Archivi Mensili: ottobre 2009

Il limite

Ricordate quando Moretti ne Il Caimano afferma che «Berlusconi ha già vinto perchè le sue televisioni hanno cambiato la testa degli italiani», rievocando peraltro ciò che nei primi anni 70 aveva detto Pasolini riguardo al neofascismo consumistico: «Il fascismo non è stato sostanzialmente in grado nemmeno di scalfire l’anima del popolo italiano: il nuovo fascismo, attraverso i nuovi mezzi di comunicazione e di informazione [specie, appunto, la televisione], non solo l’ha scalfita, ma l’ha lacerata, … continua a leggere »

Catalogato in berlusconi, marrazzo, politica | 27 Commenti

Dimettersi? Così non fan tutti!

Io sono dell’avviso che nel nostro paese vi sia una grossissima questione morale da affrontatare e risolvere. Forse ci si è dimenticati che esiste un decoro delle istituzioni a cui sono chiamati a rispondere i nostri rappresentanti, che – in quanto tali – hanno il dovere di tenere comportamenti irreprensibili sotto ogni punto di vista. Pertanto per gli uomini di Stato non può e non deve esistere un distinguo fra abitudini private e sfera pubblica. … continua a leggere »

Catalogato in berlusconi, gramellini, marrazzo, politica | 21 Commenti

La musica è ancora ribelle?

La musica italiana d’autore ha da lungo tempo perso quell’impegno politico che l’aveva contraddistinta durante gli Anni Settanta, quando diventò espressione della controcultura giovanile, figlia di quella forte politicizzazione, avvenuta a seguito delle lotte operaie e studentesche della fine degli Anni ’60. I cantautori nati artisticamente in quegli anni personalizzarono il proprio impegno, ognuno a suo modo: De Andrè cantando di figure umili, emarginate e borderline. De Gregori usando una chiave ermetica ed assai poetica. … continua a leggere »

Catalogato in battiato, musica, politica, societa | 27 Commenti

Chi ignora il passato non saprà mai nulla del presente

[1973] Silvio Berlusconi fonda la Italcantieri Srl, grazie a due misteriose fiduciarie svizzere. Tramite l’amico avvocato Cesare Previti, acquista ad Arcore, pagandola appena 500 milioni di lire, la Villa Casati ed alcuni terreni contigui. La proprietà gli è venduta da Annamaria Casati Stampa, contessina dodicenne rimasta orfana nel 1970, che versa in grandi difficoltà finanziarie, della quale l’avvocato Previti è tutore legale. [1974] Grazie a due fiduciarie della BNL, nasce l’Immobiliare San Martino, amministrata da … continua a leggere »

Catalogato in berlusconi, dell'utri, politica, previti | 28 Commenti

La dittatura dei calzini turchesi

L’altra sera ad Annozero Massimo D’Alema e Rosy Bindi non hanno avuto il coraggio di dire qualcosa di sinistra. Al leghista Castelli che così li incalzava: «Il 65% degli italiani è con Berlusconi. Saranno mica tutti scemi gli italiani?» non hanno osato dare l’unica risposta che esiste per questa domanda, ossia: sì, gli italiani sono scemi… ed anche qualcosa di più. Daniele Luttazzi sul suo blog scrive: «Circa trent’anni fa, le strategie del marketing politico USA … continua a leggere »

Catalogato in berlusconi, mesiano, politica | 24 Commenti

E’ primario fare le primarie?

Non c’è settimana che il PD non delizi il suo elettorato [sempre meno nutrito] con un nuovo casus belli. Non si è fatto in tempo a sbollire la rabbia per la superficialità inammissibile con cui 22 deputati democratici hanno disertato il voto sullo scudo fiscale, facendo così passare la legge e consentendo al governo di schivare una debacle dalle conseguenze imprevedibili, che ieri l’onorevole Paola Binetti ha votato diversamente dalla posizione del partito sul testo … continua a leggere »

Catalogato in bersani, binetti, politica | Lascia un commento

Di onde, città e funamboli

Stamane, profittando di una tregua che la pioggia ha concesso, ho deciso di fare due passi sul “mio” lungomare. Il mare in questa stagione ha il sapore delle cose che appartengono al passato, di quelle che come si facevano una volta, non si fanno più. Ma, allo stesso tempo, presenta la medesima forza e la medesima vitalità di chi, col presente, deve fare i conti tutti il giorni e sa che deve lottare con le ore e con i minuti, … continua a leggere »

Catalogato in blablabla, genova | Lascia un commento

Il lodo lede

Il Lodo Alfano è lesivo della Costituzione e del principio di uguaglianza di tutti i cittadini dinanzi alla legge. Per dirla con Orwell, non esiste nessuno che sia più uguale degli altri. Lo ha stabilito la Consulta, secondo la quale per introdurre uno “scudo giudiziario” di tale portata per le quattro più alte cariche dello Stato, serviva una legge costituzionale [e quindi una maggioranza parlamentare dei due terzi], e non una semplice legge ordinaria. Berlusconi ora torna ad … continua a leggere »

Catalogato in berlusconi, politica | 35 Commenti

Gli indifferenti e gli altri

Odio gli indifferenti. Quelli che “a me la politica non interessa” o “io di politica non ci capisco niente”, oppure che “tanto sono tutti uguali”. Fra questi ci sono molti incolti – certamente – ma anche coloro che, trascorrendo troppe notti sopra vecchi tomi impolverati, pensano di aver compreso cose che altri non afferrano. Basterebbe un pò di impegno per i primi ed umiltà per i secondi, per realizzare che i politici in Italia non sono … continua a leggere »

Catalogato in minzolini, politica | 23 Commenti

Il miglior post degli ultimi 150 anni

Secondo berlusconi, la manifestazione che si terrà domani a Roma per la liberta’ di informazione «è una farsa assoluta, perchè c’è più libertà di stampa in Italia che in qualunque altro Paese. Tutte le persone di buon senso questo lo sanno».Se ne ricava che i 450.000 firmatari dell’appello di Repubblica a difesa di questo inalienabile diritto, il buon senso non sanno neppure dove sta di casa. Premi Nobel come Dario Fo, Renato Dulbecco, Doris Lessing, Josè Saramago, Wislawa Szymborska. Scrittori … continua a leggere »

Catalogato in berlusconi, dell'utri, politica, previti | 30 Commenti