mutande», mentre alcuni suoi colleghi di partito a Milano si oppongono all’assunzione di infermieri stranieri, anche se in Lombardia mancano circa 8mila infermieri, e di italiani se ne trovano sempre meno. Due fra i tanti segnali di intolleranza xenofoba e ottusa discriminazione di cui il Carroccio si fa triste portatore e che ben rappresentano l’altra faccia della protervia dell’asse berlusconi-bossi.

Questo post è catalogato in politica, verdini. Vai al permalink.

33 Commenti

  1. PattyBruce commenta:

    Altro piccolo ma significativo segnale: a Milano, in via Padova (zona caratterizzata da una popolazione multietnica) erano state apposte delle luminarie con gli auguri in varie lingue (cinese, arabo, etc. etc.). Ebbene, sono state tolte il giorno dopo. Notare che qui c'è un gran spreco di illuminazioni, molto coreografiche e anche un po' eccessive, per via della iniziativa "Festival della luce" (o qualcosa di simile, scusate ma non ricordo bene), quindi non hanno potuto giustificarsi nemmeno con i costi eccessivi per smantellare questo gesto d'amicizia nei confronti dei tantissimi nostri concittadini di origini extracomunitarie.

  2. tiptop commenta:

    A prescindere che per iscriversi a scienze infermieristiche c'è il numero chiuso e pochi posti (qui a Milano)….ne sa qualcosa mia figlia, che ha tentato due volte, senza raccomandazioni, e senza essere impreparata.
    Tolto il sassolino dalla scarpa, guarda cosa succede a Milano …
    http://milano.corriere.it/milano/notizie/politica/10_dicembre_2/nasce-lista-immigrati-1804290979210.shtml
    e riportano i commenti di PDL e Lega, mentre l'articolo speculare su Repubblica riporta anche un commento targato PD
    http://milano.repubblica.it/cronaca/2010/12/02/news/la_lista_degli_stranieri_si_presenta_shaari_candidato_sindaco_di_milano-9756378/
    A me sembra una bella cosa, altro che far paura.
    Mi sembrano molto dignitosi.

  3. RearWindow commenta:

    @PattyBruce
    Grazie per quest'altra segnalazione, che – come hai ben detto tu – è piccola ma estremamente significativa dello strano concetto di democrazia di questi signori…

    @tiptop
    Ringrazio anche te per questa notizia. Trovo sacrosanto la nascita di una lista civica degli stranieri… lo è tanto più, quanto più la comunità straniera si senta discriminata e vessata da amministratori illiberali

  4. Sed commenta:

    Ma Verdini dice che il ce ne freghiamo è una risposta politica e non istituzionale.
    E infatti nessuno dubitava che lo fosse, salvo che il rattoppo è peggiore dello strappo.
    Non sarà sfuggito al Capo dello Stato l'involontario richiamo politico. Costoro non hanno capito con chi hanno a che fare.

  5. tiptop commenta:

    In merito alla segnalazione di Pattybruce, mi pare che le scritte siano state tolte con la giustificazione che erano contro l'integrazione (pensa te) e che siano i giorni in cui era apparso lo striscione al Pirellone: Salviamo la vita dei Cristiani in Iraq e nel mondo.

  6. SaR commenta:

    Tutto vero e giusto, però, come saprai… io non mi fido degli altri. Un saluto da Sar.

  7. ipitagorici commenta:

    Certamente Napolitano farà quello che deve fare, però d'altro canto non è molto convincente che si crei un altro governo che non comprenda il PDL e la Lega, che anche se sono in una fase becera hanno pur sempre vinto le elezioni. Vedremo… Certo che questa attesa fino al 14 non mi pare abbia grande senso.

  8. acquacotta commenta:

    verdini ha detto quello che pensa, ribadito anche il giorno dopo, ed è quello che ha sempre fatto in vita sua: infischiarsene delle regole!
    la cronaca delle ultime ore rende ancora più pesante la posizione degli stranieri, malsopportati da noi italiani, anche se regolari, i colpevoli devono essere puniti, ma la caccia alle streghe evitata.

  9. RearWindow commenta:

    @sedlex
    Purtroppo è proprio così…

    @tiptop
    Contro l'integrazione? Surreale!!!

    @SaR
    Ed io continuo a pensare che fra questi e gli altri, c'è un'enorme differenza.
    Ricambio il saluto…

    @ipitagorici
    Avranno pur vinto le elezioni ma se non hanno più la fiducia del Parlamento e se sempre in Parlamento si trova un'altra maggioranza, il Governo che la rappresenta è pienamente legittimo… checchè ne dica berlusconi, il quale, anche per questo motivo, vorrebbe che l'Italia diventasse una Repubblica Presidenziale e non più Parlamentare com'è adesso. E comunque, non è neppure questo il punto. In politica la forma è sostanza e le parole di Verdini dimostrano tutta la violenza, l'illiberalità, lo spregio delle regole e la mancanza di senso dello Stato del PdL. Se a questo si aggiunge poi che il signore in questione è attualmente indagato per gravi reati, si ottiene la misura della pericolosa deriva eversiva che il Pdl vuole imprimere allo scopo di non perdere il proprio potere.

    @acquacotta
    D'accordo sul plurindagato Verdini. Quanto agli stranieri, io penso che una forza politica onesta e lungimirante non possa manipolare ed esasperare una condizione di sospetto e di tensione per meri motivi propagandistici… e purtroppo questo è ciò che ha sempre fatto la Lega.

  10. redpoz commenta:

    qualcuno potrebbe ricordare a Giovannoni dei suoi colleghi leghisti in chiesa con la birra a bestemmiare… dopo, potremmo discutere se la maratona di Sant. Antonio meriti o meno di essere finanziata coi soldi pubblici (pro: lo sport fa bene, attira gente in città, è una "festa" popolare; contra: vincono extracomunitari….).
    molto meglio la caccia fuori stagione!

    quanto al verdini… allibito! come scriveva Serra "questi mangiano con le mani e ruttano a tavola", un simile disprezzo per lo stato era inimmaginabile poco tempo fa ed oggi non fa quasi più scalpore.
    "ce ne freghiamo" poi ricorda un ritornello già sentito… (e anche qui i paralleli si moltiplicano!) sarà una malattia congenita dell'italiano

  11. crimson74 commenta:

    Meglio finanziare la corsa nei sacchi, in effetti… La cosa ridicola è che in altre zone 'indipendentiste', stile Scozia, almeno hanno le loro gare 'tipiche'. Essendo la Padania insussistente, non hanno manco quello… ergo: la maratona no, e nulla in sostituzione…

  12. ipitagorici commenta:

    Non sono del tutto d'accordo, se il governo cade e si forma un nuovo esecutivo spero che sia solamente temporaneo per fare la riforma elettorale e poi che si vada alle urne.
    Sarebbe legittimo costituzionalmente ma poco legittimato elettoralmente un governo tecnico che perduri a lungo…

  13. RearWindow commenta:

    @redpoz
    Sono d'accordo con te… e con Serra! Da quando è salito al potere, 16 anni fa, berlusconi ha adottato la tecnica di spostare giorno per giorno, dichiarazione dopo dichiarazione, il limite di ciò che viene considerato normale ed accettabile… col risultato che oggi si può dire di tutto senza che i più si indignino

    @crimson
    Infatti… perdipiù questa decisione della Lega mi fa venire in mente Hitler che restò malissimo quando un nero, Jesse Owens, vinse le Olimpiadi di Berlino nel 1936…

    @ipitagorici
    C'è stato un fraintendimento. Anche io parlavo di un governo di transizione, nato per realizzare una nuova legge elettorale, sbrigare le emergenze e condurci al voto il prossimo anno. Checchè ne dicano berlusconi e i suoi, che intendono mantenere questa porcata di legge elettorale (e quindi non vogliono che si formi una nuova maggioranza che la possa votare), sarebbe una soluzione pienamente legittima.

  14. tiptop commenta:

    Estraggo dal free press Metro odierno :
    La settimana di semichiusura della Camera ci costa € 3750 a deputato (15000 mensili:4, n.delle settimane)x 630 deputati= 937.500 €.
    La votazione sarà il penultimo atto, ultimo la finanziaria, prima del riposo natalizio che durerà sino alla seconda settimana di gennaio(…come le scuole…non come gli uffici- questa nota tra parentesi e mia e non del giornale).
    ..L'attività parlamentare in questa legislatura non sarà ricordata per la sua inensità: le cifre parlano di 136 sedute, costate quindi 12,7 milioni l'una: in termini di leggi approvate, un costo di 86,6 milioni di euro l'una.

    Se permetti, quando fanno gli editti dicendo che bisogna fare sacrifici, li odio. Tutti. E concordo con la Littizzetto di ieri sera, che li manderebbe all'inferno a spegnere le fiamme con il …. !

  15. camosciobianco commenta:

    …"Da quando è salito al potere, 16 anni fa, berlusconi ha adottato la tecnica di spostare giorno per giorno, dichiarazione dopo dichiarazione, il limite di ciò che viene considerato normale ed accettabile… "
    …sì, e questa operazione è riuscita anche grazie al mutismo colpevole del PD.
    Non c'è stata una sola volta in cui il segretario del partito, o chi per esso, abbia condannato in modo fermo e duro le derive oratorie di M. B. Sempre frasi diplomatiche o consensuali, sempre con la chiosa finale "…e noi siamo pronti al dialogo…".
    Peccato che per dialogare bisogna essere in due. 

    Dell'imporre sacrifici: il miglior ordine viene impartito con l'esempio. I nostri parlamentari, finché si trastulleranno nei loro agi, non saranno credibili.

    O.

  16. pierosky commenta:

    La cosa assurda è come si presenta la Lega con gli Italiani residenti all'estero, perchè qui a Melbourne la campagna elettorale è già cominciata (questo vi da la misura di quanto siano certi che il governo cadrà) , hanno organizzato una conferenza al Club Veneto dove il candidato ha parlato di valori quali solidarietà, accoglienza, rispetto delle regole,semplificazione burocratica, valori da condividere per una buona convivenza….

    Non sono andata all'ncontro ma ho ascoltato l'intervista integrale su radio SBS e giuro mi è venuta una voglia matta di scaricarla e pubblicarla su splinder,roba fa far venire un altro coccolone a Bossi!!!

    Perchè la realtà è che non dicono ciò che pensano,ma parlano con la pancia di chi li ascolta e in Italia la pancia di troppe persone è governata dall' ignoranza, dall' egoismo e dalla diffidenza.

  17. gattarandagia commenta:

    ma no, ma no …
    ci si sta rifacendo alla storia ed alle tradizioni italiane!
    ci si riappropria del "me ne frego" come patrimonio storico-culturale e si dislocano le nere in mutande nel loro luogo d'elezione, sul lettone (o in piscina) a far bunga bunga!
    sei sempre il solito comunista malpensante!

    dopo questo pietoso tentativo di far dello spirito, schiumo di rabbia insieme a tiptop

  18. fda006 commenta:

    …….hm, in questo post si sente la mancanza dei commenti di Luigi :)

    La cosa che più mi ha inquietato è stata quando sabato sera, a "In Onda", hanno invitato, insieme a Tabacci e Barbareschi, tal Stefano Baldelli, un ragazzotto del Pdl "alla Fitto", per intenderci. Un'arroganza terrificante, ha tentato persino di giustificare l'uscita di Verdini, affermando che era "normale dialogo da comizio"………..ma robe da pazzi, se non sono piccoli imprenditori strafottenti o procaci fanciulle dalla bocca larga, non li prendono mica nel partito……….

  19. RearWindow commenta:

    @tiptop
    Mi limiterò a dire che li odio anche io… perchè se dovessi dire quello che penso, dovrei usare troppe parolacce… mi autocensuro!!! :)

    @camosciobianco
    Assolutamente d'accordo. Ho scritto diverse volte che il centrosinistra ha una bella fetta di responsabilità rispetto al degrado del nostro paese, per non aver saputo e talvolta voluto opporsi con forza ed efficacia a berlusconi.

    @pierosky
    Quella di pubblicarla su Splinder sarebbe una fantastica idea… sottoscrivo parola per parola le tue ultime 3 righe!

    @gattarandagia
    Hai perfettamente ragione… sempre a parlar male di Lega e PdL, accecato dalla mia faziosità!!! :)

    @fda006
    Luigi non mi commenta più… se l'è presa perchè, scherzando, ho detto che scrive tante cavolate. Ma se qui si accettasse solo chi non scrive sciocchezze, non ci sarebbe più posto per nessuno, me in primis!!! :)

  20. tiptop commenta:

    AH! E' così? non scriverebbe più nessuno??? …. non commento più!  :D :D :D
    Ma no dai Luigi7, torna, ci vuole anche qualche non allineato, se no sembra di essere un club…. uno di quei posti dove si trovano tutte le persone uguali che fanno e pensano più o meno le stesse cose, e poi finiscono a non guardare più fuori!

  21. Bigliame commenta:

    Luigi torna!!! Altrimenti se fossimo tutti d'accordo non ci sarebbe più divertimento.
    Secondo me se provi a scrivere un post sulla gnocca vedi come torna di corsa!

  22. luigi commenta:

    @fda006-tiptop-bigliame e il padrone di casa……

    non sono ancora morto, e nemmeno sparito, molto semplicemente mi son messo alla finestra a guardare cosa succedeva qui dentro…non mi sono offeso, ci mancherebbe, anche perchè l'amico Paolo è una persona correttissima, magari un pò comunista, ma ha sempre accettato il dialogo, a volte urlato, ma senza mai mancanza di rispetto reciproco…in effetti, tolto il sottoscritto, qui sembra di essere in un circolo bulgaro…con il 100 per 100 di consensi…e va beh, dopo il vostro attestato di stima, ritorno molto volentieri, ma poi non lagnatevi se protesto eh???la voce fuori dal coro…su Verdini, personaggio plurindagato, c'è poco da dire, ha detto l'ennesima cretinata, direi nulla di nuovo..sul consigliere provinciale invece c'è da tirargli le orecchie…dichiarazioni come le sue sono altamente lesive per la reputazione dei leghisti buoni, e credetemi sono la maggioranza, la legge dei grandi numeri fa si che aumentando i rappresentanti nei vari ordinamenti al nord, si infili dentro di tutto…mi piacerebbe che a fianco di questi episodi deplorevoli però, e qui mi rivolgo all'amico Paolo, si citasse anche il sindaco di Brembate, leghista, che ha preso le distanze da quei 4 cretini che hanno esposto cartelli contro gli immigrati: in un paese dove la Lega conta oltre il 60% dei consensi, 4 cartelli esposti possono far dire a tutti che Brembate è un paese razzista? qui è come il discorso della tifoseria allo stadio: se su 80.000 spettatori ci sono 100 cretini che generano violenza, chi può dire che anche gli altri 79.900 siano teppisti??? non generalizziamo, solo questo chiedo..poi sono io il primo a condannare certi episodi che screditano la bontà dell'operato della maggioranza dei leghisti che governano al nord…ricordatevi sempre che Verona è la città in cui gli immigrati vivono meglio…e il sindaco Tosi è leghista…
    buona serata a tutti…e grazie delle belle parole…

  23. DonBuro commenta:

    Siamo sempre davanti allo specchio della società italiana…

  24. fda006 commenta:

    (guarda Luigi, mettiamola così: sono veneto, ragion per cui vivo circondato da leghisti, tra cui anche numerosi amici. Da parte mia non sentirai mai critiche, finchè ti attieni alle norme del quieto vivere. E poi, diciamocelo: un 'avversario' politico con cui poter discutere tranquillamente è più una risorsa che qualcosa di cui augurarsi la scomparsa…..^^).

    condivido sul fatto che al sindaco leghista di Brembate vada il merito di aver mantenuto un profilo istituzionale degno di questo nome. Tuttavia va anche fatto notare una cosa: se la lega non è 'razzista', o 'anti-immigrati', (e giuro che voglio crederlo) è anche vero che qualcuno s'è dimenticato di dirlo a molti dei suoi elettori. Bada bene, molti. Non tutti.
    Perchè, ci sarà anche un motivo se il buon Borghezio (ad esempio) riempie le nostre serate televisive con delle figuracce allucinanti, sciorinando una serie di luoghi comuni e cafonaggini su qualunque cosa non sia parte del suo retaggio, pensando di potersi giustificare con la frase "eh, io parlo alla gente vera"……

    Quindi, ovvio che non siano tutti così; ma finchè i dirigenti rimangono gli stessi, con il Bossi che rompe le balle sui fucili (un'esercito di contadini avvinazzati sarebbe stata una cosa fantastica,da vedere….), il Calderoli che si lamenta che i giudici non hanno il coraggio di arrestare gli immigrati (senza che esistano effettive prove per farlo), il Castelli che  fa delle piazzate ridicole in tv perchè gli danno fastidio gli stranieri che provano a mettere in evidenza le incongruenze della Bossi-Fini………..

    la base è diversa? Voglio crederci, ma allora adoperatevi per sbarazzarvi di certa gente che non vi rende onore (si, lo so, vale anche per la 'sinistra').

  25. luigi commenta:

    @fda
    e credi sia facile? guarda Renzi a sinistra che ci sta provando…ha la mia ammirazione, è uno che ha coraggio, è giovane, innovativo e che seuccede? i vari Bersani, D'Alema e c. lo stanno eliminando….
    per la Lega vale lo stesso discorso…le giovani leve leghiste, Cota e Zaia per esempio, ma Maroni stesso che alla fine non è poi cosi vecchio, difficilmente li sentirai fare proclami razzistici…in Piemonte Cota ha vinto non pronunciando i discorsi alla Borghezio (al comizio finale c'era pure Borghy, ma mica l'han fatto parlare….), ma parlando ai cittadini (perchè la Lega, nel bene o nel male, è l'unica che ascolta la gente..sarà il fatto del radicamento sul territorio, ma gli unici a sapere i veri problemi ei cittadini sono i leghisti)..e ce ne sono altri, oggi magari solo sindaci in paeselli padani, che portsano avanti i discorsi della gente….e comunque, come in ogni buona famiglia, c'è sempre la pecora nera…Bossi stesso si è ammorbidito parecchio nel tempo, malattia a parte, forse merito dei nuovi colonnelli Cota e Zaia…

  26. RearWindow commenta:

    @tiptop
    Hai talmente ragione che Luigi ha seguito il tuo consiglio ed è tornato a farmi visita con mio grande piacere! :)

    @Bigliame
    E' tornato anche con un post sulla politica… e comunque gnocca uber alles!!! :)))

    @Luigi
    Grazie per le belle parole al mio riguardo. In effetti qui, seppur qualche volta eccediamo un pò in passione politica, cerchiamo di mantenere il dialogo su livelli civili. Devo dire che il buon Luigi questo lo fa sempre, anche in altri blog, contrariamente a qualche altro blogger della "fazione avversa" che condisce i suoi interventi con arroganza e maleducazione.

    Quanto al merito, faccio mie le osservazioni di fda006, e confermo che se la percezione di molti relativamente alla Lega è quella di un partito chiuso e poco tollerante verso gli altri, la colpa è in gran parte della dirigenza che MAI e sottolineo MAI prende le distanze da certi episodi davvero inaccettabili. Diro di più: secondo me l'allenza col partito di berlusconi non vi ha giovato per nulla. Essere rimasti i soli a spalleggiare un uomo come il Cavaliere, rende ancora meno credibile e meno significativa l'attività di molti leghisti per bene. Spero che alle prossime elezioni ne terrete conto e deciderete di lasciare da solo quel personaggio che una volta additavate come il mafioso di Arcore.

    @fda006
    Non avrei potuto dir di meglio. Sono d'accordo con te in tutto e per tutto. Hai pienamente ragione anche quando dici che un "avversario" con cui discutere civilmente è sempre una ricchezza.

  27. luigi commenta:

    si lo spero anch'io..questa alleanza, credimi, è vista male dalla base..che manifesta il proprio dissenso anche in luoghi sacri (politicamente eh?) come Pontida…per la prima volta Bossi è stato criticato per le sue scelte…ha promesso il federalismo?? ma dov'è??? aspetto di vedere che succederà…

  28. fda006 commenta:

    Sigh, lo so…….purtroppo siamo nelle mani dei maneggioni, che interpretano la politica come luogo di realizzazione personale. E il brutto è che ciò genera movimenti ancora peggiori, tipo Grillo, il cui pensiero si potrebbe sintetizzare in: "Il politico è per sua natura brutto, sporco, ladro e cattivo. Per fortuna che ci siamo noi giovani, che siamo sicuramente diversi e non ci facciamo influenzare dai soldi. Fanculo a tutto! Gggggggiovani!", o "come fare politica senza però ammettere di fare politica".

  29. tiptop commenta:

    Adesso è il momento di Renzi… proprio un bel vespaio!

  30. ipitagorici commenta:

    te lo posto qua, anche se non c'entra : davvero deludente il film di Allen !

  31. RearWindow commenta:

    @luigi
    Aspettiamo tutti, sperando che la base faccia sentire le sue ragioni alla dirigenza…

    @fda006
    Sono d'accordissimo con quanto dici su Grillo… alcune battaglie sono condivisibili, però l'approccio del "tutti sono uguali, tutti ladri" è quanto di più demagogico ed antipolitico che esista…

    @tiptop
    E le primarie? Quand'è che le facciamo… con grande probabilità, avremo le elezioni fra pochi mesi… quando si decidono a farle? Sempre ammesso che le vogliano fare sul serio…

    @ipitagorici
    Purtroppo non mi dici nulla di nuovo… ho letto diverse recensioni al film e nessuna ne parla davvero bene… la maggior parte lo stronca

  32. giovanotta commenta:

    verdi, verdini e verdoni (o comunque il colore degli euro)

  33. redpoz commenta:

    Berlusconi è riuscito a spostare quel limite (da solo?) già da molto prima della sua ascesa al potere politico….
    non mi spingerò a dire, con Pasolini, che era già colpa di Carosello e dei Jeans Jesus ma certo la tendenza era in atto da prima, B la sfruttata ed aumentata. Forse è facile dare la colpa al "consumismo edonista" o al "sistema burocratico amministrativo individualizzante" che fanno perdere di vista le categorie morali, ma nessuno -non solo il PD- vi si è opposto (neanche la chiesa, salvo rigurgiti reazionari).
    Fino al punto in cui vengono risucchiate le stesse istituzioni….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.