Il ritorno

Le voci sono state confermate. Il ritorno alla guida del centrodestra è dato per sicuro. Otto mesi dopo le rovinose dimissioni, silvio berlusconi torna alla ribalta della cronaca, candidandosi per la poltrona di Presidente del Consiglio alle prossime elezioni politiche, con tanto di immancabili proclami sull’abolizione dell’IMU e la riduzione di tutte le tasse. E siccome dalle sue parti non si fa mai nulla senza prima avere il conforto di sondaggi favorevoli, è un dato di fatto che questa ennesima “discesa in campo” del settantacinquenne Caimano venga considerata positivamente.
 
E questo non solo – com’è presumibile – presso l’elettorato di destra, visto lo scarsissimo appeal di Angelino Alfano, ma persino dall’insospettabile vicesegretario nazionale del Partito Democratico Enrico Letta, il quale – ricevuta la notizia – si è subito affrettato a dichiarare che è meglio votare per berlusconi piuttosto che per Grillo. A parte il fatto che da un alto dirigente di partito mi aspetterei che non si avventurasse in sciocche ed inutili affermazioni da “Bar dello Sport”, mi domando se Letta abbia capito perchè i sondaggi danno un PDL in netta ripresa con berlusconi al timone. Sarà forse perchè dall’altra parte non si è organizzata ancora un’alternativa forte e convincente? Un alternativa in cui magari ci si arrischi persino ad affermare che è meglio votare per il PD che per gli altri?

Questo post è catalogato in berlusconi, letta enrico, politica. Vai al permalink.

19 Commenti

  1. RearWindow commenta:

    …e per un berlusconi che ritorna, ecco un Rear Window che se ne va per una pausa estiva. Il prossimo post fra circa un mese! Buon Agosto a tutti…

  2. Paveloescobar commenta:

    Weh!
    Aspetta ma alla fine intendevi dire PDL piuttosto che Pd, riferendoti alle frasi del Letta?
    ahhhahaha divertente la frase sullo scarsissimo appeal di Alfano……..
    Buone vacanze!

    Ps senti ma la frase di Nanni Moretti alla fine del bel film “Il Caimano” quelle che dicono: “Ma qualcuno è più uguale degli altri” è originale? Ho sentito una frase di questo tipo nel film “Morte sospetta di una minorenne” del 1975 di Sergio Martino…..

  3. Carlo commenta:

    Buone vacanze carissimo!
    Ma se lui torna sei sicuro di resistere alla tenzazione di non postare nulla per un mese? ;-)

  4. pyperita commenta:

    Lo sapevo che avrebbero fatto di tutto per far vincere di nuovo il PDL. Bastardi.

    P.S.: buone ferie!

  5. RearWindow commenta:

    @Pavelo
    No no… intendevo proprio il PD. Insomma, se un dirigente di un partito non dice che è meglio votare per lui, invece che privilegiare un avversario politico piuttosto che un altro, che dirigente è?
    Quanto alla frase di Moretti, secondo me è una citazione di George Orwell, tratta dal suo libro “La fattoria degli animali”

    @Carlo
    Resisterò… a fatica, ma resisterò! :) Buone vacanze a te…

    @pyperita
    Diciamo che le premesse non sono incoraggianti! Buone ferie…

  6. Paveloescobar commenta:

    Si direi che la citazione risale a quel libro…..
    Buonanotte e a presto!

  7. DonBuro commenta:

    Ho l’impressione che, vista la congiuntura economica, centrodestra e centrosinistra stiano cercando il modo di non vincere le elezioni…

  8. RearWindow commenta:

    @Pavelo
    A presto :)

    @DonBuro
    In questo è avvantaggiato il PD… infatti, ha anni e anni di esperienza sul come evitare di vincere le elezioni! ;)

  9. redpoz commenta:

    geniale…. in fondo le parole di Letta riflettono un senso comune nella politica italiana. Forse persino in parte giustificato, ma comunque preoccupante per il messaggio che lancia: meglio un pazzo, ma conosciuto, criminale che un mezzo pazzo sconosciuto…. chissà cosa potrebbe combinare!!!
    …almeno di Berlusconi già lo sappiamo: rovinare il paese, partendo dalla giustizia e dai conti pubblici.
    il PD, come alternativa, dovrebbe chiaramente condannare questo pericolo ritorno.

    però sono moderatamente confortato dai sondaggi che non mostrano particolare entusiasmo per questo ritorno…

  10. RearWindow commenta:

    @redpoz
    In realtà ho letto che il PdL con berlusconi alla guida dovrebbe avvicinarsi al 30%. Ho l’impressione che sia un sondaggio fin troppo ottimista (o pessimista, a seconda da che prospettiva si consideri la cosa). Un dato però è certo, berlusconi è ancora il leader migliore che il centrodestra può mettere in campo e questa non è una notizia da sottovalutare, visto e considerato che il centrosinistra appare ancora alquanto disorganizzato.

    • redpoz commenta:

      berlusconi il leader migliore di un centro destra praticamente allo sbando…. eppure le sue possibilità di vincere sono ancora molto, MOLTO significative. specie se dovesse giocare la carta populista (come sempre…)
      attenzione!

      • RearWindow commenta:

        @redpoz
        Intanto il centrodestra che non si riconosce nella mossa di berlusconi cerca di organizzarsi. E’ di pochi giorni fa la notizia di un nuovo movimento “Sedizione Liberale”, messo in piedi da Oscar Giannino, che sta incontrando l’interesse e i favori di molti.

        • redpoz commenta:

          non sapevo di questa iniziativa di Giannino… il personaggio non mi entusiasma, ma dato il livello del centrodestra italiano potrebbe essere interessante

  11. crimson74 commenta:

    Il timore di un Berlusconi vincente a cavallo del ‘aboliremo l’IMU’ é anche il mio: a onor del vero gli ultimi sondaggi sembrano dare al suo ritorno meno peso di quanto ci si attenderebbe: certo è se dall’altra parte si attacca col distinguo su Grillo, di strada se ne fa poca e le porte si spalancano ancora di più; come se poi per il MoVimento 5 Stelle in Parlamento andassero solo un pugno di sovversivi: e se invece, una volta tanto, avessimo ‘gente normale’, con tanta voglia di fare e – sopratutto – poca o nessuna voglia di ‘compiacere il capo’?

  12. RearWindow commenta:

    @marcello
    Quello che non va della dichiarazione di Letta è la sua perfetta stupidità. Dal punto di vista di un dirigente del PD, i voti diretti a berlusconi e grillo dovrebbero essere indistinguibili. La destra populista di berlusconi non è preferibile al “populismo 2.0” di M5S. Si tratta in entrambi i casi di avversari politici, distanti dalle proprie posizioni, che si dovrebbe impegnare a sconfiggere, occupandosi di raccogliere il più possibile dei consensi per sè.

  13. tiptop commenta:

    E’ comunque orripilante vedere tutti tesi a conservarsi le posizioni, senza alcuna prospettiva per il bene del paese. Cioè, proclami e provvedimenti tampone, il solito, che fanno del nostro paese un paese vecchio e disarticolato.

  14. Luca Scialò commenta:

    Ad oggi non saprei proprio per chi votare. Mi sembra comunque che Berlusconi avrà di nuovo vita facile, almeno che non si crei un asse Pd-Sel-Idv, lasciando da solo l’Udc. Ma fino alle prossime elezioni, di litigi ne passeranno tanti sotto al ponte…

  15. RearWindow commenta:

    @tiptop
    Sono d’accordo con te…

    @Luca
    Pare che PD e SeL intendano allearsi insieme, lasciando fuori Di Pietro… ma – come giustamente dici – fino alle prossime elezioni ne possono succedere tante di cose…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.