La playlist del decennio

Il fatto che Billboard, uno dei più autorevoli magazine del mondo dedicati alla musica, abbia indicato fra i momenti più importanti dello scorso decennio il taglio a zero dei capelli di Britney Spears, la dice veramente lunga sullo stato comatoso in cui il panorama musicale internazionale ha vissuto questi primi 10 anni del secolo. La scena inglese, contrariamente a quanto successo sia negli Anni 80 con la New Wave, che nei 90 con il cosiddetto Brit Pop, non è riuscita a produrre alcun reale movimento. Poco o nulla si è visto in termini di novità e autentici capolavori sia di quà che di là dell’oceano. E’ stato un decennio sostanzialmente noioso che ha ripescato a piene mani nella musica del passato, con risultati raramente convincenti.

Detto questo, dopo aver giocato con la top ten cinematografica, ne ho stilata una anche musicale, non senza – è ovvio – grandi difficoltà. Ho pensato ai 10 Artisti che più ho ascoltato in questi 10 anni e ho scelto una canzone per ciascuno di loro. Ecco quindi la mia playlist degli Anni 2000 [cliccare qui per i dieci video].

Questo post è catalogato in musica. Vai al permalink.

37 Commenti

  1. AdamsRib commenta:

    Non so se li metterei nello stesso ordine, o se sceglierei lo stesso brano-simbolo, ma  condivido sostanzialmente la bellissima top-ten! Bjork in particolare è una delle artiste che preferisco in assoluto; inoltre non posso che essere contenta del fatto che siano contemplati anche due autori italiani sensibili ed originali come Pacifico e Capossela!!!

  2. sherazade2005 commenta:

    Capossela, Amy, depeche,;sicuramente i piu’ incisivi per i coldplay ma aggiungerei
    ‘No line on the horizont’ dei ‘miei’ intramontabili u2.

    sherailmioturnodicomplimetarmiperleottimescelte

  3. sherazade2005 commenta:

    sheraunpiccolomaggio

  4. NightTripper commenta:

    Personalmente trovo difficle fare classifiche d’ogni genere (vale anche per il cinema), a parte forse indicare le cose preferite di sempre.
    La trovo una cosa divertente ma troppo complicato rinunciare a qualcosa per altro.

    Nella tua però mi trovi pienamente d’accordo sui Sigur ros, David Bowie e Bjork. Un pò meno sui ColdPlay (forse non li avrei inseriti tra i primi dieci)
    Visto che citi due italiani (cercherò di compensare su pacifico), ti segnalo questa che è una delle mie preferite di Dente, di cui ti ho parlato tempo fa..

    http://www.youtube.com/watch?v=CFhuR0WvDx8

  5. RearWindow commenta:

    @Adam’s Rib
    Ero certo che ti sarebbe piaciuta la mia playlist! :)

    @sherazade2005
    Sicuramente se avessi esteso la playlist a qualche posizione in più, avrei incluso anche gli U2 che sono rimasti su straordinari livelli per tutti questi anni. Grazie per il video: splendida canzone! :)

    @sorgentediluce
    :)

    @NightTripper
    Le mie classifiche sono un giochino e vanno prese come tali. Trovo che i Colplay sia la band uscita fuori in questo decnnio che più di ogni altra abbia saputo fare un pop di qualità. Mi pareva giusto inserire anche loro insieme a scelte più raffinate come quelle di Sigur Ros, David Sylvian e Bjork.
    Grazie per il video… in realtà mi sono reso conto che il pezzo lo conoscevo già…

  6. MrsApple commenta:

    In effetti il panorama musicale generale non è dei migliori… anche se per fortuna ci sono ancora canzoni che ci fanno venire la pelle d’oca sulle braccie e si prestano a far da colonna sonora a magici momenti. Approvo molte delle tue scelte, Bjork poi ho imparato ad amarla alcuni anni or sono con il magnifico film Dancer in the Dark di Lars von Trier, regista che amo moltissimo… lo hai visto??? Ora mi vado a sentire i tuoi consigli sonori!!!

  7. utente anonimo commenta:

    Io, al di la’ della musica italiana che seguo e sulla quale mi aggiorno, rimango indegnamente legata a cose vecchie. Non voglio dire solo anni ’70, arrivo pure agli 80 va’!:o) Se sento musica non italiana, immancabilmente mi butto sugli Style Council, gli Smith, Patti Smith, Bruce Springsteen, i Pink Floyd, Genesis,rivado a pescare pure Crosby, Still, Nash e Young…insomma, sono antica!!!
    il che e’ sbagliato, lo so, bisognerebbe rimanere un po’ piu’ up to date!:o))
    Aleike

  8. RearWindow commenta:

    @MrsApple
    L’ho visto e devo dire che il film non mi è piaciuto (contrariamente a te non amo molto Von Trier), ma in compenso c’è una canzone meravigliosa come I’ve seen it all che Bjork canta con Thom York dei Radiohead, gruppo che è rimasto fuori dalla mia top ten per un vero soffio!!! :)

    @aleike
    Mah… rimanendo negli Anni 2000, direi che non ti sei persa tutto sto granchè. Tant’è vero che nella mia classifica – quanto a stranieri – gli artisti esplosi in questi anni sono solo Sigur Ros, Coldplay e Amy Winehouse… per il resto c’è gente che è in giro da 30/40 anni! :)

  9. ipitagorici commenta:

    Mettere anche un brano di Bowie aumenta la stima nei tuoi confronti.
    Peccato che ormai si è ritirato dalle scene, è davvero un mito

  10. DonBuro commenta:

    Troppo complicata… non saprei cosa rispondere…

  11. PF1 commenta:

    Bellina questa cosa… Dovrei farla anche io visto che si parla di musica.
    Verrebbe fuori decisamente diversa dalla tua ma il mondo è bello perché è vario.
    Effettivamente gli ultimi anni non hanno sfornato grandi capolavori, ma qualcosa di buono c’è stato… ora vado a vedere cosa per me e magari, nei prossimi giorni, pubblico la mia listina.

  12. RearWindow commenta:

    @ipitagorici
    Io seguo la sua carriera oramai da 25 anni (GASP!!!). Nel 1987 sono andato a vederlo allo Stadio di San Siro. Si era in 80.000!!! Spiace anche a me che dopo l’operazione al cuore non abbia più trovato la voglia di incidere un nuovo disco… però non dispero :)

    @donburo
    Su su… è un solo giochetto :)

    @PF1
    Lo so che tu hai un animo più rockettaro del mio :)
    Sono molto curioso di vedere cosa metterai nella tua playlist :)

  13. iolosoxchecero commenta:

    Guarda, io più che per album, vado per canzoni (quasi mai mi piace l’intero album, anzi!). Quindi condivido la tua classifica per Amy Winehouse e Coldplay. Poi aggiungerei gli U2, Leona Lewis, Alicia Keys, James Blunt e Carlos Santana. E poi – anche se non c’entra – la mia canzone di sempre: "SHE", cantata da Elvis Costello e dedicatami da mio marito al matrimonio.  Chiudo, per non rovinarti il post con troppo miele!!!!

  14. utente anonimo commenta:

    Penso anch’io che i Sigur Ros siano una delle poche belle novità uscite in questo primo decennio. La band islandese si muove con grande suggestione fra la semplicità rarefatta di nordiche filastrocche e le sonorità di ariose aperture orchestrali.

    Matteo.

  15. ArtemisiaHate commenta:

    Mamma che faticaccia!
    Io non saprei da dove cominciare…:D

  16. crimson74 commenta:

    Ti dirò, anche io faticherei… il problema è che i dischi migliori secondo me appartengono tutti a gente che a conoscerla siamo in 4 gatti… credo che il decennio appena passato sia stato caratterizzato dalla definitiva ‘atomizzazione’ della musica: grazie a Internet e tutto il resto oggi la buona musica non è solo accessibile nei negozi, ma sul web (senza dover per forza passare per metodi considerati illegali, tra l’altro)… e allora secondo me, ‘ste classifiche perdono molto di senso… insomma, Ok, i Radiohead, Bjork, I Sigur Ros, i Tool, hanno fatto dischi bellissimi godendo però pur sempre di una distribuzione in vista…

  17. RearWindow commenta:

    @iolosoxchecero
    Qui davvero stiamo scivolando in un mare di melassa… :)))

    @Matteo
    Ovviamente sono d’accordo, visto che li ho messi al primo posto proprio per premiare la novità in senso musicale…

    @ArtemisiaHate
    Pensa poi che oltre che cominciare bisogna pure finire!!! :)))

    @crimson74
    Se, come dici, i dischi migliori arrivano da gente che non ha una normale distribuzione, significa che esiste una situazione altamente stagnante a livello discografico. Non si propone più roba nuova ma ci si affida su cose più "rassicuranti" che si sa hanno già un mercato.
    In definitiva – come sempre – ciò che conta sono i propri gusti e questa è la mia classifica. Sono 10 fra gli Artisti che ho ascoltato di più in questi 10 anni. Mi piaceva ricordarli tutti insieme prima di tutto a me stesso.

  18. smilepie commenta:

    Coldplay… se parliamo di anni con davanti il 2…
    loro in assoluto… x’ i Depeche che adoro in maniera esagerata…
    hanno dato il loro meglio negli anni 90…
    e il buon, buonissimo David prima ancora… : )))))
    Nuovi nuovi con il 2… allora tra gli italiani Allevi, Negramaro
    le donne… Goldfrapp, gruppi… Kings of Convenience, Röyksopp…

    @ Crimson: i Radiohead… non valgono partono negli anni 90… ; )))))))

  19. utente anonimo commenta:

    Direi che ci sono un pò tutti i miei preferiti, dai Depeche Mode a Bowie, dai Coldplay alla Winehouse….ma DAVID SYLVIAN!!!! Paolo mi fai commuovere!!!!!!
    La samurai Tzugumi (senza quel fastidioso difetto del suicidio però!)

  20. RearWindow commenta:

    @smilepie
    Come ho scritto nel post, ritengo che musicalmente questi primi 10 anni del secolo siano stato poco interessanti. Non a caso nella mia personale playlist inserisco solo 4 artisti espressione del decennio: i grandi Sigur Ros (novità autentica e piena), Coldplay, Amy Winehouse e – per il nostro Paese – Pacifico, che ritengo il miglior autore italiano di musica pop. Ben vengano poi i Depeche, Bjork, i Radiohead ecc, che – seppur in giro da molto più tempo – sono riusciti a produrre musica migliore di molti loro colleghi più giovani.
    Quanto ad Allevi, il mio personale parere è che sia straordinariamente sopravvalutato.

    @Tzugumi
    Allora sai cosa faccio? Unisco idealmente il mio post col tuo sui samurai attraverso questa meravigliosa canzone di Sylvian e Sakamoto

  21. SaR commenta:

    In questo settore sono ignorante, comunque, ti saluto. Ciao.

  22. MauroPiadi commenta:

    Hmmm… sulla musica di quest’ultimo decennio non so nulla o quasi, quindi mi astengo; piuttosto, mi sarei atteso un post su Eric Rohmer, appena scomparso… 

  23. Notforever commenta:

    orpo che bella sfida…provo a pensarci pure io :o)

  24. RearWindow commenta:

    @SaR
    Un caro saluto a te! :)

    @MauroPiadi
    Rohmer è stato uno dei padri fondatori della Nouvelle Vague francese. Un maestro, anche se non rientra tra i miei favoritissimi.

    @Notforever
    Giusto per inventarsi un giochino scemo in più :)

  25. Memole7 commenta:

    Aggiungo i Muse

  26. alerina commenta:

    e chasing pavements di Adele dove la mettiamo? La mettiamo? A me piace tanto . la melodia mi ricorda karol king
    Red hot chili peppers non ti piacciono? mi ricordo la canzone del " tubo giallo". Mia figlia che aveva due anni si incantava davanti a quel video…adesso non mi viene in mente il titolo. Quando la sentivamo in macchina alla radio lei si illuminava e diceva "tubo gialloooo" tutta sorridente. Secondo me vale la pena aggiungerla, magari come segnalazione fuori classifica. Il titolo adesso lo ricordo è can’t stop.

  27. RearWindow commenta:

    @Memole
    Preso atto dell’aggiunta! :)

    @aleirina
    Confesso che non conosco il brano. Ora me lo vado a sentire su YouTube. quanto poi ai RHCP, non mi sono mai piaciuti… com’è che si dice? De gustibus… :)))

  28. paveloescobar commenta:

    Credo che siano artisti "Troppo famosi", quasi tutti pop o tutti (l’ultimo non lo conosco)…..ci sono artisti che andrebbero valorizzati un pò di più…..ovviamente è la tua classifica personale e alcuni artisti come i Sigur Rose devo ancora ascoltarli…..credo che andrebbe insomma stilata una classifica per ogni genere musicale (pop, jazz, prog, metal etc. etc.)…..
    Ciao!

  29. RearWindow commenta:

    @paveloescobar
    Proprio non sarei riuscito a stilare una classifica per ogni genere, anche perchè – come ripeto – non credo che questi 10 anni abbiano prodotto tutta questa gran musica. Quanto al jazz in particolare, per me esiste solo quello classico: Ella Fitzgerald, Louis Armstrong, Billie Holiday, Frank Sinatra ecc. Dopo che ascolti loro, ti pare davvero difficile trovare della musica attuale che anche solo si avvicina a quel livello… :)
    Un saluto…

  30. MonsieurVerdoux commenta:

    eh classifica difficile da fare…però qualcosa dei radiohead ce l’avrei messa!

  31. RearWindow commenta:

    @MonsierVerdoux
    In realtà i Radiohead sarebbero dovuti essere al decimo post ex aequo con Morrissey. Poi ho preferito "premiare" quest’ultimo perchè in questi anni recenti è ritornato alla grande, dopo alcuni mezzi passi falsi negli Anni 90. Invece i Radiohead si sono un pò involuti in una sperimentazione non sempre così convincente, allontanandosi dalle vette raggiunte nell’ultimo decennio del secolo scorso.

  32. alerina commenta:

    cosa pensi di Negramaro Carmen Consoli ed Elisa? troppo commerciali? Ti confesso che ogni volta che ascolto le loro canzoni passare in radio le canto…Buon 2010-2020

  33. RearWindow commenta:

    @alerina
    Secondo me Elisa è la migliore cantante (ed autrice) italiana fra quelle della sua generazione. Apprezzo molto il suo lavoro. Negramaro e Carmen Consoli mi piacciono un pò meno, anche se penso abbiano fatto cose di qualità.

  34. corradovecchi commenta:

    Franz Ferdinand…se non si perdono nel cazzeggio come molti gruppi possono fare strada, sono una bella novita degli anni zero…sai cosa ??
    Ormai c’è troppa musica da Mtv in giro…Ciao

  35. corradovecchi commenta:

    Anche i Wilco sono bravissimi; credo che tutte le band che scelgono di stare fuori dal circuito Mtv siano da ammirare….Ciao

  36. RearWindow commenta:

    @corradovecchi
    D’accordissimo su MTV. Più in generale penso che l’industria musicale (di cui MTV è espressione mediatica) non ha più interesse nel promuovere musica "sperimentale", fuori dai più classici schemi commerciali, ed ecco che così il panorama finisce col diventare asfittico.
    Quanto ai gruppi che hai menzionato: i primi non mi dispiacciono troppo, i secondi non li conosco… mi documenterò! :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.