Meno extracomunitari, meno ciminalità

«Meno extracomunitari, meno ciminalità»: questa l’equazione dal tono apertamente razzista espressa ieri dal nostro beneamato premier. A parte che ero convinto che Arcore si trovasse in Europa ed invece evidentemente mi sbagliavo, non so bene come mai, ma l’affermazione del Cavaliere mi ha fatto venire alla mente, uno dietro l’altro, alcuni loschi figuri. Per esempio Marcello Dell’Utri: condannato a 9 anni per concorso esterno in associazione mafiosa, tutt’ora senatore pdl in carica. E poi Salvatore Cuffaro: condannato a 7 anni per favoreggiamento aggravato di mafiosi, tutt’ora senatore udc in carica. Nicola Cosentino: indagato per presunti contatti con il clan dei Casalesi, tutt’ora sottosegretario all’economia in carica. Raffaele Fitto: rinviato a giudizio per abuso d’ufficio, corruzione e finanziamento illecito ai partiti, tutt’ora ministro degli affari regionali in carica. Altero Mattioli: imputato per favoreggiamento, tutt’ora ministro dei trasporti in carica. E – last but not least – silvio berlusconi stesso, indagato nei processi compravendita diritti tv mediaset, per corruzione dell’avvocato Mills, e per appropriazione indebita e frode fiscale per l’affare Mediatrade, naturalmente ancora in carica. Parole volgari e superficiali che avranno fatto la felicità di Umberto Bossi, condannato per vilipendio alla bandiera italiana, tutt’ora ministro delle riforme per il federalismo in carica.

Attualmente i ministri e i parlamentari condannati, prescritti, indagati, imputati e rinviati a giudizio, sono più di settanta, ovviamente – ma non c’è neppure bisogno di precisarlo – tutti extracomunitari!

Questo post è catalogato in berlusconi, bossi, cosentino, dell'utri, politica. Vai al permalink.

20 Commenti

  1. AdamsRib commenta:

    In proposito, segnalo uno stralcio dall’articolo di Elisa Battistini su "Il fatto quotidiano" (Delinquono più degli altri? I numeri non lo dicono):

    Gli immigrati regolari, al contrario, non delinquono molto più degli italiani e, soprattutto, non esiste correlazione tra l’aumento degli immigrati e l’aumento dei reati in Italia. I dati del Dossier statistico Caritas-Migrantes parlano chiaro. Tra il 2001 e il 2005, mentre gli stranieri sono raddoppiati, le denunce nei loro confronti sono aumentate del 46%. Mentre gli italiani che delinquono sono lo 0,75% della popolazione, gli stranieri che delinquono sono circa l’1,3% del totale. Ma gli stranieri aumentano, in proporzione, molto di più degli italiani. Gli immigrati ultra 40enni compiono invece meno reati dei loro coetanei italiani: 0,5% contro il “nostro” 0,65%. Interessante, poi, vedere quali reati commettono gli immigrati. Compiono il 60,8% dei reati legati alla riproduzione abusiva di audiovisivi, il 40% dei furti, e il 34% dei reati di spaccio e traffico di stupefacenti. Mentre sono autori del 3% delle rapine in banca (il 97% dei rapinatori evidentemente è italiano) e il 5,8% di loro evade il fisco. Materia in cui spiccano maggiormente gli onesti autoctoni.

  2. PF1 commenta:

    abbiamo anche un Ministro dell’Interno che, per impedire la perquisizione della sede della Lega Nord da parte delle forze dell’ordine, addentò lo stivale di un poliziotto.
    Forse ce li meritiamo questi imbecilli, visto che molti italiani credono a tutte le baggianate che gli propinano.

    E intanto in molte aziende le persone non vengono pagate da mesi (stipendi spariti nel nulla) da parte di "imprenditori" italiani che hanno anche beneficiato di finanziamenti europei. Hai visto Annozero ieri sera?
    Questi sono delinquenti.
    I mafiosi sono delinquenti.
    I camorristi sono delinquenti.
    Alcuni extracomunitari sono delinquenti.
    Alcuni comunitari sono delinquenti.
    E guarda strano: anche parecchi italiani.

  3. aleike commenta:

    Io avevo letto che le casse dell’Inps si stanno finalmente riempiendo un poco grazie agli extracomunitari, cosa che fa comodo anche agli italiani,no? ma c’e’ l’ignoranza, la superficialita’, la pigrizia mentale. Informarsi, leggere per esempio l’articolo che riporta Simona, approfondire, e’ faticoso.E’ piu’ facile pronunciare frasi idiote e ottuse. E ora non mi sto riferendo tanto a Berlusconi, che cavalca la tigre, ma alle persone che fanno subito l’equivalenza MALAVITA uguale STRANIERI.  Tutto cio’ mi mette addosso una grande rabbiosita’, ma a volte la rabbia e’ sana, fa si’ che si lotti, che si combatta anche con la tentazione di adeguarsi e rassegnarsi alla faciloneria dei pregiudizi.

  4. IndustrialCherry commenta:

    ciao Paolo,
    sono passata a vedere ‘come butta’ dalle tue parti e..vedo che sei sempre in gran forma con post seri e precisi, chiari: insomma tu stai sempre sul pezzo!
    bel posto questo, ogni volta che vengo a leggermelo.
    have a great Friday!

  5. DonBuro commenta:

    Purtroppo nei momenti di crisi sono sempre le classi meno fortunate ad essere vittime del sistema… e se anche fosse, l’italiano è così tronfio e pieno di se che non credo si abbassi ad andare a lavorare in fonderia…

  6. RearWindow commenta:

    @Adam’s Rib
    Avevo letto anche io l’articolo in questione. Penso che sia molto utile che venga condiviso il più possibile, per fare chierezza e verità su alcuni temi che spesso vengono agitati strumentalmente da alcune forze politiche…

    @PF1

    Infatti il punto è questo. Siccome è vero ciò che dici tu, la frase di berluscini suona per quello che è, ossia una frase oltre che falsa nel merito, ignorante e razzista nei toni.

    @aleike
    Una volta scrissi questo della Lega:
    Con la scusa ideologica che "la gente la pensa così" si usano argomenti diretti a far temere che la nostra identità venga offuscata da civiltà contrapposte. Quindi, con la ripetizione esasperata di tali argomenti, si arriva al risultato che "la gente diventa davvero così".
    Ecco… penso che questo sia altrettanto vero per berlusconi…

    @IndustrialCherry
    Ti ringrazio. Sei molto gentile. A te buon weekend! :)

    @Donburo
    Certo che la crisi esaspera ogni difficile situazione. Però è altrettanto vero che questo Governo ha ormai assunto una posizione di rifiuto e delegittimazione dell’altro. La nostra società tende fisiologicamente al multiculturalismo. Non farci i conti è andare contro la Storia.

  7. pyperita commenta:

    Ma ormai avere almeno un pendenza, se non una condanna, è un vero e proprio titolo preferenziale! :)

  8. fishska commenta:

    Tu confondi gli immigrati, che sono per forza di cose delinquenti, con dei politici che sono perseguitati da una magistratura che vuole sovvertire la volontà popolare che ha mandato al potere questo popò di statisti (e quando dico popò non intendo le loro facce).
    L’unica cosa su cui non sono d’accordo con te è sulla superficialità di quelle parole. Secondo me sono parole dette appositamente per creare un clima di tensione e distogliere l’attenzione dai veri colpevoli dei problemi che ci sono nel nostro paese.

  9. crimson74 commenta:

    Guarda caso tali affermazioni non state commentate dalla Lega, visto che agli industrialotti del nord-est che la votano gli immigrati (regolari o meno), fanno molto comodo…

  10. 29.febbraio commenta:

    Caro Paolo,la tua vignetta fà sorridere,anche se credo da ridere ci sia ben poco,siamo arrivati a un punto di non ritorno,il presidente come al solito ha fatto il suo discorso dopo il giorno della memoria….Complimenti per il tempismo !!!!!

  11. LocandieraTDS commenta:

    Caro Rear Window, premetto che condivido le tue idee, come le ho sempre condivise, riguardo la politica, però comincio a preoccuparmi… vedere dei bei film e discuterne affacciati alla finestra, così come in taverna, è molto meno dannoso per la salute che parlare di politica (se ancora si può chiamare tale)… non farti del male oltre quello che ci fanno già!

    Amichevolmente, Loc (una che quando parla del premier ha un travaso di bile, molto poco salutare!)

  12. iolosoxchecero commenta:

    come dicevo da un’altra parte che parlava dello stesso argomento: l’unico risultato visibile, sarebbero le galere vuote,  visto che SOLO gli immigrati finiscono dentro (e per dei reati gravissimi, quali la vendita di cd masterizzati e il furto di scatolette di tonno!!!!) mentre i "colletti bianchi", nonostante si rendano protagonisti di truffe milionarie ai danni di migliaia di persone, di contatti con la malavita, di corruzioni, di scandali sessuali con tanto di droga, SE E DICO SE vengono messi agli arresti domiciliari, scelgono come dimora, delle belle ville mega-galattiche…Meno male che li cacciano via, così non ci sarà bisogno di un altro indulto…Paolo, ogni volta che vengo da te, me ne vado con la gastrite…potresti per favore postare le barzellette del premier, così, tanto per farci due risate, ogni tanto???    P.S. la vignetta è esattamente lo specchio della situazione attuale.

  13. LaVostraProf commenta:

    Bellissima anche la vignetta.
    Tristissima, invece, la situazione.

    (poi domani io devo andare in classe a fare un’ora di Cittadinanza e Costituzione, e a parlare di rispetto tolleranza pregiudizio, ecc)

  14. ArtemisiaHate commenta:

    …e io che pensavo: pulizia parlamento= meno criminalità..abbiamo due equazioni diverse.

  15. RearWindow commenta:

    @pyperita
    Mi sa che è proprio così!!! ;)

    @fishka
    Forse hai ragione tu… del resto è difficile pensare che certe affermazioni non siano studiate prima…

    @crimson
    Mah… solitamente però Bossi non mi pare dica molto di meglio al riguardo…

    @29.febbraio
    Già… infatti il tempismo è agghiacciante. Al riguardo c’è questa bella vignetta.
    Un caro saluto!

    @LocandieraTDS
    E lo so… anche tu hai ragione! Ma sai com’è… il cinema è la passione più grande… poi ne vengono altre, fra queste c’è anche la politica. Del resto, se parlassi solo di cinema, annoierei molti… così alterno varie cose… travasi di bile compresi! :)))

    @iolosoxchecero
    Io la gastrite già ce l’ho… cosa c’è di meglio allora che spartirla con i miei lettori? Ecco allora che nasce il primo blog che oltre che limitarsi a condividere i post, condivide anche le patologie!!! :))))

    @LaVostraProf
    Mi raccomando: l’ora di domani è importantissima… se tiriamo sù dei ragazzini che comprendano l’importanza di certi valori, potremmo sperare di battere berlusconi fra una ventina di anni!!! :)

    @ArtemisiaHate
    Già… però la tua mi piace molto di più!!! ;)

  16. redcats commenta:

    Si comoncia  così e poi  dove si finisce? Forse la giornata della memoria serve a far ritornare su strane idee?  Redcats

  17. SaR commenta:

    Costoro non sanno neppure cosa dicono….scherzo, lo sanno benissimo! Un saluto da Salvatore.

  18. MonsieurVerdoux commenta:

    come disse la finocchiaro, l’equazione giusta è: meno premier = meno delinquenza

  19. ipitagorici commenta:

    Pure i vescovi hanno tirato fuori le statistiche contrarie a questa folle dichiarazione…

  20. RearWindow commenta:

    @redcats
    Anche tu hai fatto bene a sottolineare la volgare "coincidenza"

    @SaR
    Temo anche io che lo sappiano molto bene…

    @MonsierVerdoux
    Concordo con la Finocchiaro!!! :)

    @ipitagorici
    Le statistiche sono a disposizione di tutti… chi dice il contrario non vuole altro che creare un clima di tensione nel paese… alla faccia del Partito dell’Amore!!! :)))

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.