Un altro film di Natale

Da buon cinefilo quale sono, il momento più bello delle feste natalizie – forse ancor di più che l’apertura dei regali – è quello in cui ci si riunisce per gustarsi un film di Natale. Non so quante volte ho visto e rivisto La vita è meravigliosa di Frank Capra, commuovendomi regolarmente per il suo messaggio di fondo: quello di non arrendersi mai, anche quando tutto intorno sembra crollare. Ma ci sono tanti altri film che nel corso del tempo hanno segnato la festa più importante dell’anno. La Febbre dell’Oro di Chaplin, Miracolo sulla 34° StradaLa Moglie del Vescovo, i classici della Disney e – in tempi più recenti – Mamma ho perso l’aereoElfPolar Express, A Christmas Carol, per citarne solo alcuni. 

Quest’anno l’elenco verrà arricchito da Il Figlio di Babbo Natale, appena uscito nelle sale cinematografiche. Il cartone animato è realizzato dalla inglese Aardman Animations, [qui per la prima volta in collaborazione con Sony Pictures Animation], famosa per le sue splendide pellicole con pupazzi in plastilina come Galline in fuga e Wallace & Gromit. Anche se questa volta la sua tradizionale tecnica in stop motion è stata rimpiazzata dalle più attuale Computer Grafica, la magia è rimasta intatta. Un confronto fra tradizione e modernità che fa da leitmotiv anche alle vicende del film. Difatti pure Babbo Natale si è convertito ai prodigi dell’high tech ed ogni anno, la notte del 24 dicembre, grazie ad una  sofisticatissima ed ipertecnologica astronave e ad un esercito di migliaia di laboriosi ed addestratissimi elfi, riesce nell’impresa di consegnare i regali a tutti i bimbi del mondo. Ma questa volta qualcosa va storto e spetterà al suo maldestro ma sensibile figlio riparare all’errore, riesumando una vecchia e gloriosa slitta, mandata in pensione proprio per far spazio alla supersonica nave spaziale. «Non volevamo dire che i metodi antichi fossero giusti e quelli moderni sbagliati – sottolinea la regista – Il punto è non è come lo si fa, ma perché». Un discorso che per l’appunto richiama la disputa tra vecchia e nuova animazione: non conta la tecnica, conta il risultato. E quest’ultimo nella fattispecie è sicuramente soddisfacente: il film è un’avventura divertente e tenera che riesce a trattare con originalità un argomento senz’altro abusato, e ciò – di questi tempi – è sicuramente un successo.

Questo post è catalogato in cinema, natale. Vai al permalink.

26 Commenti

  1. MDBS commenta:

    Uffa sti films di Natale, preferisco quelli di Frank Capra:-)
    Buon Natale a te!:-)

  2. MonsieurVerdoux commenta:

    Grandissimo il film di Capra, comunque il mio film di Natale preferito resta I gremlins: mi terrorizzavano da bambino, mi entusiasmano oggi da adulto! E poi rido sempre guardando, ogni 24 sera (o 31, dipende da quando lo mandano in tv) Una poltrona per 2 di John Landis!
    Auguri di buone feste rear window!

  3. Paluca66 commenta:

    Anche per me il film di natale per eccellenza resta il magnifico “Una poltrona per due” visto e rivisto non so più quante volte…
    Per quanto riguarda il film di quest’anno pensi che possa andare bene anche per la mia bimba di 6 anni? L’anno scorso fu rapunzel e ovviamente fu un successone!
    Caro paolo, colgo qui l’occasione per fare tanti auguri di un sereno Natale a te e alla tua signora e, mi raccomando, non mangiare troppo!!! manda un saluto da parte mia alla bellissima Liguria e al suo splendido mare!

  4. RearWindow commenta:

    @MDBS
    Beh… parli con uno che considera La Vita è Meravigliosa uno dei suoi film preferiti in assoluto e ha nella sua dvdteca quasi tutte le pellicole di Capra! :) Buon Natale a te…

    @MonsieurVerdoux
    Hai citato altri due bei classici natalizi! :) Auguroni a te di buonissime feste! :)

    @paluca
    Posso dirti che al cinema c’erano bimbi anche più piccoli della tua. Il cartone è realizzato davvero molto bene e conserva tutta la magia ed il fascino che un film del genere deve avere soprattutto per i bambini. In una parola: consigliatissimo!!! :)
    Ricambio con piacere gli auguri per te e la tua famiglia! Paolo.

  5. AdamsRib commenta:

    Anche a me è piaciuta la scelta di esprimere futuro e presente senza preferenze o luoghi comuni, il tutto condito da simpatia ed umorismo. Ho pensato a quante volte mi capita di sentire che “i bambini di oggi non vivono il Natale come una volta”. Questa è una fiaba sicuramente moderna, eppure il significato più profondo del Natale è intatto. “Tramandare” non significa, secondo me, trasmettere da una generazione all’altra un unico “modello”, ma riuscire a far rivivere in ciascuna epoca lo spirito delle festività, adattandolo ai diversi linguaggi e culture.

    Film consigliato!!!

  6. aleike commenta:

    Io credo che il bello sia proprio che ognuno abbia il Suo film di Natale …a prescindere che sia incentrato sul Natale! Anche solo perche’ ricorda di averlo visto un 23 dicembre di quando era piccolo.
    Uno dei miei preferiti e’ “Scrivimi fermo posta” di Lubitsch….poi “La moglie del Vescovo”….
    E anche ovviamente “La vita e’ meravigliosa”…e quindi sto facendo come per le canzoni di Natale, che inizio a dire LA MIA PREFERITA E’…e ne cito svariate! :o)))))))

  7. aleike commenta:

    okay, per l’eccitazione natalizia dimenticai di firmarmi…..:o)
    Aleike

  8. Anonimo commenta:

    Ti ringrazio molto di questa segnalazione, non sapevo che la Aardman avesse fatto un altro film, lo vedremo di sicuro.
    Tantissimi auguri!

  9. Maude commenta:

    Scusami quella di prima ero io :)

  10. RearWindow commenta:

    @Adam’s Rib
    Hai espresso il significato del film in maniera efficacissima…

    @aleike
    Sono d’accordo con te… poi ogni tanto se ne scoprono di nuovi (magari anche vecchi… io ad esempio ho visto La Moglie del Vescovo per la prima volta solo qualche anno fa…) che diventano i tuoi favoriti…

    @Maude
    Sicuramente un ottimo lavoro che piacerà molto ai bambini… quelli che erano i sala con noi infatti hanno apprezzato particolarmente! :)

  11. ipitagorici commenta:

    Non ho visto quest’ultimo, sarà un periodo poco cinematografico a causa dell’influenza e della stanchezza, mi rifarò con abbuffate di cibo :)
    I miei film natalizi sono “Il piccolo Lord” e “Una poltrona per due”, mi fa sempre piacere rivederli…

    Auguri !

  12. tiptop commenta:

    Oh… non ci ho mai pensato, ad un film di Natale, piuttosto ho nelle orecchie le canzoni, di Natale…
    Però prima pensavo al cinepanettone natalizio, che mi pare non abbia avuto il solito successo di pubblico… forse è il secondo anno? (leggo talmente tante cose di corsa, poi non ricordo bene cosa e dove!), mi chiedevo se è una buona notizia o no!
    In ogni caso auguri a te, anzi voi, e a tutti i transitanti qui!

  13. luigi commenta:

    non sono un grande amante del cinema,..men che meno natalizio..ma credo che meglio del solito cinepanettone ci voglia poco…
    buon Natale a te e dolce consorte, dal tuo piu fedele commentatore (ogni volta che ci penso mi sembra assurdo, ma mi fa piacere)..

  14. RearWindow commenta:

    @ipitagorici
    Il Piccolo Lord è amatissimo da mia moglie!!!
    Riprenditi in fretta, mi raccomando, e buone feste!!! :)

    @tiptop
    In realtà io ho letto il contrario, ossia che il solitissimo cinepanettone con De Sica quest’anno è stato un flop, e tale notizia – se fosse poi confermata – sarebbe sicuramente molto buona! Auguroni!

    @luigi
    Dopo quasi 3 anni (cadranno il prossimo 29 gennaio) hai raggiunto quasi 300 commenti e superi il secondo di più di 100 commenti. Mia moglie segue da buona terza! Un risultatone!!!! :)))
    Tanti sinceri auguroni a te e alla tua famiglia!…

  15. redcats commenta:

    Tantissimi auguri! maria grazia

  16. tiptop commenta:

    Ops, forse non mi sono espressa bene, ma appunto mi pareva di aver letto che il cinepanettone non avesse funzionato, che sarebbe una’ottima notizia (per la nostra salute mentale).
    Sono stata oggi a vedere questo film, il nipotino treenne era tanto stravolto che si è addormentato prima che cominciasse il film. e non lo ha visto affatto.
    Mi sono abbastanza divertita, un po’ innervosita con nonno Natale (a volte la caratterizzazzione mi pareva troppo esasperata, spaventata quando temevo che le renne venissero divorate, una scena che mi sembrava troppo crudele si è trasformata invece in esilarante.
    Sì, il nuovo non è meglio del vecchio, e il vecchio non è meglio del nuovo… occorre stare al passo dei tempi, quello che non cambia è il cuore degli uomini.

  17. Pingback: tiptop

  18. Anonimo commenta:

    Quando vado in Toscana non siamo che scegliamo il film ma il film che sceglie noi perché ci cinema decenti ce ne sono al massimo due e quindi si vede quello che c’è. La scelta è caduta su “Le idi di marzo” freddo come era freddo il cinema, ma bello, ben recitato, affilato, disincantato. Un Clooney lontano dagli stereotipi e dalle commedie zuccherose che si concede il lusso di girare quello che gli piace.

  19. pyperita commenta:

    Scusa ero Pyperita.

  20. RearWindow commenta:

    @redcats
    Tantissimi auguri a te. Paolo.

    @tiptop
    No, scusa… sono io che avevo letto male. E’ vero, il cinepanettone non è andato benissimo… speriamo che la tendenza si confermi anche nei prox anni. Quanto al film è così, bisogna sapere prendere il buono sia dal vecchio che dal nuovo…

    @pyperita
    Non l’ho ancora visto, ma Clooney solitamente dirige cose di qualità….

  21. mdbs commenta:

    non avevo dubbi:-))

  22. crimson74 commenta:

    Il ‘mio’ film di Natale è in assoluto “Una poltrona per due”… che immancabilmente hanno trasmesso anche quest’anno… ;-D

  23. Tommaso commenta:

    Io l’altro giorno mi sono fatto la doppietta: Mamma ho perso l’aereo e Mamma ho riperso l’aereo…tipico di Natale.
    Ma a me il Natale mi rimanda anche ai cartoni di Asterix: quando ero piccolo li davano sempre in questo periodo, e io me ne facevo una bella scorpacciata!!!
    Un saluto e buone feste

  24. RearWindow commenta:

    @mdbs
    :))

    @Marcello
    Grande!!!

    @Tommaso
    Bellissimo Asterix! Piace un sacco anche a me!!!

  25. MonsieurVerdoux commenta:

    Cavolo Tommaso, cosa mi hai fatto ricordare! Asterix e quei bellissimi cartoni animati!!!

  26. traslochi milano commenta:

    Per me non è Natale se non vedo Una poltrona per due e Tutti insieme appassionatamente :D

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.