Una Repubblica fondata sulla propaganda

«Ci vorrebbe il candore di un bambino, come nella fiaba del re nudo, per strillare: “Che ce ne frega dell’alloggio di 65 metri quadri a Montecarlo venduto da An e abitato dal fratello della compagna di Fini?”. Non ce ne frega niente perché riguarda una bega privata tra gli eredi della contessa Annamaria Colleoni che lo donò ad An che lo vendette a due off-shore che lo affittarono a Giancarlo Tulliani [da privato a privato a privato a privato]. Perchè non investe un solo euro di denaro pubblico. E perchè a menarne scandalo sono il partito e i giornali di un tizio, incidentalmente Presidente del Consiglio, indagato per aver minacciato un organismo pubblico [l’Agcom] affinchè chiudesse trasmissioni a lui sgradite e imputato per gravissimi reati contro l’interesse pubblico: corruzione giudiziaria di un testimone, frode fiscale, falso in bilancio, appropriazione indebita».

Sta in queste righe di Marco Travaglio il senso di un’estate politicamente rovente e – al tempo stesso – grottesca. Possibile solo in uno Stato sottosviluppato come il nostro, letteralmente violentato dallo strapotere mediatico del Presidente del Consiglio. Una stagione che sarà forse ricordata come quella che ha dato il via alla fine del berlusconismo. Soltanto Bossi sorregge ancora quello che un tempo chiamava mafioso piduista, dimostrando in modo inequivocabile quanto il Carroccio sia in verità legato ai ladroni di quella stessa Roma che sbeffeggia a beneficio dei propri elettori più sprovveduti. Ed intanto il 14 dicembre – data in cui la Consulta dovrà decidere sulla costituzionalità del legittimo impedimento – si avvicina, ed il Premier ed il  suo MinCulPop dovranno inventarsi qualcosa di nuovo per evitare che il Cavaliere risponda finalmente dei suoi reati. I membri della Corte Costituzionale sono avvertiti: non comprino casa a Montecarlo, non indossino calzini turchesi e – almeno per un pò – si astengano da relazioni omosessuali!

Questo post è catalogato in fini, politica, travaglio. Vai al permalink.

20 Commenti

  1. AdamsRib commenta:

    Devo dire la verità: adesso, finalmente, inizio a crederci anch'io. Forse ci siamo, la caduta è vicina… o comunque non più così lontana.

    Non è ancora la certezza, ma forse qualcosa di più di una speranza. 

    Peggio di così non si può andare avanti. Mi auguro che la promessa mobilitazione autunnale del PD serva ulteriormente ad anticipare gli eventi. 

  2. luigi commenta:

    ahhh..sei tornato piu in forma che mai…
    ma guarda che nessuno accusa di frode Fini..il tutto serve solo a dimostrare che lui è uguale agli altri…tutto qui..quindi prima di fare il moralista, guardasse a casa sua..tutto qui…sulla Lega mi verrebbe quasi da darti ragione..ma per ottenere sto benedetto federalismo purtroppo, dico purtroppo, bisogna barattare…brutto, bruttissimo, ma la politica è cosi…d'altronde il popolo del nord è stufo di aspattare..son 14 anni che aspettiamo, ora o si fa il federalismo, o marca male…
    bentornato….spero che tu abbia passato buone vacanze…
    p.s. certo che dette da Travaglio..sai che valore hanno ste parole…

  3. SaR commenta:

    Giusto! Sulla PROPAGANDA ….-2-3-…ETC. ETC. Un saluto da Salvatore.

  4. pierosky commenta:

    Tutta questa polemica inoltre mi fa ricordare Cesare Previti che in qualità di amministratore dell' orfana Anna Maria Casati Stampa di Soncino riuscì a far cedere al nostro caro presidente villa San Martino di Arcore per 500 milioni (effettivamente pagati 250) villa in precedenza valutata circa 3 miliardi e mezzo di lire!

    Si vede che le porcate non sono porcate per tutti.

  5. DonBuro commenta:

    Comunque sia in primavera si vota… prepariamoci…

  6. acquacotta commenta:

    sono riusciuti a stroncare la voglia che aveva Fini di distinguersi dal fetore che saliva dalla Pdl. Usando il grosso potere mediatico che il nostro capo ha nelle proprie mani si parla solo dei Tulliani, scordandosi di Verdini e Dell'Utri, delle leggi ad personam e ad aziendam. Vedo la maggioranza più forte e con le risorse per arrivare a fine legislatura.

  7. luigi commenta:

    @acquacotta
    peccato chefino a ieri l'altro Fini ci sguazzava nella melma del PDL, anzi, ha pure contribuito a crearlo..solo dopo 16 anni si è accorto di che stampo era il suo socio?ha condiviso tutto con Silvio, tutto…
    sicuramente la vicenda Tulliani è architettata in modo tale da screditare Fini…ma questo dimostra solo che lui è come tutti gli altri…nè peggiore nè migliore…è un inciucione tale e quale agli altri…quindi, prima di elevarsi a paladino della moralità, avrebbe dovuto guardare meglio a cosa succedeva a casa sua…che Berlusconi sia un ladro lo sanno anche le pietre, che sia un trafficone pure..ora tutti sanno che pure Fini non è una creatura candida: tutto qua..

  8. crimson74 commenta:

    Volenti o nolenti, sono costretti ad andare avanti: la data delle elezioni non la decidono più loro, o il Presidente della Repubblica, ma l'andamento dell'economia globale. Elezioni a ottobre avrebbero significato il tracollo. Detto questo, Fini è rimansto sostanzialmente silente, a parte un comunicanto poco convincente riguardo la vicenda della casa (che peraltro non ha alcuna rilevanza penale). Nel frattempo il caso si sgonfierà, i finiani voteranno la fiducia, e il Presidente della Camera uscità sostanzialmente rafforzato, anzi… non escluderei, come sembra stia già avvenendo, che Fini prosegua l'operazione di isolamento di Berlusconi andando a contattare la Lega…

  9. cybermax commenta:

    Siamo in mano alle lobby post-politiche in un'epoca che non ha ancora visto sorgere il sole.

  10. RearWindow commenta:

    @Adam's Rib
    Incrociamo i diti e facciamo la nostra parte… :)

    @luigi7
    Buonissime vacanze grazie… non avrei mai voluto tornare indietro!!! :)
    Quanto al post, ho scommesso con me stesso che mi avresti risposto le cose che in effetti mi hai scritto. Due cose:
    1) Davvero credi che se la Lega abbandonasse berlusconi non troverebbe nessuno con cui fare il federalismo? Non credo che sia così, visto che ormai tutte le forze politiche lo hanno fra i punti più importanti del programma. La verità è un'altra e cioè che solo col Cavaliere la Lega può arrivare al potere, quindi usa e sfrutta berlusconi in questo senso. Peccato che al suo elettorato faccia credere altro.
    2) Davvero credi che la vicenda della casa di Montecarlo sia solo lontanamente paragonabile alla enorme gravità degli scandali di cui è protagonista berlusconi???  Oppure non pensi che sia l'impero mediatico del Premier con la sua enorme gittata di fuoco, a manipolare la realtà? C'è un'enorme differenza fra il fondare un partito con un mafioso condannato a 7 anni e corrompere giudici, finanza ed avvocati, ed una questione che non ha alcuna rilevanza politica come quella di Fini. Peccato che la Lega, stando insieme al primo, diventa anch'essa amica dei mafiosi.
    Al tuo secondo intervento rispondo dopo… :)

    @SaR
    Concordo. Un caro saluto a te!

    @pierosky
    Si vede che le porcate sono tali solo se non hai un impero mediatico da sfruttare a tuo vantaggio!!!

    @donburo
    Penso che sia altamente probabile…

    @acquacotta
    Hai perfettamente ragione!!! Concordo in pieno!!!

    @luigi7
    Tu sei l'elettore del PDL/Lega tipo. Ciò che il MinCulPop di berlusconi voleva ottenere è proprio quello che hai scritto tu. Fare in modo che la gente pensasse che sono tutti uguali, che berlusconi è un ladro sì, ma lo sono anche gli altri. Ti dico una cosa, metti che un giorno tu vai al parco ed offri una caramella ad un bimbo, e metti che all'indomani tutte le tv di regime iniziano a martellare dicendo che sei un pedofilo. In un Paese come il nostro, in cui tante persone non ragionano con la testa propria, ma subiscono ciò che dicono i media, non sarebbero pochi quelli che crederebbero che tu sei effettivamente un pervertito.

    @crimson74
    Non credo che Fini si spingerà a contattare la Lega. Credo piuttosto che si muoverà nella direzione di creare una coalizione di centro il più allargata possibile, forse anche con "nuove energie". Magari Montezemolo?

    @cybermax
    Ahinoi…

  11. luigi commenta:

    mi mancavi…è sempre bello dialogare con te…anche se siamo su posizioni opposte, ma lo facciamo semre in modo civle e democratico, e va benissimo…io per adesso aspetto di vedere se il federalismo va in porto..poi è chiaro che se non succede, embè, si cambierà interlocutore…ma per adesso ho fiducia, ben sapendo che per ottenerlo si deve concedere qualcosa in cambio..cosi va la politica…
    sulla vicenda Fini, lo so che giuridicamente sta a zero, ma quello che voglio dire, è che non puoi, dopo 16 anni passati insieme, accorgerti ADESSO che il personaggio con cui hai diviso tutto e con cui hai costruito un partito è squallido…e tu cosa sei??ci hai mangiato insieme fino a ieri l'altro..adesso di colpo esce fuori il moralista difensore della libertà di opinione…la vicenda di Montecarlo conta nulla, nulla a che vedere con le porcate di Berlusconi, chiaro, ma sta li a dimostrare che nemmeno lui è un santo…tutto qui…
    infine, io sono il prototipo di vitante Lega, a me di Berlusconi importa un fico secco…l'esempio della caramella non mi sembra pertinente…Fini non dava caramelle a nessuno, ma speculava su una casa…è un pò diverso, dargli dl ladro non è giusto, ma nemmeno della persona coretta…o no??
    felice delle tue ottime vacanze…lo fai un post fotografico vero??
    buona giornata

  12. MonsieurVerdoux commenta:

    ah, noto che sei tornato dalle vacanze più combattivo che mai (bella londra eh? siete capitati anche voi nel periodo dei musei gratis? che pacchia!). Una volta stimavo Fini, poi ha voluto tenere più piedi in una scarpa (ricordo quando diceva che non sarebbe mai andato nel pdl e invece ci andò, in cambio della presidenza della camera), per cui ho da tempo perso quel pò di simpatia che provavo per lui. In tutto questo come sempre sono sconvolto dall'opposizione, che come sempre mi dà l'idea di essere inesistente (a parte la proposta di bersani di far rinascere l'ulivo, ma io sono un veltroniano convinto e l'idea di rifare un'ammucchiata anti-berlusconi mi convince poco, perchè in ogni caso non credo durerebbe, prodi insegna).

  13. piadellamura commenta:

    sono ritornata anch'io, un saluto!

  14. giovanotta commenta:

    che immenso strazio ritrovare esattamente le stesse beghe e gli stessi personaggi, pure più incattiviti ovviamente..

    credo ne vedremo ancora delle belle (modo di dire)

    un saluto!

  15. RearWindow commenta:

    @luigi7
    Le cose sono un pò più complesse di come le rappresenti tu Luigi. I rapporti fra il Cavaliere e il Presidente della Camera erano già molto tesi dopo le prime due esperienze di Governo. Verso la fine del 2007 i due erano ai ferri corti. Ricordi che Fini chiamò Berlusconi un ectoplasma? Poi sucesse una cosa imprevedibile: Mastella fece cadere Prodi e Fini fece il gravissimo errore di sciogliere AN nel PdL e di entrare nel Governo. Forse pensava – come tanti (me compreso) – che Berlusconi questa volta governasse in modo più moderato ed equilibrato. Invece questo governo è stato il peggiore di tutti: infinite leggi ad personam sempre più spudorate, attacchi continui alle istituzioni, e uno scandalo dietro l'altro. A questo punto stare ancora insieme ad un uomo evidentemente inadeguato a ricoprire quel ruolo non era più possibile, neppure con tutta la buona volontà. Quindi non senza coraggio si è tirato indietro. E' rimasto solo Bossi a dar manforte al Cavaliere. Non credo che la cartina di tornasole dei federalismo sia sufficiente per giustificare un'allenza con un uomo come il Caimano… le cose stanno molto diversamente.
    Quanto all'esempio della caramella, secondo me è pertinentissimo perchè dimostra che  i media di berlusconi martellando continuamente su un fatto privo di rilevanza pubblica e politica, hanno indotto a pensare il contrario chi solitamente non sa analizzare le cose in modo critico.

    @Monsieur Verdoux
    Londra meravigliosa… ma, se ho capito bene, i musei nella capitale inglese sono SEMPRE gratis. Altro che qui… :)
    Un salutone!!!

    @piadellamura
    Ricambio con piacere. Un saluto a te…

    @giovanotta
    Hai ragione. Viene voglia di restare all'estero!!!

  16. pyperita commenta:

    Insomma è iniziata campagna acquisto giudici stagione autunno inverno! :)

  17. Bigliame commenta:

    In riferimento al titolo di questo post, vogliamo parlare dell'acquisto di Ibrahimovic?
    Ibra arriva in diretta a Linate, interviste a caldo, Galliani che dichiara: "I tifosi devono dire grazie al presidente".
    Vorrei capire se si sta parlando del presidente del milan o del presidente del consiglio…mi risulta un po' difficile distinguere le due cariche…
    Sarà che sono annebbiata dal folklore che invade Roma in questi giorni?
    Che gran confusione!

  18. luigi commenta:

    ma guarda che nessuno ha processato Fini…il fatto in sè è di scarsa rilevanza, serve solo a dimostrare che lui è uguale a tutti gli altri, e non una spanna sopra come vorrebbe far credere luji..tutto qui…poi chissenefrega della casa di Montecarlo..chissà quante altre schifezze ha combinato..ma per fare il moralista dovresti almeno essere pulito..e lui non lo è..tutto qui

  19. fda006 commenta:

    (da bravo interista taccio sull'acquisto di Ibrahimovic……..cioè, prima questo parlava di fare economia e ora che si avvicinano le elezioni spende e spande?? Mah…………)

    In realtà, lo scopo dei giornali pro-PDL non è tanto quello di dipingere Fini come uno "esattamente come gli altri". O perlomeno, non solo. Qui lo scopo è anche volutamente denigratorio: esemplari, da questo punto di vista, le parole di Feltri a "In Onda", ieri sera. Il direttore del "Giornale" (nomen omen) ha parlato testualmente di vicende "fantozziane" e di "piccola cricca familiare". Quello che traspare, cioè, è che si voglia non solo far passare Fini come uno come tutti gli altri (cosa che tralaltro mi sembra che sia) quanto come uno persino goffo e maldestro. Come quando i satiristi di un tempo dipingevano i politici avversari come vittime delle proprie mogli, sorte di virago opulente e dispotiche; lo scopo non è solo attaccare, quanto sminuire: mostrare al lato becero del lettore (che non è solo quello del "Giornale", sia ben chiaro…….il becerume c'è da entrambi i lati) che il Fini è un 'politico senza palle', maldestro e incapace di tenere a freno (come si confa al mitico "Uomo forte" che tanto affascina una certa destra…) quella sciacquetta della moglie e i suoi fratelli falliti…….

  20. doraforino commenta:

    Una Repubblica fondata slla propaganda

    [..] Una Repubblica fondata sulla propaganda Sta in queste righe di Marco Travaglio il senso di un'estate politicamente rovente e – al tempo stesso – grottesca. Possibile solo in uno Stato sottosviluppato come il nostro, letteralmente violentato dall [..]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.